Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'Italia degli scienziati

150 anni di storia nazionale

Di ,

Editore: Bruno Mondadori

3.6
(9)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 325 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8861594204 | Isbn-13: 9788861594203 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Political , Science & Nature , Social Science

Ti piace L'Italia degli scienziati?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Non solo poeti, santi e navigatori, ma anche scienziati, tecnici e inventori hanno fatto – e, talvolta, fatto grande – l’Italia. Tuttavia, dal 1861 a oggi, questo aspetto della storia nazionale non ha sempre ottenuto adeguata attenzione. A 150 anni dall’Unità, è giunto il momento di raccontare il ruolo significativo che la cultura scientifica ha avuto e continua ad avere nella storia d’Italia, nei suoi intrecci fondamentali con politica e società, insieme alla rilevanza profonda dei contributi applicativi e delle scoperte che hanno inciso sulla struttura economica e sul benessere della nazione. L’Italia degli scienziati ripercorre questa storia appassionante, a partire dalle vicende dei suoi protagonisti. Dai matematici coinvolti nelle guerre d’indipendenza, che trasferirono in seguito il proprio impegno civile nelle aule parlamentari, ai pochi scienziati che nel 1931 rifiutarono di giurare fedeltà al fascismo, come il chimico Giorgio Errera e il matematico Vito Volterra, passando per lo storico incontro tra l’espatriato Meucci e un Garibaldi inedito, appassionato cultore di materie scientifiche; dagli inventori di fama internazionale come Guglielmo Marconi, adottato dalla propaganda fascista in veste di testimonial dei progressi della scienza e della tecnica italiane, ai “ragazzi di via Panisperna”, che collaborarono alle ricerche sull’energia nucleare di Enrico Fermi, per arrivare fino agli ultimi Nobel novecenteschi, Renato Dulbecco, Carlo Rubbia e Rita Levi Montalcini. Un universo di figure e di vicende, spesso sconosciute o malnote, che offrono un angolo visuale nuovo, e più aggiornato, sulla storia dell’Italia contemporanea.
Ordina per
  • 0

    Difficile dare un voto a questo volume che ripercorre alcune tappe dell'avventura scientifica in un'Italia fra Medio Evo e Far West. Sicuramente inadatto ad una ricerca scientifica (e forse anche alla didattica), resta una letturina piacevole, agiografica, totalmente disimpegnata.

    ha scritto il 

  • 4

    questo libro è entrato nella mia vita attraverso un'articolo di giornale.... in modo curioso dunque.
    avevo grandi speranze riguardo questo libro, ed inizialmente devo ammetterlo un pò mi deludeva, il periodo dell'unità d'italia le scienze, gli accademici gli scienziati... mi sembrava troppo lonta ...continua

    questo libro è entrato nella mia vita attraverso un'articolo di giornale.... in modo curioso dunque. avevo grandi speranze riguardo questo libro, ed inizialmente devo ammetterlo un pò mi deludeva, il periodo dell'unità d'italia le scienze, gli accademici gli scienziati... mi sembrava troppo lontano da ciò che avevo immaginato.. invece ecco che poi cambia.... inizia forse pure la parte che più conosco... di cui già avevo dei ricordi....matteucci e garibaldi e la fabbrica di candele, ma anche l'inventore delle lampadine italiano, in ritardo di 2 mesi su edison, ma migliori perchè bianche, e poi altri fino a qualcosa che incarna per me l'ideale romantico del gruppo di ricerca ed è così da sempre, i ragazzi di via panisperna. inutile dire che oltreciò anche i discorsi gli accenni alle ricerche a ciò che hanno cambiato nel corso degli eventi.... ha aperto una voragine in me.... mi sto ancora alimentando in ricerche studi e piano piano accumulo nozioni ostiche ma simpatiche... forse sono una fisica mancata.... bella lettura

    ha scritto il