Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'Italiano

Lezioni semiserie

Di

Editore: Rizzoli

3.8
(1083)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 220 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8817013110 | Isbn-13: 9788817013116 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Altri , eBook

Genere: Education & Teaching , Humor , Non-fiction

Ti piace L'Italiano?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dal "decalogo diabolico" - dieci regole per scrivere schifezze - allapsicopatologia della lingua quotidiana, dai consigli sull'uso dellapunteggiatura ai 16 suggerimenti ispirati a Flaiano e Montanelli, quel cheoccorre per imparare a scrivere in italiano. Divertendosi.
Ordina per
  • 3

    Simpatico come sempre Beppe Severgnini, e come sempre un po' superficiale! (attenzione!!! Non usate troppi punti esclamativi!!! Il punto esclamativo deve arrivare una volta al mese come lo stipendio!)
    Un altro appunto: (i due punti si possono usare: sono "i più sexy fra i segni d'interpunz ...continua

    Simpatico come sempre Beppe Severgnini, e come sempre un po' superficiale! (attenzione!!! Non usate troppi punti esclamativi!!! Il punto esclamativo deve arrivare una volta al mese come lo stipendio!) Un altro appunto: (i due punti si possono usare: sono "i più sexy fra i segni d'interpunzione"), appunto è questo: (di nuovo i due punti, ohibò! - si può usare questa interiezione, anche ahimè - dicevo: possono le antipatie personali verso certi vocaboli (es. gli avverbi in -mente) diventare 'regolette' grammaticali? (a proposito, io trovo poco utile mettere il punto interrogativo solo alla fine della frase interrogativa, voi no? Perché non fare come nella lingua spagnola? Anche uno all'inizio rovesciato, così si imposta da subito il tono della voce). Detto questo... mi sono divertita... ma non ho imparato molto... (per esempio, uso troppi puntini di sospensione: sono insicura?). Lui di questo parziale (?!) insuccesso si assume la colpa, perciò non mi devo preoccupare (lo dice - meglio afferma - lui nell'introduzione!). Ciao Beppe (gli do del 'tu' perché lo incontravo spesso al bar sotto casa, quando abitavamo vicini, e un giorno gli ho detto quello che pensavo dei suoi libri: che sono divertenti, ma un po' superficiali. Lui, da gran signore simpatico qual è, non mi ha mandata a quel paese).

    ha scritto il 

  • 4

    Punto, due punti, punto e virgola.

    Mentre leggevo queste brevi lezioni su come scrivere in italiano, ho iniziato a correggere la mia scrittura, a rileggere e modellare, a usare la giusta punteggiatura.
    Capire come eliminare i vari che da una frase è bellissimo. Ma ti fa capire anche come è brutto scrivere mail senza pensare alla p ...continua

    Mentre leggevo queste brevi lezioni su come scrivere in italiano, ho iniziato a correggere la mia scrittura, a rileggere e modellare, a usare la giusta punteggiatura. Capire come eliminare i vari che da una frase è bellissimo. Ma ti fa capire anche come è brutto scrivere mail senza pensare alla punteggiatura, alla differenza fra maiuscola e minuscola. Dovrebbe essere preso come spunto nelle scuole e approfondire gli argomenti.

    ha scritto il 

  • 2

    Arroganza mascherata da umiltà

    Te prego, aripijate. Dedicato ai fans (inter)nazionali di Beppe. Un non-saggio sulla pochezza della scrittura; dio ve ne scampi e calamari verdi fritti alla fermata della grammatica.

    ha scritto il 

  • 3

    Volo in ritardo, bloccati sulla pista per il ghiaccio. Lo apro. Le prime 50 pagine la gente deve avermi presa per pazza, non riuscivo a trattenermi dal ridere. Il resto si legge, ma perde molto smalto.

    ha scritto il 

  • 4

    Il Beppe ha una mission straordinaria, in questo libricino in qualche modo ci spiega come scrivere in italiano...


    A parte le battute, serve per fare un ripasso, per ricordare alcune regole grammaticali, per conoscerne altre. Ogni giorno capita di scrivere, sempre più spesso mail o sms, ma, ...continua

    Il Beppe ha una mission straordinaria, in questo libricino in qualche modo ci spiega come scrivere in italiano...

    A parte le battute, serve per fare un ripasso, per ricordare alcune regole grammaticali, per conoscerne altre. Ogni giorno capita di scrivere, sempre più spesso mail o sms, ma, anche in questi casi, è necessario seguire le regole per farsi capire, scopo della scrittura!

    ha scritto il 

  • 3

    Innanzitutto è utile. Non si studia mai abbastanza l’italiano. E poi, è divertente. Si capisce subito che Severgnini ci sa fare e gli piace l’argomento. Mi perdoni l’autore per le mie recensioni, ma io ho studiato in Italia!

    ha scritto il