Jurassic Park

Di

Editore: Garzanti Libri

4.1
(3674)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 488 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Portoghese , Olandese , Chi semplificata , Finlandese , Sloveno , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8811667437 | Isbn-13: 9788811667438 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Pagnes , M. T. Marenco

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Scienza & Natura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Jurassic Park?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Avendo visto prima il film ero sicura che anche il libro mi avrebbe catturato allo stesso modo...all'inizio è stato così poi con lo scorrere delle pagine la storia si è appiattita...non c'è l'azione e ...continua

    Avendo visto prima il film ero sicura che anche il libro mi avrebbe catturato allo stesso modo...all'inizio è stato così poi con lo scorrere delle pagine la storia si è appiattita...non c'è l'azione e la suspance che mi aspettavo..tutto scorre troppo lentamente e le spiegazioni sull' ingenieria genetica dopo un pò stufa così come tutti gli schemi che sono riportati su libro e che dovrebbero spiegare l'uso de programma che è istallato sui pc dell'isola e che servono per gestire la stessa....il personaggi di Grant e Ellies sono sicuramente i migliori....ma egli altri, tranne che Tim, sono un fracasso totale...peccato!!!

    ha scritto il 

  • 1

    non ho letto il libro prima che uscisse il film quindi sono cresciuto con la versione cinematografica.
    Mi aspettavo molta più azione come nel film ma non c'è stata anzi questi animali che dovrebbero ...continua

    non ho letto il libro prima che uscisse il film quindi sono cresciuto con la versione cinematografica.
    Mi aspettavo molta più azione come nel film ma non c'è stata anzi questi animali che dovrebbero essere , ovvero i più feroci predatori della storia ma sembrano degli agnellini che hanno dei comportamenti che sono ben lungi dal'essere reali ma non solo le scene d'azione nelle quali vengono coinvolti sono lente , sbrigative e prive di pathos.
    Nella parte iniziale si trova una profonda riflessione sull'ingegneria genetica se sia giusta o sbagliata , se il creare qualcosa dal nulla sia etico o meno , molto interessante ma secondo me rallenta molto la narrazione che entra nel vivo solo a metà libro.
    il personaggio che mi è piaciuto di più è Malcom che dice le cose come stanno ma nessuno gli da retta soprattutto Hammond che è totalmente diverso da come appare del libro , infatti dei nipoti se ne sbatte altamente.
    Il finale è NO NO e NO perché Hammond doveva pagare per quello che ha fatto e non farla franca

    ha scritto il 

  • 4

    Scorrevole, piacevole e istruttivo!

    Volevo un libro avventuroso, ma che sapesse anche spaventarmi.
    Volevo un libro da leggere tutto d’un fiato, ma che mi lasciasse qualcosa.
    Non avrei mai pensato, mai e poi mai, che Jurassic Park fosse ...continua

    Volevo un libro avventuroso, ma che sapesse anche spaventarmi.
    Volevo un libro da leggere tutto d’un fiato, ma che mi lasciasse qualcosa.
    Non avrei mai pensato, mai e poi mai, che Jurassic Park fosse il libro di cui avevo bisogno…
    Invece è lui, È PROPRIO LUI!
    In barba alle apparenze, fumentate grazie anche al film, questo libro è completo, complesso, estremamente attuale.
    È un libro “scomodo”, un libro che tocca temi importanti, un libro che non annoia pur essendo, in diversi capitoli, profondo e capace di smuovere nel lettore dubbi e domande.
    Per me è stato un libro appassionate, bello, che mi ha fatto riflettere, che non mi ha annoiato mai.
    Lo stile dell’autore è fantastico, passa dalla storia, alla biologia, alle teorie matematiche, alla pura filosofia in poche righe, ma non spiattella al lettore frasi ridondanti, parole pompose e incomprensibili, no.
    Tutto è spiegato con pacatezza, ma decisione, con chiarezza e anche con una certa durezza.
    Per me il vero protagonista di questa storia non è il dottor Grant, per quanto io abbia fatto il tifo per lui e i ragazzi dalla prima all’ultima pagina, ma… udite, udite… quel rompi balls di Ian Malcom!
    Il matematico è come un avvoltoio sulla spalliera, sembra stare li ad aspettare il disastro, invece con lo scorrere delle pagine, egli diventa una specie di grillo parlante capace di certe perle di saggezza fuori dal comune. Le sue parole fanno riflettere il lettore anche più scettico e io l’ho adorato!
    Crichton mi ha saputo condurre in un mondo perduto facendomi pensare che tutto ciò che è descritto dalla sua fantastica penna fosse reale. Adoro la sua scrittura.
    Sicuramente leggerò altro!

    ha scritto il 

  • 4

    Bellissimo!
    Avevo ovviamente visto prima il film (almeno una 20ina di volte) e devo dire che le differenze ci sono, e molte!
    Lo stile è scorrevole e semplice, per chi non ha studi scientifici alle spa ...continua

    Bellissimo!
    Avevo ovviamente visto prima il film (almeno una 20ina di volte) e devo dire che le differenze ci sono, e molte!
    Lo stile è scorrevole e semplice, per chi non ha studi scientifici alle spalle risultano comunque abbastanza comprensibili le parti che parlano di esperimenti genetici e della nuova vita dei dinosauri.
    Ci sono un sacco di scene avventurose che nel film sono state tagliate, è un peccato ma è comprensibile; ad esempio l'avventura di Grant e i ragazzi sul fiume.
    Importantissimo, secondo me, il finale, che è stato brutalmente tagliato nel film: è il fulcro di tutto, l'inizio di una nuova storia, la natura che fa il suo corso.
    Peccato!
    Nel complesso un libro che merita di essere letto :-)

    ha scritto il 

  • 4

    Chricton è un grande. Ciononostante ho letto questo libro adesso, a distanza di molti anni dalla sua uscita e dopo aver visto il film e questo ha influito negativamente sulla lettura. Non sono riuscit ...continua

    Chricton è un grande. Ciononostante ho letto questo libro adesso, a distanza di molti anni dalla sua uscita e dopo aver visto il film e questo ha influito negativamente sulla lettura. Non sono riuscita a godermelo come se lo avessi letto tanti anni fa, occasione sprecata, peccato.

    ha scritto il 

  • 2

    Film > Libro

    Parte col botto per poi arenarsi in scene di azione tirate troppo per il lungo (vedi il fiume e pterodattili).
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILE ...continua

    Parte col botto per poi arenarsi in scene di azione tirate troppo per il lungo (vedi il fiume e pterodattili).
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILER --------
    ------- SPOILER --------

    in cui sì, i nostri eroi sono in pericolo ma tanto non è Game of Thrones e nessuno muore anche se è quasi inghiottito da un T-Rex o Pterodattilo...

    ha scritto il 

  • 5

    Capisco quando un libro mi sta prendendo davvero tanto quando inizio a parlarne con tutti. Ogni persona che ho incontrato durante i cinque giorni di lettura si è dovuta sorbire il mio “Sai che sto leg ...continua

    Capisco quando un libro mi sta prendendo davvero tanto quando inizio a parlarne con tutti. Ogni persona che ho incontrato durante i cinque giorni di lettura si è dovuta sorbire il mio “Sai che sto leggendo il libro da cui è stato tratto il film di Jurassic Park?” e successiva decantazione di un libro che posso dire di aver amato dalla prima all'ultima parola.
    Crichton è un genio. E voi direte ''Hai scoperto l'acqua calda!” eh, sì, prima facevo solo delle gran docce fredde, cosa vi devo dire?!

    L'ingegneria genetica e la possibilità di creare e modificare la vita in un laboratorio mi ha sempre affascinata; la parte più sconosciuta della storia del nostro pianeta ha da sempre stimolato la mia curiosità. Posso dire che ho sempre amato i dinosauri, queste creature così avvolte dal mistero che hanno attraversato, sebbene sotto forma di fossili, secoli di storia per arrivare fino a noi. Anche fisicamente hanno sempre stimolato il mio stupore e alimentato la mia fantasia.
    Questo mix, condito da una narrazione da maestro, colta ma mai noiosa, avvincente e intelligente, fa di questo libro il mio genere di lettura ideale.

    Jurassic Park è un sogno che prende vita: il sogno di arrivare finalmente a capire di più su queste affascinanti e misteriose creature che hanno popolato la terra milioni di anni fa.
    Ma Crichton ci frena subito: dove può portare la realizzazione di questo sogno? Mi sono piaciuti molto gli spunti di riflessione che nascono da questo libro. La scienza fa in continuazione passi da gigante, ma siamo abbastanza intelligenti da capire quando è il momento di frenare questa corsa? Fino a dove si spingerà la sete di conoscenza dell'uomo? E quanto è sottile il confine tra ''sete di conoscenza'' e ''illusione di poter avvicinarsi all'essere un dio''? Perché è a questo che l'uomo, dopotutto, ha sempre mirato: prendere il posto di un presunto ''Creatore'' e gestire anche campi indomabili.
    Hammond è sicuramente il soggetto più interessante del libro, il creatore di Jurassic Park che descrive il proprio parco decantandone tutte le misure di sicurezza. Il lettore non può non ritrovarsi a pensare che niente potrà andare storto. Ma non è solo la teoria del caos; non è solo che non si può domare né la natura né la vita; è anche la sete di denaro dell'uomo che fa crollare tutto. Nedry è l'esempio del potere nelle mani sbagliate e dell'uso dei progressi della scienza per uno scopo egoistico. Impossibile non chiedersi quanti Nedry ci siano qua fuori.

    ha scritto il 

  • 5

    Uno dei migliori di Crichton ed unn eccellente esponente del genere. Molto interessante la parte scientifica e valido sotto il profilo action. Intrattenimento di alta classe.

    ha scritto il 

  • 2

    Complessivamente è una lettura piacevole anche se, a mio parere, decisamente sopravvalutato. Parte bene ma tutta la parte centrale è pura azione, fin troppa per i miei gusti. È una trama perfetta per ...continua

    Complessivamente è una lettura piacevole anche se, a mio parere, decisamente sopravvalutato. Parte bene ma tutta la parte centrale è pura azione, fin troppa per i miei gusti. È una trama perfetta per un film ma dal libro mi aspettavo di più. Crichton ha scritto di molto meglio. Sicuramente è uno di quei casi in cui aver visto il film penalizza la lettura del libro. Per i pochi che non avessero visto il film lo consiglio, per tutti gli altri... leggetelo senza aspettative e vi divertirete comunque, altrimenti puntate su altro.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per