Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Klimt

Di

Editore: Mondadori Electa

4.4
(5)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 96 | Formato: Altri

Isbn-10: 8843572296 | Isbn-13: 9788843572298 | Data di pubblicazione: 

Genere: Art, Architecture & Photography

Ti piace Klimt?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    I libri della collana Quadrifolio sono frutto di una scelta radicale che, come tale, non può che incontrare la mia simpatia. Parte testuale sostanzialmente assente, se non per un paio di pagine ...continua

    I libri della collana Quadrifolio sono frutto di una scelta radicale che, come tale, non può che incontrare la mia simpatia. Parte testuale sostanzialmente assente, se non per un paio di pagine introduttive; riproduzioni di ottima qualità; grande formato (circa 25 x 28 cm), a cui si aggiunge la caratteristica peculiare di questa serie: i libri sono impaginati con ante apribili, permettendo di raddoppiare o perfino quadruplicare la superficie disponibile per ogni singola opera. Una sorta di pop-up per adulti, che avranno la sensazione di entrare nei quadri, di potersi muovere a proprio agio dentro i capolavori dell'arte. E questo è particolarmente vero nel caso di Gustav Klimt, che fece del decorativismo e del dettaglio prezioso una costante della sua produzione. È così possibile, finalmente, ammirare le opere giovanili e storicistiche in ogni loro minuto particolare; immergersi nei decorativismi floreali della maturità, nelle ampie campiture dorate del periodo della Secessione; perdersi nei paesaggi naturali, simili sotto molti aspetti alle ninfee di Monet; attardarsi sui cromatismi quasi fauve delle opere tarde. E soprattutto è possibile godere del Fregio di Beethoven nella sua interezza: l'opera, realizzata nel 1902 in occasione dell'inaugurazione del Palazzo della Secessione a Vienna, viene solitamente riprodotta a frammenti a causa del formato (2,2 m d'altezza, per più di trenta metri di lunghezza complessiva). La soluzione adottata qui è tanto semplice quanto spregiudicata: tre+tre ante apribili orizzontalmente, per un totale di un metro e mezzo (!) di carta per ciascuna delle tre sezioni del fregio. Non vorrei suonare troppo borghese, ma la mia sensazione è che un progetto editoriale del genere faccia sentire un po' meno la nostalgia dell'aura nella riproduzione dell'opera d'arte. La sequenza è organizzata in ordine grosso modo (anche se non rigorosamente) cronologico, seguendo l'evoluzione dello stile di Klimt lungo trent'anni di carriera.

    Cercavo un libro con cui prepararmi alla mostra klimtiana del museo Correr di Venezia: http://www.mostraklimt.it/ (invero piuttosto piccola; ma questo è un altro discorso), e quand'ho visto questo volume non ho avuti dubbi.

    ha scritto il