Kafka a la platja

Per

Editor: Empúries

4.1
(8150)

Language: Català | Number of Pàgines: 480 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Chi simplified , Spanish , German , Italian , French , Swedish , Dutch , Portuguese , Slovenian , Czech , Finnish , Danish

Isbn-10: 8497872096 | Isbn-13: 9788497872096 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: Albert Nolla

També disponible com: Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like Kafka a la platja ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Després de l'èxit aclaparador de Tòquio Blues, i amb un nombre de lectors cada dia més ampli, Haruki Murakami presenta una esplèndida nova novel·la que narra les desventures de dos carismàtics i extraordinaris personatges. Kafka Tamura és un estudiant solitari i disciplinat que un bon dia decideix fugir de casa i agafa un autobús en direccció a Takamatsu, un poble escollit a l'atzar, on trobarà una biblioteca privada per passar les hores i completar la seva educació autodidacta. Paral·lelament, la plàcida vida del vell Nakata, un home que parla amb els gats i està marcat per un accident d'infància que el va deixar mutil·lat, canviarà de manera tràgica i irreversible. Les odissees personals i sempre paral·leles d'aquests dos personatges convergeixen en una rica, suggerent i magnífica tragicomèdia construïda amb el ritme àgil, la delicadesa poètica i la destresa narrativa pròpies de Murakami, que demostra, una vegada més, la seva capacitat per crear personatges anodins i alhora excepcionalment seductors i l'atractiva peculiaritat del seu univers literari.
Sorting by
  • 2

    Bello, ma...

    Il libro, soprattutto la prima parte, mi è piaciuto, anche se nella seconda diventa un po' sconclusionato. Sinceramente non ho capito dove vuole andare a parare, magari non ho capito io il significato ...continua

    Il libro, soprattutto la prima parte, mi è piaciuto, anche se nella seconda diventa un po' sconclusionato. Sinceramente non ho capito dove vuole andare a parare, magari non ho capito io il significato fra le righe. Lettura piacevole, ma inconcludente.

    dit a 

  • 3

    Stile meraviglioso, trama stupenda in partenza ma che poi diventa priva di senso. È come se Murakami stesso non avesse voglia di costruire una serie di eventi concatenati e sensati e abbia buttato tut ...continua

    Stile meraviglioso, trama stupenda in partenza ma che poi diventa priva di senso. È come se Murakami stesso non avesse voglia di costruire una serie di eventi concatenati e sensati e abbia buttato tutto a caso in un minestrone con la scusa dell'onirico. Mi ha lasciata completamente insoddisfatta e delusa (specialmente perché prometteva bene fino a circa due terzi del libro). Sopravvalutato.

    dit a 

  • 2

    Murakami di qua, Murakami di là. Inammissibile non abbia ancora vinto il premio Nobel e ancora chissà cos'altro.
    Date le premesse avevo sicuramente delle aspettative troppo alte (sempre un errore) ma ...continua

    Murakami di qua, Murakami di là. Inammissibile non abbia ancora vinto il premio Nobel e ancora chissà cos'altro.
    Date le premesse avevo sicuramente delle aspettative troppo alte (sempre un errore) ma non potevo neanche minimamente aspettarmi un disastro simile.
    Avrò sbagliato titolo da cui partire, in libreria era in bella mostra, ma per me proprio non ci siamo. Una trama che a tratti sembra costruita apposta per descrivere scene di sesso incestuose e morbose. Non scene funzionali alla trama ma trama funzionale alle scene. "La sua erezione era imponente come la torre di Pisa a Carnevale", poi, vince il premio di frase/traduzione più insensata dal decennio.
    I viaggi al limite dell'onirico dei protagonisti non sono pane per i miei denti ma ammetto che Murakami scrive in maniera divina e i vaneggiamenti fantastici si possono anche perdonare.
    Forse ci riproverò.

    dit a 

  • 5

    surrealista....

    io amo amo amo Murakami!!!! questo è il libro che mi ha fatto innamorare di questo grande autore , forse per me il numero uno...adoro le sue storie, il suo modo di scrivere... lo definirei un surreali ...continua

    io amo amo amo Murakami!!!! questo è il libro che mi ha fatto innamorare di questo grande autore , forse per me il numero uno...adoro le sue storie, il suo modo di scrivere... lo definirei un surrealista della letteratura...C'è da dire che il grande Haruki o lo ami o lo detesti dato il modo di scrivere particolare ma sopratutto le storie insolite che invente...sembra di essere a Oz o meglio nel paese delle meraviglie. Non viene capito forse perchè non si è abbastanza aperti a questo tipo di racconti o non si è preparati o semplicemente si cerca altro, qualcosa di "reale" ,qualcosa che si può capire meglio e che fa parte della vita di tutti i giorni..
    Murakami racconta un mondo che io definirei "onirico", infatti sembra di essere in un sogno,dove tutto è possibile...dove anche gli animali parlano , se vogliono...siamo nel sogno di Murakami che mette per iscritto le sue visioni per regalare a chi legge un po di follia e per fare sognare... il miglior libro in assoluto di Murakami. Consigliatissimo!!!

    dit a 

  • 0

    Ricevuto da sognoblu per il mio Compleanno (Febbr. 2017), assieme ad una bellissima dedica, una cartolina di Van Gogh, una splendida matita di Snoopy, una penna blu, un filtro della Twinings e ad un' ...continua

    Ricevuto da sognoblu per il mio Compleanno (Febbr. 2017), assieme ad una bellissima dedica, una cartolina di Van Gogh, una splendida matita di Snoopy, una penna blu, un filtro della Twinings e ad un'Acqua profumata dell'Erbolario. ^___________^

    dit a 

  • 3

    Mi è stato consigliato più volte questo libro è quindi ho deciso di conoscere questo autore a me sconosciuto.
    Non è sono rimasta particolarmente entusiasta. Ci sono situazioni surreali discorsi che si ...continua

    Mi è stato consigliato più volte questo libro è quindi ho deciso di conoscere questo autore a me sconosciuto.
    Non è sono rimasta particolarmente entusiasta. Ci sono situazioni surreali discorsi che si faticano a comprendere o a capire dove possano andare a parare. Alcune scene descritte poi sono un tantino scabrose che stonano con il senso che l'autore vuole dare alla vita al rapportarsi con la morte e a comprendere il filo che collega il tutto: il mondo la bellezza il guardarsi dentro e la ricerca del proprio percorso. Ma il finale decisamente incomprensibile.

    dit a 

  • 4

    Leggendo Kafka sulla spiaggia si entra in un mondo visionario, bisogna lasciarsi andare completamente alla fantasia per essere trasportati in un posto ricco di passione e di vita. Come sempre nei suoi ...continua

    Leggendo Kafka sulla spiaggia si entra in un mondo visionario, bisogna lasciarsi andare completamente alla fantasia per essere trasportati in un posto ricco di passione e di vita. Come sempre nei suoi libri Murakami attinge ai miti greci e successivamente alle teorie di psicoanalisi di Freud e Jung per descrivere i rapporti con i genitori. Ogni pagina viene accompagnata dalla musica , sempre ricercata, che svaria da Beethoven ai Radiohead passando per John Coltrane, il tutto legato da un atmosfera nostalgica .

    dit a 

Sorting by
Sorting by