Jurassic Park

Di

Editore: Garzanti Libri

4.1
(3549)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 488 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Portoghese , Olandese , Chi semplificata , Finlandese , Sloveno , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8811667437 | Isbn-13: 9788811667438 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. Pagnes , M. T. Marenco

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Scienza & Natura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Jurassic Park?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    "Inevitabilmente, le instabilità nascoste cominciano ad apparire. Ora le imperfezioni nel sistema diventeranno serie. Il recupero del sistema potrebbe dimostrarsi impossibile." - Ian Malcom

    Ma voi avete deciso di non voler essere alla mercé della natura. Decidi di tenere la natura sotto controllo, e da quel momento sei in un grosso guaio, perchè non lo puoi fare. Tuttavia hai elaborato s ...continua

    Ma voi avete deciso di non voler essere alla mercé della natura. Decidi di tenere la natura sotto controllo, e da quel momento sei in un grosso guaio, perchè non lo puoi fare. Tuttavia hai elaborato sistemi che richiedono che tu lo faccia. E non puoi farlo - non hai mai potuto farlo - e non lo farai mai. Non confondere le cose. Puoi fare una nave, ma non puoi fare l'oceano. Puoi fare un aeroplano, ma non puoi fare l'aria. I tuoi poteri sono più ridotti di quanto i sogni della tua ragione vorrebbero farti credere.

    "Jurassic Park" è un titolo che non può lasciare indifferenti. Chi di noi non ha mai sentito parlare del celeberrimo film di Spielberg, chi di noi non l'ha mai visto ed adorato? Personalmente, è stata una delle pellicole a cui ero più affezionata, da piccolina. Era adrenalinico, affascinante, pieno d'avventura!
    Il libro di Michael Crichton da cui il film è stato tratto, invece, l'ho letto un po' per gioco. Volevo qualcosa che riuscisse a farmi staccare dalla situazione presente, ed un romanzo sui dinosauri -che tanto avevo amato da piccola- non poteva che riuscirci, no?
    Infatti, così è stato. Spettacolare. Non pensavo mi sarebbe piaciuto così tanto, perchè questo non è esattamente il mio genere: invece ho avuto il fiato sospeso durante tutta la lettura, mi sono sentita trasportata su quell'inesplorata e misteriosa isola in Costa Rica, sono fuggita a gambe levate per scappare dai Velociraptor e dal Tirannosauro, ho sentito i rumori della giungla e visto degli animali giurassici incredibili. Davvero, non riesco a capacitarmene, ma è stata una lettura molto più che avvincente. L'autore scrive da Dio ed è stato capace di mischiare azione e teorie scientifiche e matematiche in giusta dose, senza annoiare e rendendole persino comprensibili e piene di fascino. Inoltre, non mancano spunti di riflessione interessanti, sulla natura, il potere dell'uomo e la scienza in sè.
    Cinque stelline meritatissime, perchè un buon libro deve saperci far alienare dalla realtà, e questo ci è riuscito in pieno.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho amato il film, ed il libro l'ho amato ancora di più.
    Lettura scorrevole, l'inserimento di teorie scientifiche e matematiche non è per nulla pesante, anzi..sono totalmente funzionali alla riuscita d ...continua

    Ho amato il film, ed il libro l'ho amato ancora di più.
    Lettura scorrevole, l'inserimento di teorie scientifiche e matematiche non è per nulla pesante, anzi..sono totalmente funzionali alla riuscita del racconto.
    E poi ci sono i dinosauri, basta solo nominarli per far prendere bene davanti a questo libro.

    ha scritto il 

  • 4

    (1990)

    Lo spaventoso potere della nuova ingegneria genetica e la teoria del caos. Una scienza ingovernabile, senza standard etici adeguati. E un nuovo modo di concepire la macchina del tempo, ricreando la vi ...continua

    Lo spaventoso potere della nuova ingegneria genetica e la teoria del caos. Una scienza ingovernabile, senza standard etici adeguati. E un nuovo modo di concepire la macchina del tempo, ricreando la vita invece di spostarsi nel passato. Semplice, clonare il DNA di un animale estinto e farlo crescere, un nuovo mondo di un'archeologia senza scavi. Sempre che sia semplice creare nuove forme di vita di cui non si sa assolutamente nulla - noi non abitiamo lo stsso pianeta del giurassico. L'importante è fare qualcosa di grande, e farlo presto. Queste sono, più o meno, le riflessioni che animano il bestseller di Crichton e, meno, il celebre film di Spielberg, entrambi godibilissimi.

    Il romanzo apre tutto un filone che dominerà la fantascienza degli anni '90, quello sull'ingegneria genetica. Del 1991 è Beggers in Spain (Mendicanti di Spagna) di Nancy Kress, vincitore dei premi Hugo e Nebula, opera chiave dell'intero decennio. L'autrice imposta il racconto (e i tre romanzi che seguiranno) su alcune nuove teorie dell'ingegneria genetica e sulla possibilità di intervenire su i geni umani per modificarli in modo tale da rendere inutile il tempo trascorso e perduto dormendo. Notevoli anche gli enigmi bio-genetici degli splendidi tecnothriller Miracoli e giuramenti (Oaths and Miracles, 1996) e Contagio (Stinger, 1998), che condividono con la trilogia degli Insonni le problematiche genetiche, raccontate dalla Kress sempre con grande umanità e passione e un'ottima caratterizzazione dei personaggi, qualità che mancano a Crichton. Del 1999 è invece I figli di Erode (Darwin's Radio) di Greg Bear, vincitore del Nebula, un aggiornamento dell'uomo.

    L'approccio all'argomento genetica di Nancy kress e Greg Bear è sicuramente più interessante rispetto a quello di Jurassic Park, come è molto più stimolante e originale l'approccio alla teoria del caos di Connie Willis con Il fattore invisibile (Bellwether, 1995). Ma Jurassic Park è un parco dei divertimenti del quale è impossibile rimanere delusi.

    ha scritto il 

  • 5

    Probabilmente il libro più noto di Crichton..... É stato il mio primo "Crichton"..... e devo dire che ho iniziato bene ..fantastico in tutte le sue parti. Scritto in modo magistrale riesce a farti viv ...continua

    Probabilmente il libro più noto di Crichton..... É stato il mio primo "Crichton"..... e devo dire che ho iniziato bene ..fantastico in tutte le sue parti. Scritto in modo magistrale riesce a farti vivere le vicende in maniera reale ! Pagina dopo pagina le parole scorrono come un fiume in piena senza mai stancare.Bellissimo . Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro davvero molto bello e suggestivo che ti tiene incollato dalla prima all'ultima pagina. Per quanto mi sia piaciuto il film, che ha lasciato pressoché inalterati diversi punti salienti, il libr ...continua

    Un libro davvero molto bello e suggestivo che ti tiene incollato dalla prima all'ultima pagina. Per quanto mi sia piaciuto il film, che ha lasciato pressoché inalterati diversi punti salienti, il libro mi è piaciuto molto di più soprattutto per diverse spiegazioni a mio avviso inesistenti nel film. Assolutmente consigliato.

    ha scritto il 

  • 4

    col fiato sospeso dall'inizio alla fine. Come in ogni libro di Crichton personaggi e scenari ben caratterizzati. Fortunatamente diverge dal film in svariate cose (non che il film non mi sia piaciuto e ...continua

    col fiato sospeso dall'inizio alla fine. Come in ogni libro di Crichton personaggi e scenari ben caratterizzati. Fortunatamente diverge dal film in svariate cose (non che il film non mi sia piaciuto eh! Spielberg ha fatto un ottimo lavoro...per il cinema però!).

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante conosca a memoria la trama del film (che differisce in parecchie cose con quella del libro) ciò non mi ha impedito di godermi appieno questo romanzo dal ritmo serrato e che fa della suspens ...continua

    Nonostante conosca a memoria la trama del film (che differisce in parecchie cose con quella del libro) ciò non mi ha impedito di godermi appieno questo romanzo dal ritmo serrato e che fa della suspense un suo grande pregio. Personaggi tridimensionali, continui colpi di scena, descrizioni dettagliate, insomma un vero e proprio libro di avventura e di sopravvivenza che merita di essere letto.
    P.S. Il personaggio di Ian Malcolm è di sicuro il protagonista assoluto della vicenda nonostante non sia sempre presente e rimane il mio preferito!

    ha scritto il 

  • 5

    L'ipotesi metascientifica che suffraga questo romanzo si presta, pericolosamente, all'assurdità. Tuttavia il libro raggiunge una complessità piuttosto rara, perché Jurassic Park racchiude una chiara p ...continua

    L'ipotesi metascientifica che suffraga questo romanzo si presta, pericolosamente, all'assurdità. Tuttavia il libro raggiunge una complessità piuttosto rara, perché Jurassic Park racchiude una chiara parabola sulla perversione impura delle applicazioni tecnico-commerciali della scienza moderna.
    Allarmi farraginosamente espressi, in passato, da Heidegger, Gehlen e altre anime belle dell'ecologismo letterario che, nel corso del Novecento, non è mai mancato nella fantascienza più didattica e che, nel romanzo di Crichton, trovano un'eco dolcemente ironica.La sua lezione fondamentale riguarda il delirio di onnipotenza e ci ricorda che quanto più grande è l'accumulo di potere, tanto più duro sarà il lavoro di demolizione operato dal disordine dell'imprevisto.Bisogna approfondire la scienza del caos se si vuole sapere dove andrà a parare il caos della scienza.

    ha scritto il 

  • 5

    fantastico

    Libro eccezionale, che ti prende sin dalle prime pagine. Avevo paura fosse troppo simile al film, che conosco a memoria...e invece...è un bel pò diverso ed è fantastico! I personaggi sono grandiosamen ...continua

    Libro eccezionale, che ti prende sin dalle prime pagine. Avevo paura fosse troppo simile al film, che conosco a memoria...e invece...è un bel pò diverso ed è fantastico! I personaggi sono grandiosamente caratterizzati, la storia è bella, affascinante e originale ...e la scrittura bè....è perfetta! Da biotecnologa ho trovato le parti scientifiche scritte veramente bene (diciamo che ha puntato molto a raccontare una storia che seppur "fantastica" è verosimile grazie alle sue premesse). Ho adorato anche l'introduzione degli schemi e dell'interfaccia del computer che aiutano lo spettatore a sentirsi davvero dentro la vicenda! L'aspetto che mi ha colpito è anche la cattiveria, che nel film non c'era. Se si muore, si muore veramente in maniera violenta! Insomma....lo consiglio!!!!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per