Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' età dell'oro

Di

Editore: Bompiani

3.6
(191)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 337 | Formato: Altri

Isbn-10: 8845256731 | Isbn-13: 9788845256738 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Business & Economics , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace L' età dell'oro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
2010. Ivo Barrocciai, industriale fallito, scopre di avere un cancro. Caterinaè una ragazzina esaurita perché il suo fidanzato ha pubblicato su Internet unvideo che li ritraeva in intimità. I due partono insieme perché Ivo vuolerecuperare il suo sperma, congelato nel corso dei tentativi di avere un figliocon la ex moglie. Vorrebbe ingravidare Caterina e in cambio le darebbe ilricavato della vendita all'asta di una testina di bascon salvata dalfallimento. I due procedono come in un sogno in cui passato e presente simischiano, raccontando il declino italiano e l'età dell'oro, un passato chenon può più tornare. Un passato individuale, ma anche collettivo che assommatutte le speranze degli italiani traditi dalla crescita industriale.
Ordina per
  • 2

    ivo è un personaggio meraviglioso. ti vien voglia di infilare le braccia tra le pagine e tirarlo fuori di forza, per poterlo conoscere.
    ma tutto il resto è noia!
    gli altri personaggi sono solo abbozzati e praticamente inutili, la trama è inesistente... sì lo so, tocca un tasto sensibi ...continua

    ivo è un personaggio meraviglioso. ti vien voglia di infilare le braccia tra le pagine e tirarlo fuori di forza, per poterlo conoscere.
    ma tutto il resto è noia!
    gli altri personaggi sono solo abbozzati e praticamente inutili, la trama è inesistente... sì lo so, tocca un tasto sensibile: il fallimento italiano, ma non credo che l'attualità basti per fare un buon libro.

    ha scritto il 

  • 4

    BARROCCIAI RICCO IMPRENDITORE DI PRATO SI RITROVA CON LA DITTA IN FALLIMENTO E SI SCOPRE MALATO IN FASE TERMINALE MA INVECE DI LASCIARSI ANDARE COME LA SUA IMPRESA ECONOMICA CERCA UN COLPO DI CODA RIVERSANDO TUTTO IL SUO ESSERE SU DI UNA RAGAZZA CONOSCIUTA IN OSPEDALE
    LA VITA CHE STA' PER ...continua

    BARROCCIAI RICCO IMPRENDITORE DI PRATO SI RITROVA CON LA DITTA IN FALLIMENTO E SI SCOPRE MALATO IN FASE TERMINALE MA INVECE DI LASCIARSI ANDARE COME LA SUA IMPRESA ECONOMICA CERCA UN COLPO DI CODA RIVERSANDO TUTTO IL SUO ESSERE SU DI UNA RAGAZZA CONOSCIUTA IN OSPEDALE
    LA VITA CHE STA' PER FINIRE SERVE AL PROTAGONISTA PER RIVIVERE ATTRAVERSO DEI FLASHBACK IL PASSATO INTERVALLATO DALL'ODIERNO CHE INCOMBE NELLA SUA PIU' AMARA REALTA'

    ha scritto il 

  • 4

    per quanto alcuni aspetti stilistici - dialoghi lunghi interi capitoli in cui ci si orienta come in un bosco di notte, puntini di sospensione a indicare silenzi sospesi, MAIUSCOLI a significare alti toni di voce, nei primi capitoli valanghe di epifanie, dovrebbero venire solo una volta all'anno, ...continua

    per quanto alcuni aspetti stilistici - dialoghi lunghi interi capitoli in cui ci si orienta come in un bosco di notte, puntini di sospensione a indicare silenzi sospesi, MAIUSCOLI a significare alti toni di voce, nei primi capitoli valanghe di epifanie, dovrebbero venire solo una volta all'anno, le epifanie - non rispondano appieno al mio personalissimo gusto, mi sono decisa per le quattro stelle per via del protagonista Ivo Barrocciai. ivo è così vero che mi è sembrato di conoscerlo come un amico della mia stessa famiglia. gli aspetti comici della trama non servono a strappare sorrisi, quanto piuttosto a raccontare il modo tutto toscano di pensare e vivere il mondo. in questo funzionano bene. in generale letto con gusto, in poco tempo, e ringrazio in particolare le ultime cento pagine per avermi tenuta occupata ieri per almeno due ore di una lunga notte d'insonnia.

    ha scritto il 

  • 5

    Un romanzo che parla dell'Italia di oggi, anche se è stato scritto quasi dieci anni fa

    Mi è capitato di parlare di questo romanzo con persone che l'avevano letto al tempo della sua uscita, nell'Italia pre-crisi di metà anni Duemila, e avevano avuto l'impressione di leggere un libro visionario e proiettato al futuro come la fantascienza di respiro sociale di Ballard. Io l'ho letto n ...continua

    Mi è capitato di parlare di questo romanzo con persone che l'avevano letto al tempo della sua uscita, nell'Italia pre-crisi di metà anni Duemila, e avevano avuto l'impressione di leggere un libro visionario e proiettato al futuro come la fantascienza di respiro sociale di Ballard. Io l'ho letto nel 2012 e, oltre a un personaggio commovente e fitzgeraldiano come l'industriale decaduto Ivo Barrocciai, ho trovato il ritratto più vero del paese in cui vivo oggi. Non si tratta di un libro perfetto e privo di squilibri, i periodi molto lunghi di Nesi a volte mi risultano un po' pesanti da leggere - in questo come in altri suoi lavori - insomma i difetti non mancano, ma quando uno scrittore è capace di vedere nel futuro, emozionare e dire la verità sul mondo che lo circonda, credo non gli si possa davvero chiedere di più.

    ha scritto il 

  • 4

    L'ètà dell'oro, Edoardo Nesi, 2006
    C'era un tempo in cui i soldi giravano facili, in cui si pensava di essere felici, in cui si pensava poco.
    Cos'è successo poi?
    E' giunta la sconfitta. La deriva. Oggi non sono rimaste che macerie.

    ha scritto il 

  • 4

    Edoardo Nesi e' uno scrittore particolare, capace di farti ridere e, dopo poche righe, riuscire a commuovere.
    Una storia surreale. Prato al centro dell'attenzione e nel cuore dell'autore. Uno spaccato dell'Italia che era e di quella che purtroppo e' divenuta. Un romanzo ricco di sentimenti, ...continua

    Edoardo Nesi e' uno scrittore particolare, capace di farti ridere e, dopo poche righe, riuscire a commuovere.
    Una storia surreale. Prato al centro dell'attenzione e nel cuore dell'autore. Uno spaccato dell'Italia che era e di quella che purtroppo e' divenuta. Un romanzo ricco di sentimenti, emozionante, delicato e divertente. La figura di Ivo Barrocciai e' straordinaria

    ha scritto il 

  • 4

    Ivo e gli altri

    Davvero notevole.
    Con l'imprenditore tessile Ivo, donnaiolo impenitente e umorale, Nesi ha creato un vitalissimo personaggio attraverso il quale, in controluce, si può seguire un passaggio significativo della società italiana, dagli anni Ottanta alla crisi attuale.
    Il suo male, fisico ...continua

    Davvero notevole.
    Con l'imprenditore tessile Ivo, donnaiolo impenitente e umorale, Nesi ha creato un vitalissimo personaggio attraverso il quale, in controluce, si può seguire un passaggio significativo della società italiana, dagli anni Ottanta alla crisi attuale.
    Il suo male, fisico e spirituale, riflette il malessere di una città (Prato) e di un paese intero forse impreparato ai mutamenti in atto.
    Molto belli i dialoghi, intensi i personaggi femminili, trascinante l'insieme e spesso anche divertente: si potrebbe ricavarne un bel film secondo la migliore tradizione della commedia italiana.
    Un grande romanzo del nostro tempo, da leggere.

    ha scritto il