L'ultimo giorno di un condannato a morte

Voto medio di 1647
| 214 contributi totali di cui 175 recensioni , 39 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Raffaele
Ha scritto il 06/07/18
La mente umana è un labirinto di straordinaria semplicità e complessità congiunte col filo della vita: Hugo lo evidenzia delineando un complesso personaggio, che non riesce più a vedere altro se non un'egoista e ingiusta speranza di vita, mentre il p...Continua
Gaglioz
Ha scritto il 31/05/18
Mi ha colpito come le differenze sociali non crollino neppure nell'imminenza dell'ultima ora e il condannato sottolinei con vanità puerile il distacco aristocratico che lo separa dagli altri condannati, siano essi i forzati o i subentranti nella sua...Continua
Omar
Ha scritto il 14/04/18
Romanzo breve ma intensissimo. In poche pagine Hugo riesce a sintetizzare appieno i pensieri e lo stato d'animo di un condannato a morte. Il concetto non è espresso chiaramente se non nella seconda introduzione riportata a fine libro: l'opera è una c...Continua
Scarlett
Ha scritto il 15/03/18
Pamphlet pensato, scritto e proposto dallo stesso autore, Hugo, come trattato universale contro la pena capitale. Per tale scopo, nè il nome, nè la colpa del condannato ci vengono mai rivelati e il racconto rimane un flusso di coscienza di un uomo co...Continua
Luthien93
Ha scritto il 22/02/18
"Ho letto “l’ultimo giorno di un condannato” di Victor Hugo in 2 sere, l’ho letteralmente divorato e devo confessarvi che mi ha lasciato anche tanta tristezza. È incredibile come un libro scritto nel 1829 riesca ad essere così attuale..." continua q...Continua

wolenboeken
Ha scritto il Mar 14, 2017, 19:06
Ahimè! amare ardentemente un'unica creatura al mondo, amarla con tutto l'amore che si ha nel cuore, averla davanti, che ti vede e ti guarda, ti parla e ti risponde, e non ti conosce!
Pag. 118
wolenboeken
Ha scritto il Mar 13, 2017, 20:29
La morte rende cattivi.
Pag. 97
wolenboeken
Ha scritto il Mar 12, 2017, 19:40
Se tutto, attorno a me, è monotono e incolore, dentro di me non c'è forse una tempesta, una lotta, una tragedia?
Pag. 60
wolenboeken
Ha scritto il Mar 12, 2017, 16:50
Gli uomini sono tutti condannati a morte con rinvii indefiniti.
Pag. 57
wolenboeken
Ha scritto il Mar 12, 2017, 16:50
«[...] in tal caso saranno solo i lavori forzati a vita.» «Che dite, signore? Piuttosto cento volte la morte!»
Pag. 55

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi