Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' immagine della città

Di

Editore: Marsilio

4.2
(105)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 252 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8831700243 | Isbn-13: 9788831700245 | Data di pubblicazione:  | Edizione 9

Traduttore: G. C. Guarda

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Art, Architecture & Photography

Ti piace L' immagine della città?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Più architettura che cinema

    Questo penso sia un testo classico dell'urbanesimo. L'autore spiega come si dovrebbe disegnare una città, come ci si orienta in una città, cosa si tiene in conto quando ci si muove per una città ...continua

    Questo penso sia un testo classico dell'urbanesimo. L'autore spiega come si dovrebbe disegnare una città, come ci si orienta in una città, cosa si tiene in conto quando ci si muove per una città e, di rimbalzo, spiega anche la funzione del paesaggio (riconoscibile, meno riconoscibile, non riconoscibile) nel cinema. Testo godibile soprattutto per gli architetti.

    ha scritto il 

  • 5

    l'immagine della città, una volta letto, potrebbe sembrare l'uovo di colombo. eppure ci accorgiamo che lo studio di lynch non è per niente scontato: la forma di una città è quella che riusciamo ...continua

    l'immagine della città, una volta letto, potrebbe sembrare l'uovo di colombo. eppure ci accorgiamo che lo studio di lynch non è per niente scontato: la forma di una città è quella che riusciamo prima di tutto a percepire, e allora la riusciamo a comprendere nella sua struttura. le ripercussioni sul fare architettura sono evidenti: tanto più riusciremo a costruire un pezzo di città comprensibile, tanto più la forma fisica si sovrapporrà a quella percepita e quindi riusciremo a scoprire il suo modo di essere usata. lynch è un precursore, per aver individuato il tema dominante di questi anni, cioè l'immagine. che però forse è cosa meno banale della griffe degli archistar...

    ha scritto il 

  • 5

    This book literally changes the way you look at cities. It's main argument is delivered in a small number of pages (which is good) but the additional material in the back nicely complements it. I ...continua

    This book literally changes the way you look at cities. It's main argument is delivered in a small number of pages (which is good) but the additional material in the back nicely complements it. I loved the little sketches in the margins that illustrated concepts in the main text and the many maps that illustrate how the "method" is applied.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro intenso, avvenieristico e premonitore. Una ricerca appassionata e credo anche abbastanza solitaria. Lynch fa luce su una caratteristica della città fino ad allora inesplorata. Lui la chiama ...continua

    Un libro intenso, avvenieristico e premonitore. Una ricerca appassionata e credo anche abbastanza solitaria. Lynch fa luce su una caratteristica della città fino ad allora inesplorata. Lui la chiama figurabilità quella "qualità che conferisce ad un oggetto fisico un'elevata probabilità di evocare in ogni osservatore un'immagine vigorosa". Studia in pratica il modo con cui tutti viviamo, vediamo e ricordiamo la nostra città ed il nostro ambiente. Il modo con cui riusciamo ad orientarci, i sentimenti e le sensazioni che proviamo, spesso senza accorgercene, passeggiando per le strade nella vita di tutti i giorni.

    [la completo appena posso...]

    ha scritto il 

Ordina per