Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'Erbario delle Fate

Di ,

Editore: Rizzoli

4.7
(79)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 70 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Francese

Isbn-10: 8817058866 | Isbn-13: 9788817058865 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Bérénice Capatti ; Illustratore o Matitista: Benjamin Lacombe

Genere: Children , Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'Erbario delle Fate?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dalla quarta di copertina:

L'erbario delle fate è il taccuino personale di un eminente botanico russo del secolo scorso. Membro del prestigioso Gabinetto delle scienze occulte presieduto da Rasputin e in cerca dell'elisir di lunga vita, Aleksandr Bogdanovich giunge nella foresta di Brocéliande, in Bretagna, famosa per le sue piante medicinali e per le sue leggende su Mago Merlino, fate e folletti, i Cavalieri della Tavola Rotonda.
Quello che scopre in questo bosco stravolgerà per sempre la sua vita.
Mescolando meraviglie botaniche, corrispondenze, personaggi fiabeschi,realtà e fantasia, questo libro vi porterà in un mondo magico e misterioso.
Ordina per
  • 4

    Capolavoro. Scrigno di raffinata bellezza, malinconici disegni che sono ormai la firma di questo illustratore, incredibilmente bravo.
    Per quanto riguarda la storia è intrisa di magia e mistero, non nascondo la presenza di atmosfere dal carattere inquietante, ma così ben realizzate da essere ...continua

    Capolavoro. Scrigno di raffinata bellezza, malinconici disegni che sono ormai la firma di questo illustratore, incredibilmente bravo.
    Per quanto riguarda la storia è intrisa di magia e mistero, non nascondo la presenza di atmosfere dal carattere inquietante, ma così ben realizzate da essere piccole opere d'arte.
    Splendido libro. Davvero

    ha scritto il 

  • 4

    Affascinante

    Ho conosciuto le opere di Benjamin Lacombe grazie ad anobii e solo qualche giorno fa le ho ripescate nella wl, dopo anni. Ho avuto la fortuna di trovarle disponibili presso la mia biblioteca e così per curiosità le ho richieste.


    L'edizione della Rizzoli è bellissima: edizione rilegata, car ...continua

    Ho conosciuto le opere di Benjamin Lacombe grazie ad anobii e solo qualche giorno fa le ho ripescate nella wl, dopo anni. Ho avuto la fortuna di trovarle disponibili presso la mia biblioteca e così per curiosità le ho richieste.

    L'edizione della Rizzoli è bellissima: edizione rilegata, carta spessa o trasparente in base alle necessità delle illustrazioni. Carta intagliata, che nasconde un disegno sotto...è meraviglioso.

    Ho apprezzato particolarmente la storia (presumo inventata) di questo botanico russo, Aleksandr Bogdanovich, che parte in missione segreta per ordine della Russia e di Rasputin, giungendo nella foresta di Brocéliande, in Francia: una foresta famosa per le leggende legate a Mago Merlino e le piante medicinali.

    *** LEGGERI SPOILER ***
    A questo punto il botanico fa delle scoperte incredibili (o va fuori di testa, non è dato saperlo), infatti dice di aver scoperto delle "fate" particolari, esseri mai scoperti prima che non stanno nè nel mondo mammifero e nemmeno in quello vegetale. Si affeziona alle creature e per questo motivo si rifiuta di divulgare le proprie scoperte a Rasputin, quest'ultimo gli dà la caccia (non si sa se riesce ad ucciderlo o se non lo trova) e stermina la sua famiglia.
    *** FINE SPOILER ***

    La fine è misteriosa e inquietante.

    Bellissime le illustrazioni, anche se le dissezioni mi disgustano! :D
    Mi appresto a leggere Ondine *-*

    ha scritto il 

  • 5

    Sontuoso, davvero bellissimo. Un piacere per gli occhi ed il tatto. La catalogazione nei libri per l'infanzia è un grande limite per questo tipo di illustrati dove, anzi, poterli leggere ai bambini è quasi una scusa (almeno per me). Il piacere che danno non si esaurisce semplicemente con la lettu ...continua

    Sontuoso, davvero bellissimo. Un piacere per gli occhi ed il tatto. La catalogazione nei libri per l'infanzia è un grande limite per questo tipo di illustrati dove, anzi, poterli leggere ai bambini è quasi una scusa (almeno per me). Il piacere che danno non si esaurisce semplicemente con la lettura, le immagini restano impresse a lungo e lasciano allo stesso tempo un'impressione vivida di mistero e meraviglia. D'ora in poi mi avvicinerò ai fiori con più attenzione e li guarderò a lungo, nella speranza di trovare qualcuno di questi magici abitanti delle foreste.

    ha scritto il 

  • 5

    Imperdibile!

    Bellissima l' idea del diario con gli appunti, le lettere, i disegni, gli schizzi e le foto antiche.
    Bellissimo il cambiamento dell' uomo di scienza davanti alle meraviglie scoperte.

    ha scritto il 

  • 5

    Escrito e ilustrado al estilo de los herbarios y manuales de botánica de finales del siglo XIX y principios del XX.
    Me ha encantado, sólo que el final me ha parecido demasiado ambigüo y Lacombe deja el final a la interpretación del lector, pero no se aclara ni lo que el científico va realme ...continua

    Escrito e ilustrado al estilo de los herbarios y manuales de botánica de finales del siglo XIX y principios del XX.
    Me ha encantado, sólo que el final me ha parecido demasiado ambigüo y Lacombe deja el final a la interpretación del lector, pero no se aclara ni lo que el científico va realmente buscando por orden de Rasputín ni lo que ocurre al final.
    Quitando esto, que se lo achaco al texto, las ilustraciones son hermosas y maravillosas.

    ha scritto il