Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Kojiki

Un racconto di antichi eventi

Di

Editore: Marsilio

3.2
(150)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 171 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8831789821 | Isbn-13: 9788831789820 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Paolo Villani

Genere: Fiction & Literature , History , Religion & Spirituality

Ti piace Kojiki?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Indubbiamente un libro interessante ma molto diverso da quello che mi aspettavo. Ci si ritrova davanti ad una sfilza di nomi e ben presto ci si perde non sapendo più chi ha fatto cosa e come mai. È per lo più un libro che racconta le dinastie degli imperatori e come questi discendono dagli Dei. ...continua

    Indubbiamente un libro interessante ma molto diverso da quello che mi aspettavo. Ci si ritrova davanti ad una sfilza di nomi e ben presto ci si perde non sapendo più chi ha fatto cosa e come mai. È per lo più un libro che racconta le dinastie degli imperatori e come questi discendono dagli Dei.

    ha scritto il 

  • 5

    Non essendo nè un romanzo, nè un libro scorrevole o di facile comprensione, la lettura del Kojiki presuppone motivazione e forte interesse per la mitologia, per le religioni, per l'antropologia e per le materie affini, o perlomeno uno spiccato interesse culturale verso il Giappone e una certa con ...continua

    Non essendo nè un romanzo, nè un libro scorrevole o di facile comprensione, la lettura del Kojiki presuppone motivazione e forte interesse per la mitologia, per le religioni, per l'antropologia e per le materie affini, o perlomeno uno spiccato interesse culturale verso il Giappone e una certa conoscenza di questo Paese.

    A sua volta, una vera conoscenza del Giappone non potrà essere tale senza una (o più di una) lettura attenta di questo eccezionale documento storico.

    ha scritto il 

  • 3

    La fondazione dell'impero

    Ammetto che mi aspettavo qualcosa di diverso, tuttavia è un testo interessante, considerando anche il contesto storico.
    La parte iniziale, quella cosmogonica, è piacevole e interessante come tutti i testi analoghi del resto del mondo e delle altre religioni.
    Poi, purtroppo, inizia una ...continua

    Ammetto che mi aspettavo qualcosa di diverso, tuttavia è un testo interessante, considerando anche il contesto storico.
    La parte iniziale, quella cosmogonica, è piacevole e interessante come tutti i testi analoghi del resto del mondo e delle altre religioni.
    Poi, purtroppo, inizia una sequenza di nomi e genealogie, intervallata dagli eventi e fatti fondanti i regni e l'impero, che spesso risulta decisamente noiosa.
    Per soli appassionati.

    ha scritto il 

  • 4

    Una lieta scoperta!

    Durante la lettura è difficile coglierne bene la trama se non si fa molta attenzione a non farsi distrarre dalle lunghe genealogie elencate in ogni capitolo (il terzo libro in pratica è composto solo da nomi). Ripulendo la storia da questi noiosi elenchi di nomi impronunciabili è molto divertente ...continua

    Durante la lettura è difficile coglierne bene la trama se non si fa molta attenzione a non farsi distrarre dalle lunghe genealogie elencate in ogni capitolo (il terzo libro in pratica è composto solo da nomi). Ripulendo la storia da questi noiosi elenchi di nomi impronunciabili è molto divertente e affascinante!Come è nell'originale spirito delle antiche legende giapponesi. Questa storia della "Yamatogonia" è una lettura obbligatoria per tutti gli amanti del Giappone e della sua cultura!!

    ha scritto il 

  • 3

    Un racconto di antichi eventi

    L'orizzonte si era appena schiuso quando nelle pianure del sommo cielo spuntarono esseri misteriosi che chiamiamo il sacro Amenominakanushi, il sacro Takamimusuhi e il sacro Kamumusuhi, tre, solitari, invisibili. Fra terre informi come grasso sull'acqua e alla deriva come meduse, da creature simi ...continua

    L'orizzonte si era appena schiuso quando nelle pianure del sommo cielo spuntarono esseri misteriosi che chiamiamo il sacro Amenominakanushi, il sacro Takamimusuhi e il sacro Kamumusuhi, tre, solitari, invisibili. Fra terre informi come grasso sull'acqua e alla deriva come meduse, da creature simili a germi gemmarono gli esseri misteriosi che chiamiamo il sacro principe Umashiashikabi e il sacro Amenotokotachi, entrambi altresì solitari e invisibili. Cinque esseri sacri di un mondo separato.

    ha scritto il 

  • 4

    Le origini di una civilta

    Il Kojiki (古事記), ovvero cronaca di eventi antichi. Voluto dall'imperatore per giustificare la supremazia del suo clan a livello politico, è un libro diviso in tre parti che racconta, a volte in modo un po' troppo pedante, le origini del Giappone, delle divinità, della famiglia reale e dell'aristo ...continua

    Il Kojiki (古事記), ovvero cronaca di eventi antichi. Voluto dall'imperatore per giustificare la supremazia del suo clan a livello politico, è un libro diviso in tre parti che racconta, a volte in modo un po' troppo pedante, le origini del Giappone, delle divinità, della famiglia reale e dell'aristocrazia in generale.

    ha scritto il 

  • 3

    Mi sono piaciute le storie raccontate tra un elenco di stirpi e l'altro... l'elenco invece, come potete ben immaginare, non mi è piaciuto granché. Pesante, appunto per le liste infinite di nomi ed ho volontariamente saltato buona parte di queste, soprattutto verso la fine, quando ci si ritrova a ...continua

    Mi sono piaciute le storie raccontate tra un elenco di stirpi e l'altro... l'elenco invece, come potete ben immaginare, non mi è piaciuto granché. Pesante, appunto per le liste infinite di nomi ed ho volontariamente saltato buona parte di queste, soprattutto verso la fine, quando ci si ritrova a dover leggere qualcosa come due o tre pagine di fila di nomi spesso lunghi. Non mi sento di sconsigliarlo comunque, perché attraverso quel libro si può vedere la formazione dell'antico Giappone, conoscere qualcuno dei suoi miti e farsi anche due risate (sì, ci sono anche quelle).

    ha scritto il 

  • 4

    La Cultura Giapponese è Unica.
    Semplice, che nasce e si sviluppa su temi umani.
    Il Kojiki racchiude - nella prima parte - la creazione dell'Arcipelago Giapponese e parte del suo Pantheon, tra cui la Sacra Amaterasu e il rude Susano.
    Nella seconda parte, invece, ci si immerge ne ...continua

    La Cultura Giapponese è Unica.
    Semplice, che nasce e si sviluppa su temi umani.
    Il Kojiki racchiude - nella prima parte - la creazione dell'Arcipelago Giapponese e parte del suo Pantheon, tra cui la Sacra Amaterasu e il rude Susano.
    Nella seconda parte, invece, ci si immerge nelle genealogie dinastiche ove gli interessi del regime sono evidenti ed il succedersi di successioni e matrimoni si intrecciano con storie e aneddoti di tradimenti, inganni, sete di potere, maledizioni, vendette, amori passionali, incesti e tanto altro.
    Sebbene quest'ultima parte possa essere in alcune parti lenta e un filo noiosa per il succedersi di un elenco di nomi illeggibili e lunghissimi, considero quest'opera molto affascinante.
    A mio avviso, un appassionato della Cultura del Sol Levante deve leggerlo almeno una volta nella Vita.

    ha scritto il 

  • 5

    Concedo agli altri "recensori" che le lunghe genealogie riportate nel Kojiki ne rendano a tratti poco piacevole la lettura; il fatto poi che i nomi non siano tradotti fa sì che, per chi non conosce il giapponese (come me ), siano solo dei lunghi trenini di sillabe, ma questo fastidio è ampiament ...continua

    Concedo agli altri "recensori" che le lunghe genealogie riportate nel Kojiki ne rendano a tratti poco piacevole la lettura; il fatto poi che i nomi non siano tradotti fa sì che, per chi non conosce il giapponese (come me ), siano solo dei lunghi trenini di sillabe, ma questo fastidio è ampiamente compensato dalla potenza dei miti cosmogonici, narrati con poche, asciutte parole ed immagini forti e strane ai nostri occhi occidentali.
    L'impressione che ho avuto dalle prime pagine è quella inquietante e reverenziale di essere capitata, forse solo per vana curiosità intellettuale, in uno spazio troppo antico e sacro, in cui l'unica cosa da fare è camminare discretamente ed in silenzio, ringraziando per essere stati ammessi ad una visione tanto autentica e originaria di un popolo sulla sua nascita, collocazione nel cosmo e valori fondativi.

    ha scritto il 

  • 3

    Un racconto di antichi eventi

    E questi eventi sono davvero antichi! Si parte dalla leggenda della creazione delle isole giapponesi con la dea Amaterasu, la dea del Sole. La divinità più importante del pantheon shintoista. E certo non si può dire che sia una lettura facile (da leggere la sera prima di andare a dormire o a mare ...continua

    E questi eventi sono davvero antichi! Si parte dalla leggenda della creazione delle isole giapponesi con la dea Amaterasu, la dea del Sole. La divinità più importante del pantheon shintoista. E certo non si può dire che sia una lettura facile (da leggere la sera prima di andare a dormire o a mare mentre si prende il sole). La prima e la terza parte raccontano gli eventi dei vari sovrani che si sono succeduti negli anni. Ma la seconda parte .... non fa altro che elencare i nomi di tutte le discendenze, i figli, i figli dei figli, e i figli dei figli dei figli >__< Un pò noioso a dir la verità, che andrebbe letto più che altro per studio. Interessanti sono le derivazioni di quei nomi ingarbugliati scritti in giapponese antico! Chissà se qualcuno ci ha fatto una tesi?!?
    Sicuramente da non perdere per avere una cultura profonda del Giappone, di ciò che è stato e di ciò che hanno creduto e credono.

    ha scritto il