Koniec świata i hard-boiled wonderland

By

4.3
(5302)

Language: Polski | Number of Pages: 478 | Format: idBinding_ | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Japanese , Chi simplified , German , French , Italian , Russian , Latvian , Dutch , Catalan , Spanish , Turkish , Portuguese

Isbn-10: 8373199543 | Isbn-13: 9788373199545 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Do you like Koniec świata i hard-boiled wonderland ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Un romanzo veramente bello che scorre con due storie parallele che, alla fine si incroceranno. Una scoperta dall'inizio alla fine e una capacità di coinvolgimento da parte di Murakami che non tutti po ...continue

    Un romanzo veramente bello che scorre con due storie parallele che, alla fine si incroceranno. Una scoperta dall'inizio alla fine e una capacità di coinvolgimento da parte di Murakami che non tutti possiedono. Notare poi che la mentalità occidentale non è vicina a quella orientale, giapponese nello specifico. Ma di questo non ci si accorge per nulla; certo vi sono riferimenti probabilmente legati alla mitologia giapponese ma su questo non sono in grado di esprimermi. Ho apprezzato molto questa storia con una città che è isolata completamente da mura invalicabili e, nella storia parallela, a Tokyo, si vive un'avventura ambientata nel futuro e dotata di una umanità ormai in quasi declino.
    A voi la scoperta, non ve ne pentirete.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    il mondo è un tavolino da tè formatosi per condensazione di una possibilità fra mille.

    se ti restassero poche ore di vita, consapevole che precipiterai in un imbuto e che il trapasso risulterà indolore e incosciente, come impiegheresti il tuo tempo?
    quanto é infinita la mente? tanto da ...continue

    se ti restassero poche ore di vita, consapevole che precipiterai in un imbuto e che il trapasso risulterà indolore e incosciente, come impiegheresti il tuo tempo?
    quanto é infinita la mente? tanto da contenere dentro di sé l'esistenza inconscia di altri mondi.
    fin dove é lecito supporre un confine tra realtà e fantasia, lì se ne sta Haruki, comodamente seduto sulla panchina della propria immaginazione, a contemplare l'assurdità di un sogno.
    "il pensiero non ha tempo. questa è la differenza tra il pensiero e il sogno. il pensiero in un secondo può vedere tutto. può sperimentare l'eternità. può anche determinare un circuito chiuso e girarvi in tondo. il pensiero è tutto questo. non è frammentario come il sogno. assomiglia ad una bacchetta magica encilopedica."

    said on 

  • 5

    Sono rimasta intrappolata fra le righe della fine di questo mondo.
    Sono rimasta lì con il personaggio senza nome a vivere in una realtà_altra, creata da una mia coscienza_altra, a cercare frammenti di ...continue

    Sono rimasta intrappolata fra le righe della fine di questo mondo.
    Sono rimasta lì con il personaggio senza nome a vivere in una realtà_altra, creata da una mia coscienza_altra, a cercare frammenti di me nei ricordi più remoti, quelli che non fanno soffrire.

    said on 

  • 4

    L'impressione che ho avuto è stata quella di trovarmi di fronte ad un romanzo sulla perdita.
    La perdita, il senso di vuoto che lascia, è presente in ogni personaggio della storia.
    Tutti i personaggi d ...continue

    L'impressione che ho avuto è stata quella di trovarmi di fronte ad un romanzo sulla perdita.
    La perdita, il senso di vuoto che lascia, è presente in ogni personaggio della storia.
    Tutti i personaggi della storia hanno perso o stanno per perdere qualcosa, chi l'ombra, chi il cuore, chi la vita, chi delle persone care.
    Ecco, se dovessi dire a qualcuno di cosa parla "La fine del mondo e il paese delle meraviglie" gli direi che è un romanzo sul senso di perdita.
    La mia recensione completa sul mio blog: http://capitolonero.blogspot.it/2015/11/la-fine-del-mondo-e-il-paese-delle.html

    said on 

  • 5

    Ognuno lo interpreterà in modo differente

    Un romanzo ricco di atmosfere oniriche, personaggi al limite del paradossale, strani paesi e creature bizarre, distribuite in una sorta di due realtà parallele.
    In una piccola città circondata da mura ...continue

    Un romanzo ricco di atmosfere oniriche, personaggi al limite del paradossale, strani paesi e creature bizarre, distribuite in una sorta di due realtà parallele.
    In una piccola città circondata da mura invalicabili che la separano dal resto del mondo, vivono abitanti che sono stati private della propria ombra. Una volta che la loro ombra muore, con lei sparisce anche la capacità di “sentire”
    Privi dei sentimenti, sono sereni, non provano nulla e sono quindi al riparo di ogni emozione. Tra di loro, c’è un nuovo arrivato a cui viene assegnato il ruolo di “lettore dei sogni” che sono rinchiusi nei teschi degli unicorni.
    Sono gli unici animali della città, sono intoccabili, delicati e dalla vita breve. Li si vede spegnere come carta incenerita che vola via.
    In una grande città che potrebbe essere Tokyo, il protagonista è un “Cibermatico” che lavora per il “Sistema” che si contrappone alla “Fabbrica” e ai “Semiotici”.
    Si occupa della codificazione e protezione di dati importanti il tutto utilizzando la propria mente come se si trattasse di un computer super avanzato.
    Lavorerà per un personaggio ancora più strano, denominato “Il professore” e aiutato dalla nipote di quest’ultimo intraprenderà un’avventura nel sottosuolo della città. Luogo popolato da mostri, strane creature e ancor più strane sensazioni.

    E’ un viaggio all’interno della mente, dove I due mondi sono legati indissolubilmente e dove ciò che è inventato potrebbe finire con il sostituire la realtà.

    Lo stile di Murakami è unico, è capace di dettagli minuziosi, a volte prolisso, a volte stringato, a volte ancora incomplete. Tutto ciò però è ovviamente voluto per lasciare complete libertà al lettore che, con il carico delle proprie esperienze personali, completerà e capirà il romanzo in modo unico.
    E’ un viaggio in universi paralleli e nel mondo interiore per analizzare le sfaccettature dell’animo umano.
    Da leggere con il mood giusto, un libro non lento, ma calmo, non analitico, ma profondo.

    said on 

  • 4

    讀得非常累,雖然對結局有些失望,但若是世界末日中的 "我" 也隨著影子跳入水潭,就不免落了老套,如果是勵志電影的話就會這麼演。最後 "我" 的決定,究竟是一種消極,還是一種負責,冷酷異境裡 "我" 的結局,究竟是被動的接受潛意識裡的抉擇,還是兩者其實是交互影響,我只覺得我頭快要爆開了。
    書裡最喜歡的一段,是冷酷異境的最後,"我" 把頭骨送給圖書館女孩,「然後再擁抱她一次,把那溫暖刻進腦子裡」。這是 ...continue

    讀得非常累,雖然對結局有些失望,但若是世界末日中的 "我" 也隨著影子跳入水潭,就不免落了老套,如果是勵志電影的話就會這麼演。最後 "我" 的決定,究竟是一種消極,還是一種負責,冷酷異境裡 "我" 的結局,究竟是被動的接受潛意識裡的抉擇,還是兩者其實是交互影響,我只覺得我頭快要爆開了。
    書裡最喜歡的一段,是冷酷異境的最後,"我" 把頭骨送給圖書館女孩,「然後再擁抱她一次,把那溫暖刻進腦子裡」。這是在整個閱讀過程中除了覺得村上春樹好厲害之外,唯一最接近被感動的瞬間。如果馬上要離開這個世界的話,這將會是個非常美好的紀念品吧。讀完以後不知為何,總覺得自己該把日子過得積極點才對。
    雖然是一本非常、非常厲害的小說,但說到喜歡的話,我還是更喜歡尋羊冒險記跟 1Q84 多一點。

    said on 

  • 3

    Sni

    Premetto che il libro che ho ADORATO di Murakami è Afeter Dark. Ok, detto ciò questo libro fin dall'inizio ha attirato il mio interesse perché entrambi i protagonisti delle due storie fanno delle cose ...continue

    Premetto che il libro che ho ADORATO di Murakami è Afeter Dark. Ok, detto ciò questo libro fin dall'inizio ha attirato il mio interesse perché entrambi i protagonisti delle due storie fanno delle cose assurde (in senso buono!) anche il secondo che, almeno all'inizio, non sembra. Verso la metà è diventato piuttosto noioso e la fine è nettamente aperta, come piace a me. Sarà che io non adoro i libri lunghi, per me l'ideale sono duecento/trecento pagine, però questo qui di Murakami non mi è paciuto molto. Rigurdandolo tutto insieme però resta interessante, curioso e affronta delle tematiche molto importanti sull'animo umano =)

    said on 

  • 3

    adoro murakami, ma questa volta non mi ha entusiasmato. Metto tre stelle solo perché trattasi di lui, fosse stato un altro autore non avrei dato più di due stelle. Murakami nei suoi libri trascende sp ...continue

    adoro murakami, ma questa volta non mi ha entusiasmato. Metto tre stelle solo perché trattasi di lui, fosse stato un altro autore non avrei dato più di due stelle. Murakami nei suoi libri trascende spesso nella dimensione onirica, questa volta però ha un filino esagerato. Non nascondo che la tentazione di mollare la lettura è stata molto forte, in più di un punto del libro. Non è riuscito a prendermi ne a coinvolgermi particolarmente. Che le due dimensioni siano in qualche modo collegate allo stesso personaggio lo si intuisce fin dall'inizio, tutto il resto della storia è noia. Il finale forse è la parte più bella, almeno quella. Come spesso accade nei suoi libri lascia un pò di cose in sospeso, ma questo è il suo stile.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Bello ma..

    Devo ammettere che all'inizio stavo pensando di lasciarlo stare, ma dopo ho avuto voglia di continuare imperterrita a leggerlo per scoprire la fine.
    Tuttavia è proprio su questa fine che mi vorrei sof ...continue

    Devo ammettere che all'inizio stavo pensando di lasciarlo stare, ma dopo ho avuto voglia di continuare imperterrita a leggerlo per scoprire la fine.
    Tuttavia è proprio su questa fine che mi vorrei soffermare.
    Non è stata come mi aspettavo, forse scelta voluta dall'autore ma sinceramente avrei preferito non finisse cosi, avrei scelto un'altra opzione. Dopo tutto quel che il protagonista ha passato, dopo aver pure ricevuto un bel taglio nella pancia, dopo aver attraversato il luogo in cui stanno gli invisibili, decide di rimanere a "la fine del mondo" ?!?
    Bravo bravo compimenti.
    No mi spiace, non mi piace questo finale. cosi facendo non aiuta nemmeno la ragazza che ha perso il suo cuore. No ombra no party per il nostro lettore dei sogni.
    Tuttavia è molto carina come lettura, anche per lo stile stesso dell'autore.

    said on 

Sorting by