Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Kaito Kid - vol.1

Di

Editore: Star Comics

3.6
(32)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: A000069802 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Kaito Kid - vol.1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Kaito Kuroba è un ragazzo liceale che si diletta nei giochi di prestigio. Grazie al maggiordomo del defunto padre, Toichi Kuroba, scopre che il padre era Kaito Kid, il ladro gentiluomo, e che Toichi Kuroba non è morto durante un gioco di prestigio, ma è stato assassinato. In seguito Kaito prende il posto del padre nel ruolo di Kaito kid nella speranza di attirare l'organizzazione che ha ucciso il padre. Durante i furti viene però contrastato dall'ispettore Nakamori, padre di Aoko, compagna di classe di Kaito.
Ordina per
  • 5

    Kaito kid è un manga di Gosho Aoyama (detective conan).La trama ruota attorno a Kaito Kuroba,liceale di giorno, ladro prestigiatore di notte sotto il nome di kaito kid.Per commettere i suoi furti Kaito usa veri e propri giochi di prestigio, da non aver nulla da invidiare a Lupin III.Lo stile di d ...continua

    Kaito kid è un manga di Gosho Aoyama (detective conan).La trama ruota attorno a Kaito Kuroba,liceale di giorno, ladro prestigiatore di notte sotto il nome di kaito kid.Per commettere i suoi furti Kaito usa veri e propri giochi di prestigio, da non aver nulla da invidiare a Lupin III.Lo stile di disegno migliora col tempo, la storia è molto più digeribile di detective conan.

    ha scritto il 

  • 3

    Opera giovanile del papà di "Detective Conan", desideravo leggerlo già da un pò e grazie ad un amico che me l'ha prestato finalmente ce l'ho fatta! ^^
    Come ogni opera giovanile è caratterizzata da un tono naif; tutti gli episodi di questo volume sono autoconclusivi e i personaggi sono ben caratte ...continua

    Opera giovanile del papà di "Detective Conan", desideravo leggerlo già da un pò e grazie ad un amico che me l'ha prestato finalmente ce l'ho fatta! ^^ Come ogni opera giovanile è caratterizzata da un tono naif; tutti gli episodi di questo volume sono autoconclusivi e i personaggi sono ben caratterizzati fin dal primo episodio. Scemerello quanto basta, strappa qualche sorriso e un pò di nostalgia per certe scelte grafiche molto anni '90. Ironico, divertente e, appunto, naif.

    ha scritto il 

  • 3

    [Interrotto al numero 4 in attesa di nuovi numeri]

    Molto più leggero rispetto alla serie più famosa di Gosho Aoyama (Detective Conan, per i pochi che finora hanno abitato su Marte con gli occhi chiusi e le dita nelle orecchie e non la conoscono), Kaito Kid se risulta da un lato destinata ad un pubblico più giovane a cui forse io mi sento lontana ...continua

    Molto più leggero rispetto alla serie più famosa di Gosho Aoyama (Detective Conan, per i pochi che finora hanno abitato su Marte con gli occhi chiusi e le dita nelle orecchie e non la conoscono), Kaito Kid se risulta da un lato destinata ad un pubblico più giovane a cui forse io mi sento lontana dall'altro assume una connotazione più fresca decisamente irresistibile che a tratti strappa persino risate sguaiate. La trama iniziale non è tra le più originali ed è decisamente difficile non fare parallelismi con DC (L'Organizzazione, per dirne una... Questi delinquenti giapponesi sanno uccidere gli agenti dell'FBI con la forza del pensiero ma non sanno trovare un nome originale per il loro gruppo), però alla fine risulta un'opera dignitosa, molto simpatica, leggera e con quel tocco di dramma deliziosamente goshiano.

    Lo stile di Gosho sviluppa enormemente nei pochi numeri usciti finora in italia (essendo disegnato tra una pausa e l'altra di DC Gosho ha tutto il tempo di migliorarse il chara design): nei primi appare decisamente acerbo, con disegni molto gommosi e facce buffe molto più esasperate, per poi "uniformarsi" con Detective Conan: i personaggi sembrano più adulti, anche le trame delle varie storie mi paiono complicarsi, con mia somma gioia.

    Leggere entrambe le serie può lasciare un pochino spiazzati: in Detective Conan infatti Kaito kid si concede diverse comparsate in cui dà l'aria di essere non se stesso quanto piuttosto il suo gemello intelligente. Dove nella serie a lui dedicata Kaito è un personaggio dalle connotazioni più demenziali (con un personaggio femminile a mio avviso decisamente più simpatico e meglio riuscito di quella eterna moglie in paziente attesa che è Ran) in Detective conan si trasforma come per magia (è proprio il caso di dirlo) in un ladro fascinoso, capace e più adulto. Un degno avversario per il nostro piccolo detective.

    Da un lato posso capire le esigenze di piegarsi alla trama più seria di DC, al genere giallo in senso più stretto, dall'altro sento sempre la mancanza del Kaito stupido! :D

    ha scritto il 

Ordina per