L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello

di | Editore: CDE
Voto medio di 5312
| 564 contributi totali di cui 512 recensioni , 52 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nadia
Ha scritto il 20/04/18
Devo dire che non mi ha particolarmente preso. Sicuramente colpa mia che, ho acquistato il libro pensando si trattasse di un romanzo, mi sono invece ritrovata davanti una serie di studi di casi neurologici. Il libro è senza dubbio molto interessante,...Continua
MirCla
Ha scritto il 31/03/18
Cose da matti
In realtà il titolo puo' essere fuorviante, ma il libro è illuminante. Tratta dal punto di vista neurologico argomenti come deficit, eccessi e semplicità in modo chiaro e diretto, facendoci apprezzare la tanto non ricercata normalità e provando a far...Continua
Diggy12
Ha scritto il 28/03/18
Il racconto di vite complicate da lesioni al cervello, difficoltà inimmaginabili, difficili da capire per chi non ne ha mai avuto a che fare, ma ben descritte dall'autore, che pur lasciandosi andare in spiegazioni tecniche, piene di termini medici ch...Continua
Frasi arzianti
Ha scritto il 19/03/18
Frasi dal libro
“poi, evidentemente convinto che la visita fosse finita, si guardò intorno alla ricerca del cappello. Allungò la mano e afferrò la testa di sua moglie, cercò di sollevarla, di calzarla in capo. Aveva scambiato la moglie per un cappello!” https://fras...Continua
Veronica
Ha scritto il 10/03/18
Ho trovato questo libro per caso in una libreria di Barcellona e non avevo particolari aspettative...ma mi ha decisamente colpito e non vedo l'ora di leggere altro dello stesso autore! Ho trovato particolarmente piacevole il fatto che le diverse pato...Continua

Lorelai_tre
Ha scritto il Dec 10, 2017, 21:35
Qui ormai navighiamo in acque sconosciute, dove può accadere di dover capovolgere tutte le solite considerazioni, dove la malattia può essere benessere e la normalità malattia, dove l'eccitazione può essere schiavitù o liberazione e dove la realtà pu...Continua
Robe il Pisano
Ha scritto il Dec 04, 2017, 18:12
Il vero momento terapeutico, come un'illuminazione. Il momento in cui si apre l'origjne del dolore e sai cosa fare.
Pag. 98
Angebet
Ha scritto il Mar 03, 2017, 13:32
"Si deve incominciare a perdere la memoria, anche solo brandelli di ricordi, per capire che in essa consiste la nostra vita. Senza memoria, la vita non è vita. La nostra memoria è la nostra coerenza, la nostra ragione, il nostro sentimento, persino...Continua
Tilt dice no al...
Ha scritto il Jun 12, 2016, 22:13
Per la persona autistica l’astratto, il categoriale non hanno alcun interesse: ciò che conta è il concreto, il particolare, il singolare.
Davide Giandonato
Ha scritto il May 30, 2015, 23:24
La terapia decisiva, come ha detto Freud, è il lavoro e l'amore.
Pag. 220

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi