Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Just After Sunset

By Stephen King

(8)

| Mass Market Paperback | 9780340992999

Like Just After Sunset ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

243 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Una raccolta inconsistente...

    ... ma il Re se lo può permettere. In fondo a lui basta stendere due righe in croce perché gli editori facciano a botte per poterle pubblicare. Perché alla fin fine qualche milioncino di copie, parlando solo del proprio paese, si smercerebbero comunq ...(continue)

    ... ma il Re se lo può permettere. In fondo a lui basta stendere due righe in croce perché gli editori facciano a botte per poterle pubblicare. Perché alla fin fine qualche milioncino di copie, parlando solo del proprio paese, si smercerebbero comunque.

    Ma questa è una raccolta deludente. Da uno scrittore "sgamato" come King fa quasi orrore scoprire storie senza capo né coda, idee stantie, trame banalissime...

    Solo Cyclette salverei; un raccontino fantastico che ha la sua forza nella visione, nel sogno a occhi aperti. Peccato che porti a una moraletta da adolentescente, o da semplice. Ma la storia è carina ed è scritta bene.

    N è un divertissement lovecraftiano (benché nelle note venga citato solo Machen). Bollarlo come "divertissement" (sulla scorta du un paio di prove: 1) Cthun è uno starnuto e 2) il diario del medio verso la fine diventa una parodia del tipico personaggio lovecraftiano) è l'unico modo per salvare questo racconto, che altimenti sarebbe ridicolissimo.

    Le cose che hanno lasciato indietro è un sentito contributo all'11/9. Scritto bene, ma l'idea degli oggetti non fa gridare alla novità o al poco sfruttamento...

    Alle strette non è fatastico, ma diverte e disgusta il giusto. Però non vale il prezzo pieno del biglietto. Senza contare che faccio fatica a immaginare come quel tizio sia potuto passare da quel buco... Può darsi che King creda di aver dato abbastanza indizi sul fatto che l'uomo sia magro; ma sulla larghezza del buco non mi basta che abbia detto "in fondo quei cosi vengono progettati per culi grossi"...

    Questi i racconti passabili e gradevoli. Per il resto troviamo idee stantie e trame nulle (da Willa a Area di sosta) se non addirittura frammenti che sembrano incipit per romanzi, ma i romanzi non ci sono (Pomeriggio del diploma e, sebbene potrebbe essere apprezzato come "studio di un momento", Il sogno di Harvey).

    L'unico racconto veramente horror (Il gatto dell'inferno) è così trash e grossolano da stimolare in me solo imbarazzo nel caso dovessi dire di averlo letto... Ecco, ora mi sento imbarazzato.

    Complessivamente ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte a uno scrittore che stia solo esercitando il polso, dove le idee e le trame non sono tenute in gran considerazione e vale solo la scrittura (ma in Torno a prenderti c'è una caduta di stile così spaventosa che verrebbe bocciato in ogni workshop di scrittura creativa). Ma da un tizio che pubblica libri da quarant'anni una cosa simile è inammissibile. E allora mi chiedo perché sia uscita una raccolta così blanda. E, marzullinamanete, mi rispondo: perché è King, neh.

    Is this helpful?

    Gargaros said on Sep 10, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    我好久沒看史蒂芬金,沒想到如此地適應不良,難看死了,不知是翻譯問題,還是史蒂芬金己不再吸引我了

    Is this helpful?

    Faynn said on Jul 13, 2014 | Add your feedback

  • 7 people find this helpful

    Meglio di quanto mi aspettassi!

    Una raccolta di racconti niente male quest'ultimo lavoro del buon Stefano Re: da come ne avevo letto in giro, credevo sarebbe stata una mezza delusione invece, a parte un paio di racconti un po' insipidi, lo zio Stephen ha svolto egregiamente il suo ...(continue)

    Una raccolta di racconti niente male quest'ultimo lavoro del buon Stefano Re: da come ne avevo letto in giro, credevo sarebbe stata una mezza delusione invece, a parte un paio di racconti un po' insipidi, lo zio Stephen ha svolto egregiamente il suo lavoro anche questa volta!</p><p>Poche righe per ciascun racconto:<br />Willa: uno 'strano' amore e il risveglio dopo un incidente... un buon inizio nel quale King affronta il tema della morte e di 'quel che di noi rimane'... in certi punti l'ho trovato abbastanza poetico!<br />Torno a prenderti: bellissimo racconto (l'avevo già letto) di ossessione e follia: una donna curiosa dove non dovrebbe e l'incubo non tarda ad arrivare...<br />Il sogno di Harvey: racconto molto breve incentrato sul sogno di un uomo 'particolare'... ma è veramente solo un sogno? bello anche se un po' prevedibile...<br />Area di sosta: racconto abbastanza insipido sulla strana serata vissuta da un uomo che si ferma ad un'area di sosta...niente di che;<br />Cyclette: colesterolo alto? chili di troppo? nessun problema, basta comprare una cyclette... sempre che questa non ti porti dove lei stessa vuole! geniale!<br />Le cose lasciate indietro: il 'tributo' del Re al 9/11: un racconto con poco spazio per l'orrore e molto per la riflessione... sempre cmq nello stile del buon Stefano! interessante!<br />Pomeriggio del diploma: un brevissimo racconto incentrato sui pensieri e le paure di una ragazza, spazzati via da un evento che, nel bene o nel male, le darà pace... corto ma valido!<br />N.: racconto geniale (sembra di vedere Lovecraft riadattato da King) di ossessione e follia: un luogo dove la realtà viene distorta e dove bisogna lottare per mantenere la ragione, nel racconto di un paziente di uno psicologo... l'unico problema è che 'la curiosità' verso questo luogo sembra contagiosa... e non lascia scampo! bellissimo (forse il migliore) e bella anche l'idea di ricavarne una trasposizione video!<br />Il gatto del Diavolo: un gatto malvagio e un vecchio signore che assolda un killer per liberarsene... breve ma intenso! (peccato che la Sperling abbia deciso di eliminarne in toto 3 pagine...)<br />Il New York Times in offerta speciale: una donna riceve una telefonata dal marito che la metter in guardia sul suo futuro... peccato che il marito sia morto ormai da alcuni giorni! breve ma veramente angosciante...<br />Muto: un uomo dà uno strappo ad un autostoppista muto e gli narra la sua storia... me è tutto come sembra? molto molto bello!<br />Ayana: una bambina e la guarigione entrano in contatto con un uomo e cambieranno per sempre la sua vita... nel bene e (grande Stephen) nel male! molto poetico e 'riflessivo'...<br />Alle strette: fantastico racconto di vendetta per chiudere la raccolta: un uomo attira un suo 'ex-amico' in una trappola allucinante per vendicare alcuni torti subiti... dico solo che, in più di un tratto, questo racconto mi ha fatto pensare a Poe e ai suoi racconti claustrofobici e terribili! fantastico!</p><p>Molto carina, infine, l'idea di King di spiegare in appendice al libro, dove e quando gli siano venute le idee per i suddetti racconti!<br />Da leggere assolutamente: N., Alle strette e Cyclette!

    Is this helpful?

    Gio said on May 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sus miedos.

    Como siempre nos reflejas sus miedos, en este caso todos relazionados con la muerte.

    Son flojitos para ser suyos, pero hay 2 en especial que son de cutis de pollo. Descubre cuales son.

    Is this helpful?

    dloco said on Jan 27, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    故事未如期望,很多故事都冗長平淡,是失望的。

    Is this helpful?

    木白臣 said on Dec 26, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Era dal tempo di "Incubi e deliri" che non leggevo racconti di Stephen, prediligendo imperterritamente i romanzi.
    Questa raccolta mi è tutto sommato piaciuta parecchio; non tutte le storie sono di livello degno del maestro ma alcune, "Alle strette" s ...(continue)

    Era dal tempo di "Incubi e deliri" che non leggevo racconti di Stephen, prediligendo imperterritamente i romanzi.
    Questa raccolta mi è tutto sommato piaciuta parecchio; non tutte le storie sono di livello degno del maestro ma alcune, "Alle strette" su tutte, mi hanno davvero tenuto incollato alle pagine (elettroniche in questo caso, dato che ho la versione kindle).

    I migliori in assoluto:

    - Alle strette
    - N.
    - Torno a prenderti
    - Cyclette
    - Il gatto del diavolo

    Is this helpful?

    Ercole77 said on Oct 28, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book