L'Allieva

Di

Editore: TEA

3.4
(2210)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 378 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Francese , Spagnolo

Isbn-10: 8850227221 | Isbn-13: 9788850227228 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Medicina , Mistero & Gialli

Ti piace L'Allieva?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale. Ha ancora tanto da imparare e sa di essere un po’ distratta. Ma di una cosa è sicura: ama il suo lavoro. Anche se l’istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. E anche se i suoi superiori non la ritengono tagliata per quel mestiere. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall’affetto delle amiche, dalla carica vitale della sua coinquilina giapponese, Yukino, e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore (e forse qualcosa in più). Fino all’omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano. Ma non questa volta. Stavolta, quando Alice entra in quel lussuoso appartamento romano e vede il cadavere della ragazza disteso ai suoi piedi, la testa circondata da un’aureola di sangue, capisce che quello non sarà un caso come gli altri. Perché stavolta conosce la vittima.
Ordina per
  • 4

    Complimenti Alessia..

    Bellissimo libro che si legge velocemente e con qualche colpo di scena che non guasta!Direi che c'è anche un pò di romance ma neanche più di tanto..Io leggerò sicuramente il seguito!!perchè è godibili ...continua

    Bellissimo libro che si legge velocemente e con qualche colpo di scena che non guasta!Direi che c'è anche un pò di romance ma neanche più di tanto..Io leggerò sicuramente il seguito!!perchè è godibilissimo!!!

    ha scritto il 

  • 3

    un bel libro, che comunque consiglierei, perchè la lettura risulta sempre piacevole e la storia, tutto sommato, sufficientemente credibile.
    Semmai le perplessità sono sul tipo di libro: gli elementi d ...continua

    un bel libro, che comunque consiglierei, perchè la lettura risulta sempre piacevole e la storia, tutto sommato, sufficientemente credibile.
    Semmai le perplessità sono sul tipo di libro: gli elementi del giallo si riassumono davvero in poche decine di pagine. Il resto è un romanzo rosa....

    ha scritto il 

  • 4

    alice fra pasticci e delitti...

    libro estremamente carino , non il classico giallo con suspance e crude scene, ma una storia a tratti veramente spassosa dove abbiamo una protagonista un po' svampita ma con un grande fiuto alle prese ...continua

    libro estremamente carino , non il classico giallo con suspance e crude scene, ma una storia a tratti veramente spassosa dove abbiamo una protagonista un po' svampita ma con un grande fiuto alle prese con una serie di situazioni personali e lavorative che riescono ad appassionare chi legge. c'è il delitto con soluzione finale , c'è il lato sentimentale che vede alice divisa fra due uomini molto interessanti e ci sono dei momenti comici molto buffi, insomma un giallo non comune e molto godibile!

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo piacevole

    Questo libro mi è piaciuto, sì, ma non è certamente un capolavoro.
    Del giallo ha poco niente, e si mantiene piuttosto sul romance per gran parte della narrazione. La protagonista, decisamente sbadata ...continua

    Questo libro mi è piaciuto, sì, ma non è certamente un capolavoro.
    Del giallo ha poco niente, e si mantiene piuttosto sul romance per gran parte della narrazione. La protagonista, decisamente sbadata e in alcuni tratti un po' frivola, mi è comunque piaciuta e ha saputo divertirmi con i suoi errori e le sue distrazioni. Il finale, sebbene leggermente prevedibile, mi ha lasciata soddisfatta e contenta di aver letto questo libro.
    In sintesi, L'allieva di Alessia Gazzola è uno di quei libri leggeri, da sotto l'ombrellone, che, con uno stile fluido e affatto noioso, fa leggere questa piacevole storia in poco tempo, senza stancare.

    ha scritto il 

  • 3

    Godibile ma un po' banale.

    Il libro non e' un capolavoro ma le 369 pagine si leggono facilmente, non annoia. La stile rimane semplice e non ridondante. Alcune situazioni sono inverosimili, personaggi interessanti ma forse non v ...continua

    Il libro non e' un capolavoro ma le 369 pagine si leggono facilmente, non annoia. La stile rimane semplice e non ridondante. Alcune situazioni sono inverosimili, personaggi interessanti ma forse non vengono analizzati a dovere, se non banalmente. Il finale cosi' cosi'. L'ambientazione romana regge anche se sembra che tutti si conoscano (segnalo che Roma non e' un piccolo centro...). Sufficiente.

    ha scritto il 

  • 1

    Mediocrità pura

    Pessimo. La Littizzetto l'avrà trovato divertente, io piuttosto avrei voluto piangere. Di divertente non ha nemmeno l'introduzione, i personaggi sono di una superficialità più unica che rara, tanto da ...continua

    Pessimo. La Littizzetto l'avrà trovato divertente, io piuttosto avrei voluto piangere. Di divertente non ha nemmeno l'introduzione, i personaggi sono di una superficialità più unica che rara, tanto da dare spesso ai nervi con le loro scaramucce da trentenni che pensano ancora di essere tredicenni, la trama è banale e lo svolgimento della stessa si inceppa troppo spesso in una protagonista scialba, noiosa, francamente idiota. L'unica idea carina era quella dell'ambito medico-legale (fin troppo facile per chi vi è dentro, e quindi mi chiedo: seriamente è riuscita a scrivere qualcosa di così banale e superficiale?), del tutto rovinato da... praticamente tutto il libro.
    Ah, stile inesistente.
    Da non leggere.

    ha scritto il 

Ordina per