L' altra verità

Diario di una diversa

di | Editore: Rizzoli
Voto medio di 895
| 190 contributi totali di cui 157 recensioni , 31 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
"Caro amico, il Diario è nato a dieci anni dalla cosiddetta dimissione dalmanicomio che io non ho accettato. Tanto è vero che ho continuato arivisitarlo con amore e nostalgia negli anni che ho vissuto dopo. Questa miarassegnazione ...Continua
Behemoth94
Ha scritto il 16/03/18

Potete trovare la mia recensione qui 👉🏻 https://lospaziodibehemoth.wordpress.com/2018/02/22/alda-merini-laltra-verita-diario-di-una-diversa/

Monica
Ha scritto il 03/03/18
Alda Merini ci accompagna nel suo viaggio nell'inferno del manicomio, senza mai perdere la lucidità, senza mai perdere la speranza che ancora qualcosa di meraviglioso possa accaderle, senza perdere la voglia di innamorarsi. La bellezza della parola s...Continua
Laura...
Ha scritto il 08/01/18
Quando la prosa si fa poesia
Questo libro è una bellissima finestra sull'animo di una "pazza" particolare. Il manicomio come esperienza che cerca d' uccidere non solo il corpo ma anche l'anima, ma chi ha l'anima del poeta puo' far si che tale esperienza diventi voce d'alro, che...Continua
Vienna94
Ha scritto il 08/12/17

meraviglioso , struggente . lettura intensa . letto tutto d'un fiato . questo libro merita !

Arianna Curci
Ha scritto il 21/02/17

Per non sentirsi soli. Per ritrovare la bellezza quando nessuno la vede più.


Endrius
Ha scritto il Mar 04, 2017, 22:35
L'uomo è socialmente cattivo, un cattivo soggetto. E quando trova una tortora, qualcuno che parla troppo piano, qualcuno che piange, gli butta addosso le proprie colpe, e, così, nascono i pazzi. Perché la pazzia, amici miei, non esiste. Esiste soltan...Continua
Pag. 123
Endrius
Ha scritto il Mar 04, 2017, 17:47
Aveva ragione. In effetti, quando mi sveglio al mattino, e guardo fuori dalla finestra, e mi sento sola, so che nessuno per quel giorno verrà a trovarmi; che, se vorrò, sarò io che dovrò andare a "rompere le balle" agli altri. E questo mi fa male per...Continua
Pag. 96
Endrius
Ha scritto il Mar 04, 2017, 13:16
E così tornai a incontrare le margheritine, le violette. Dio!, come baciai quell'erba la prima volta che la vidi! Credo che la mangiai di baci. Credo che me ne riempissi lo stomaco. Avevo fame di cose vere, naturali, primordiali; avevo fame di amore....Continua
Pag. 70
Endrius
Ha scritto il Mar 04, 2017, 11:47
Io avevo sete di verità e non capivo come ero potuta capitare in quell'inferno. Disposta naturalmente al razionalismo, avvezza a cercare il perché di tutte quelle cose, ero spaventata dall'oscenità dell'ignoranza che si adoperava in quei luoghi.
Pag. 38
Endrius
Ha scritto il Mar 03, 2017, 21:41
«Mah», proseguii io, «se Dio ha dato il libero arbitrio perché scegliessimo il bene ed il male, perché ce l'ha tolto con la pazzia?»
Pag. 16

•●Clαiяε...
Ha scritto il Oct 05, 2016, 01:37
Hai mai pensato che si possa amare come le colombe?



_noi venivamo saziati di colpa, quotidianamente;
i nostri istinti erano colpa;
le visioni erano colpa;
i nostri desideri, i nostri sensi erano colpevolizzati.
Così ridotti, non potevamo che giocare, giocare a fare i mostri oppure i santi, il che fa quasi lo stesso...
Hai mai pensato che si possa amare come le colombe? _noi venivamo saziati di colpa, quotidianamente; i nostri istinti erano colpa; le visioni erano colpa; i nostri desideri, i nostri sensi erano colpevolizzati. Così ridotti, non potevamo che giocare, giocare a fare i mostri oppure i santi, il che fa quasi lo stesso...

•●Clαiяε...
Ha scritto il Oct 05, 2016, 11:00
[...] un libro che ha il tono di grazia di una forza poetica che è cara solo a chi ha dovuto pagare una posta troppo alta per vivere.
Pag. 72

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi