Abbandonato il suo lavoro di patologa forense a Charleston, in South Carolina, Kay Scarpetta viene convocata dal dipartimento di polizia di New York per esaminare un paziente dell'ospedale psichiatrico di Bellevue accusato di omicidio, il quale ha ... Continua
Ha scritto il 18/06/16
Dopo quella sorta di sceneggiato che è stato Il libro dei morti, in questo nuovo libro, i personaggi hanno trovato un nuovo equilibrio: Kay e Benton si sono sposati e trasferiti a Boston (mezza Charleston non sopportava la presenza della ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 22/03/15
E'il primo libro che leggo della Cornwell, l'ho trovato carino ma un po' piatto e noioso con poca suspance. Ne ho altri e speriamo siano meglio.
  • Rispondi
Ha scritto il 22/03/15
E' assodato la verve, in fatto di thriller, della Cornwell e' bella che sparita. Anche in questo libro, di una piattezza disarmante, non c'e' nulla che contradistingueva l'autrice. Niente pathos, ne' episodi che ti lasciano il fiato sospeso,non ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 04/02/15
Incipit
Frammenti di tessuto cerebrale, simili a lanugine umida e grigia, punteggiavano le maniche del camice macchiato di sangue della dottoressa Kay Scarpetta.....

http://www.incipitmania.com/incipit-per-titolo/k/kay-scarpetta-patricia-cornwell/
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 11/09/14
Ho fatto una fatica enorme a finirlo e solo perchè volevo vedere se avevo azzeccato il colpevole (ovviamente sì, ma non ci voleva molto!). Come è già stato scritto in altra recensione c'è un eccessivo utilizzo di termini medici, informatici e ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 06, 2016, 13:56
Non voglio sapere perchè la gente è così cattiva. Ho imparato da tempo a non chiedermelo.
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 06, 2016, 13:55
In genere si odia ciò di cui si ha paura.
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 16, 2013, 16:23
Una delle cose che Kay Scarpetta raccomandava sempre è di non spingere una persona fino al punto in cui non ha più nulla da perdere o nessun posto dove andare.
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 16, 2013, 16:22
Il fatto è che le persone sono meschine e tu, senza volere, glielo ricordi. Quindi fanno di tutto per sminuirti, perché così si sentono più importanti.
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi