Kira Geòrgievna

di | Editore: Einaudi
Voto medio di 32
| 14 contributi totali di cui 4 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Antonio Di Leta
Ha scritto il 11/11/17
“Non era che certe cose non la interessassero: il fatto era soltanto che lei viveva nel suo mondo. Una cosa le passava vicino senza nemmeno toccarla; un’altra la sfiorava appena; una terza suscitava una scintilla, un corto circuito, poi si spegneva;...Continua
La Tigre Danzante
Ha scritto il 17/11/10
Apparentemente niente di che, in realtà un ottimo racconto, breve e intenso. E' ricco di introspezione psicologica ma non si dilunga in particolari inutili, anzi, la scrittura è asciutta e le descrizioni sono alquanto crude e danno una sensazione di...Continua
Supergiobbe
Ha scritto il 21/08/10
romanzo del periodo kruscioviano. E' la sceneggiatura di un film forse mai girato. Rappresenta chiaramente la vita della intellighenzia russa di quel periodo. Si legge in un fiato. Per certi aspetti la società russa di quel periodo era molto più vici...Continua
Fedka
Ha scritto il 22/02/09
Si parla spesso di triangolo amoroso, ma non ci si sofferma spesso a valutarne la lunghezza dei lati. Voglio dire che in questo genere di relazione le profondità dei sentimenti fra una persona e le altre possono essere differente creando così a ben v...Continua

Sonnenallee
Ha scritto il Mar 18, 2013, 13:08
Sto morendo: mi rimane pochissimo da vivere; ma muoio in pace. Io posso guardare tutti negli occhi. Sono vissuto settantanove anni. Può darsi che abbia sbagliato spesso, ma non ho mai fatto nulla di cui debba arrossire. Arrossire... E gliel'aveva det...Continua
Pag. 161
Sonnenallee
Ha scritto il Mar 18, 2013, 13:01
[...] il secondo ventennio della mia vita è stato per me molto più importante e significativo del primo. Non ho incontrato solo il dolore. Ho incontrato anche la gente. Gente diversa. Ho pensato molto. E ho imparato molto: anche cose buone [...] Fors...Continua
Pag. 109
Sonnenallee
Ha scritto il Mar 18, 2013, 12:31
Lei aveva mai pensato, mentre modellava in argilla un giovane tranquillo, col capo piegato fieramente all'indietro, che cosa ci fosse in realtà nella testa viva di quel ragazzo di ventidue anni, che alla morte di Stalin ne aveva sedici, e aveva piant...Continua
Pag. 108
Sonnenallee
Ha scritto il Mar 18, 2013, 12:28
Il fatto era che lei non capiva ed evidentemente era incapace di capire (era fatta così) quanto sia difficile tornare ad inserirsi in una vita alla quale ci si è disabituati, quanto sia difficile riabituarsi al fatto che si è uomini e non detenuti, c...Continua
Pag. 105
Sonnenallee
Ha scritto il Mar 18, 2013, 12:09
Sul suo capo stormivano le foglie, passavano le nuvole; dalla quercia, di tanto in tanto, cadeva una ghianda. Non aveva voglia di pensare a niente; aveva voglia di stare sdraiato così, di guardare il cielo, il picchio, lo scoiattolo, poi di voltarsi...Continua
Pag. 88

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi