Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Jurassic Park

Di

Editore: Garzanti Libri

4.1
(3492)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 488 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Portoghese , Olandese , Chi semplificata , Finlandese , Sloveno , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8811667437 | Isbn-13: 9788811667438 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Pagnes , M. T. Marenco

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Fiction & Literature , Science & Nature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Jurassic Park?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    L'ipotesi metascientifica che suffraga questo romanzo si presta, pericolosamente, all'assurdità. Tuttavia il libro raggiunge una complessità piuttosto rara, perché Jurassic Park racchiude una chiara p ...continua

    L'ipotesi metascientifica che suffraga questo romanzo si presta, pericolosamente, all'assurdità. Tuttavia il libro raggiunge una complessità piuttosto rara, perché Jurassic Park racchiude una chiara parabola sulla perversione impura delle applicazioni tecnico-commerciali della scienza moderna.
    Allarmi farraginosamente espressi, in passato, da Heidegger, Gehlen e altre anime belle dell'ecologismo letterario che, nel corso del Novecento, non è mai mancato nella fantascienza più didattica e che, nel romanzo di Crichton, trovano un'eco dolcemente ironica.La sua lezione fondamentale riguarda il delirio di onnipotenza e ci ricorda che quanto più grande è l'accumulo di potere, tanto più duro sarà il lavoro di demolizione operato dal disordine dell'imprevisto.Bisogna approfondire la scienza del caos se si vuole sapere dove andrà a parare il caos della scienza.

    ha scritto il 

  • 5

    fantastico

    Libro eccezionale, che ti prende sin dalle prime pagine. Avevo paura fosse troppo simile al film, che conosco a memoria...e invece...è un bel pò diverso ed è fantastico! I personaggi sono grandiosamen ...continua

    Libro eccezionale, che ti prende sin dalle prime pagine. Avevo paura fosse troppo simile al film, che conosco a memoria...e invece...è un bel pò diverso ed è fantastico! I personaggi sono grandiosamente caratterizzati, la storia è bella, affascinante e originale ...e la scrittura bè....è perfetta! Da biotecnologa ho trovato le parti scientifiche scritte veramente bene (diciamo che ha puntato molto a raccontare una storia che seppur "fantastica" è verosimile grazie alle sue premesse). Ho adorato anche l'introduzione degli schemi e dell'interfaccia del computer che aiutano lo spettatore a sentirsi davvero dentro la vicenda! L'aspetto che mi ha colpito è anche la cattiveria, che nel film non c'era. Se si muore, si muore veramente in maniera violenta! Insomma....lo consiglio!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Mi sono avvicinata relativamente tardi ai film, ma non così tanto da non riuscire ad apprezzare l'entusiasmo dell'attesa per il quarto. Sta però di fatto che da quando ho scoperto la serie e soprattut ...continua

    Mi sono avvicinata relativamente tardi ai film, ma non così tanto da non riuscire ad apprezzare l'entusiasmo dell'attesa per il quarto. Sta però di fatto che da quando ho scoperto la serie e soprattutto, dopo aver scoperto l'esistenza del libro, ho iniziato una grande ricerca per poter così carpire sempre più segreti sulle rivoluzioni scientifiche, e devo dire che non sono rimasta delusa!!!!
    Come spesso accade il libro prende la storia più in largo, e ha anche la possibilità di fornire molti più dettagli. Nonostante questo, però, devo dire che il film si presenta molto fedele all'originale, anzi, anche più di quanto credessi!!!!
    Concludendo vorrei dire che è un libro veramente spettacolare, in grado di appassionare, impaurire e sorprendere. Insomma, piano piano li voglio proprio cercare tutti!!!!!

    ha scritto il 

  • 4

    I dinosauri sono tornati!

    Bella storia avventurosa, con qualcosa in più rispetto al film. L'isola che dovrebbe diventare un parco d'attrazione per turisti si trasforma in un incubo infestato da dinosauri che non sono così cont ...continua

    Bella storia avventurosa, con qualcosa in più rispetto al film. L'isola che dovrebbe diventare un parco d'attrazione per turisti si trasforma in un incubo infestato da dinosauri che non sono così controllabili come pensavano i loro creatori. Molto più crudo del film.

    ha scritto il 

  • 0

    Dell'avere 14 anni e di altre stranezze simili.

    A quattordici anni leggevo Topolino, sì leggevo ancora Topolino, e amavo il cinema. Mi nutrivo di cinema, e il mio spacciatore di trame e giudizi era ... Walter Veltroni. Sì, lui, che all'epoca aveva ...continua

    A quattordici anni leggevo Topolino, sì leggevo ancora Topolino, e amavo il cinema. Mi nutrivo di cinema, e il mio spacciatore di trame e giudizi era ... Walter Veltroni. Sì, lui, che all'epoca aveva una rubrica di cinema in tivù sul Venerdì di Repubblica, rivista interessante e dotata spesso di pubblicità o servizi con donne in deshabillé, cosa che a un quattordicenne faceva molto comodo ...
    Comunque il buon Walter scrisse che Congo era il miglior romanzo di Michael Crichton e io, che all'uscita dal ginnasio passavo vicino a una bancarella di libri usati, decisi di cercarlo. Lo trovai, ma c'era anche una vecchia e semidistrutta edizione di Shining e scelsi l'orrore. Da lì nacque la mia passione per King, ma poi comprai anche Congo. Non mi è mai piaciuto, Walter, ma proprio mai.
    Comunque non ho più letto nulla di Crichton da allora, fino a che, su una bancarella di libri usati, non la stessa di allora, ho trovato Jurassic Park a 2 euro. L'ho preso di corsa, che il prezzo era inarrivabile.
    E quindi ... Walter! Che dici Walter!?! Io avevo visto, e rivisto e stravisto il film di Spielberg e pensavo che fossero uguali. Ma non lo sono, il libro è migliore. Infinitamente migliore.
    Il libro è più serio, più realistico, più pauroso e ... più cattivo. Muore un sacco di gente nel libro, molta più che nel film, e muore davvero male. E muoiono dei protagonisti, male, e per fare così ci vuole coraggio.
    E quindi? Bellissimo libro, divertente, interessante, lascia dentro delle idee e degli interrogativi sull'uomo, sulla scienza, sulla natura e su quello che facciamo al mondo e nel mondo.

    ha scritto il 

  • 3

    Crichton 101

    Il romanzo probabilmente più noto di Crichton e ne ha tutte le forze e tutti i punti deboli: ritmo narrativo eccellente, idee originali eppure verosimili, personaggi poco approfonditi ma estremamente ...continua

    Il romanzo probabilmente più noto di Crichton e ne ha tutte le forze e tutti i punti deboli: ritmo narrativo eccellente, idee originali eppure verosimili, personaggi poco approfonditi ma estremamente funzionali; l'intreccio è un po' debole, la tecnologia onnipresente nelle opere dell'autore appesantisce un po' la lettura e il finale è un po' deboluccio e con nodi irrisolti.
    Una discreta lettura anche se mi aspettavo un po' di più da Crichton

    ha scritto il 

  • 4

    Poco da aggiungere alle recensioni già apparse: il climax nasce da una situazione narrativa piuttosto debole: possibile che non ci sia un circuito di emergenza, che basti un baco a mandare a ramengo l ...continua

    Poco da aggiungere alle recensioni già apparse: il climax nasce da una situazione narrativa piuttosto debole: possibile che non ci sia un circuito di emergenza, che basti un baco a mandare a ramengo l'intera, costosissima struttura di sicurezza?
    Mi sfugge perchè non sia stato attivato il generatore di emergenza al primo guasto, o perchè i velociraptor fuggano solo al secondo, rubando la scena al tirannosauro; e come possa un ingegnere capo dimenticare la procedurra di riavvio..
    Ma non è importante. Crichton è felice di divulgare narrando, e qui si intrecciano ben 3 temi intelligentemente collegati: non solo l'ingegneria genetica, ma anche la teoria del caos così in voga a fine anni '90 (chi non ha letto "Chaos" di James Gleick all'università? Qui è citato a piene mani), e per finire la gestione di un parco con approfondimenti ecologici e tecnici.
    La tirata contro la scienza attuale (contro la tecnoscienza sostenuta dalle grandi multinazionali, si potrebbe dire) può sorprendere e suonare generica o poco convincente, ma è senz'altro in anticipo sui tempi.
    Peccato che Crichton non ci sia più per scrivere un romanzo sugli OGM.. chissà cosa ne direbbe, se sarebbe pro o contro.

    ha scritto il 

  • 5

    bellissimo

    Bellissimo libro! Letto qualche anno fà! spettacolare! ho apprezzato il film ma il libro è decisamente meglio! carico di adrenalina, un romanzo unico di uno scrittore tra i migliori

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per