Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' educazione del cuore

Di

Editore: Mondadori

3.8
(16)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804571977 | Isbn-13: 9788804571971 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Philosophy , Religion & Spirituality

Ti piace L' educazione del cuore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Le opere di Kahlil Gibran sono soffuse di misticismo e passione, di poesia e attenzione per l'esistenza quotidiana. In una visione unitaria in cui confluiscono suggestioni d'ogni religione e filosofia (dal cristianesimo all'Islam, dall'Induismo al romanticismo europeo, da Nietzsche ai mistici sufi), Gibran riesce a fornire all'uomo di questo tormentato tempo una risposta agli eterni interrogativi, parlando non alla parte razionale della mente, ma utilizzando immagini e metafore appartenenti a un mondo simbolico, eterno, universale.
Ordina per
  • 5

    "Quando l'amore vi chiama seguitelo"

    Quando l'amore vi chiama seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, affidatevi a lui. Anche se la sua lama nascosta tra le piume potrebbe ferirvi. E quando vi parla, abbiate fiducia in lui. Anche se la sua voce può infrangere i vostri sogni come i ...continua

    Quando l'amore vi chiama seguitelo. Anche se le sue vie sono dure e scoscese. E quando le sue ali vi avvolgono, affidatevi a lui. Anche se la sua lama nascosta tra le piume potrebbe ferirvi. E quando vi parla, abbiate fiducia in lui. Anche se la sua voce può infrangere i vostri sogni come il vento del nord devasta un giardino. Perché l'amore come vi incorona, allo stesso modo può crocifiggervi. E come vi fa fiorire, allo stesso modo vi recide. Allo stesso modo in cui ascende alle vostre sommità e accarezza i vostri rami più teneri che fremono nel sole, così può scendere fino alle vostre radici e scuoterle fin dove si aggrappano alla terra. Come covoni di grano vi raccoglie intorno a sè. Vi batte fino a spogliarvi. Vi setaccia per liberarvi dai vostri gusci. Vi macina fino a ridurvi in farina. Vi impasta rendendovi malleabili. Poi vi affida alla sua sacra fiamma, per rendervi pane sacro per il sacro banchetto di Dio. Tutto questo vi farà l'amore perché conosciate i segreti del vostro cuore, e perché in quella conoscenza diveniate un frammento del cuore della vita. Ma se nella vostra paura dell'amore cercherete solo il piacere e la pace, allora meglio farete a coprire la vostra nudità e ad abbandonare l'aia dell'amore per il mondo senza stagioni dove potrete ridere, ma non tutte le vostre risate, e piangere, ma non tutte le vostre lacrime. L'amore non dà nulla se non se stesso, e non prende che da se stesso. L'amore non possiede, né può essere posseduto. Perché l'amore basta all'amore. E non potete pensare di comandare il cammino dell'amore: se vi trova degni, è lui a dirigere il vostro cammino. L'amore non ha altro desiderio che realizzare se stesso. dal libro "Il profeta" di Kahlil Gibran (Gibran Khalil Gibran)

    Questo libro non e' un titolo di K.Gibran, e' una raccolta da scritti vari con un filo conduttore.

    Difficile, sempre difficile, commentare (bene) Kahil Gibran, senza entrare nella retorica, nel "gia' detto" (e meglio) o nel trovare nuove visioni sulla sua opera, possibile come sempre per i grandi Autori, ma compito per le penne adeguate.

    [Autore che nella relativa semplicita' dei temi trattati (semplici perche' universali, trasversali alle culture ed alle religioni) tocca i vertici sublimi dell'analisi del "cuore", dei sentimenti, della "religione" nel senso piu' astratto del concetto, della societa' e del vivere. Scrittura di fascino altissimo, coinvolgente al massimo grado, ricca di metafore e significati profondi. Una lettura dei suoi scritti, "visti" in ottica sempre diversa nel corso della vita, sempre fonte di insegnamento].

    Questa raccolta fornisce un'idea, tramite appunto scritti vari, dell'Autore. Ottima breve introduzione e nota biografica. Adatto a chi non conosce K.G., ed anche a chi lo conosce in qualche misura.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Khalil_Gibran (Interessante anche in inglese come integrazione) http://en.wikipedia.org/wiki/Kahlil_Gibran http://it.wikipedia.org/wiki/Bsharri

    Da Mondadori: Misticismo e passione, potenza visionaria e attenzione per il quotidiano nelle parole del poeta libanese che rappresenta il punto d'incontro tra Oriente e Occidente.

    Una visione unitaria, libertaria, che al di là di ogni divisione religiosa fonde cristianesimo e islam, induismo e sufismo, oltre le ipocrisie e i conformismi culturali.

    Un tesoro antico di sapienza che, parlando alla parte irrazionale e universale dell'uomo, riesce a fornire al tormentato mondo contemporaneo le risposte agli interrogativi eterni.

    Da Feltrinelli: Sinossi In una visione unitaria in cui confluiscono suggestioni d'ogni religione e filosofia (dal cristianesimo all'Islam, dall'induismo al romanticismo europeo, da Nietzsche ai mistici sufi), Gibran riesce a fornire all'uomo del nostro tormentato tempo una risposta agli eterni interrogativi, parlando non alla parte razionale della mente, ma utilizzando immagini e metafore appartenenti a un mondo simbolico, eterno, universale, e quindi a ciascuno di noi.

    http://www.poesieracconti.it/poesie/a/kahlil-gibran

    http://leb.net/mira/

    http://adeaalberi.blogspot.it/2009/11/gli-alberi-di-kahlil-gibran-trees-are.html

    Gibran Pittore http://www.arcadja.com/auctions/it/gibran_kahlil/prezzi-opere/220696/

    http://i51.tinypic.com/xksm6c.jpg

    "Gibran is the third best-selling poet of all time, behind Shakespeare and Lao-Tzu.[4]"

    ha scritto il 

  • 4

    Lo diceva pure lui...

    "Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore:
    Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
    Riempitevi l'un l'altro le coppe, ma non bevete da un'unica coppa.
    Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
    Cantate e danzate insieme e siate
    ...continua

    "Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore: Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime. Riempitevi l'un l'altro le coppe, ma non bevete da un'unica coppa. Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane. Cantate e danzate insieme e siate allegri, ma ognuno di voi sia solo, Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale. Donatevi il cuore, ma l'uno sia di rifugio all'altro, Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori. E siate uniti, ma non troppo vicini: Le colonne del tempio si ergono distanti, E la quercia e il cipresso non crescono l'una all'ombra dell'altro."

    ha scritto il