Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' invenzione della bomba atomica

6 agosto 1945: l'inizio di una nuova era

Di

Editore: Rizzoli

4.4
(45)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 990 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8817007196 | Isbn-13: 9788817007191 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Rigamonti

Genere: History , Political , Science & Nature

Ti piace L' invenzione della bomba atomica?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il libro racconta la storia completa delle ricerche, degli uomini e dellescelte politiche che portarono alla creazione della bomba atomica, dallascoperta dell'energia racchiusa nel cuore dell'atomo alla decisione disganciare le bombe su Hiroshima e Nagasaki nell'agosto del 1945. L'epicanarrazione di Rhodes spiega con chiarezza le tappe della rivoluzionescientifica determinata dalla nuova fisica del Novecento, racconta le vite e idrammi di uomini come Niels Bohr, Enrico Fermi, Robert Oppenheimer, ed è lacronaca di una gara spietata (tra scienziati americani, tedeschi e giapponesi)che ha avuto un peso decisivo sul destino del mondo. Con questo libro Rhodesha ricevuto il premio Pulitzer nel 1988.
Ordina per
  • 5

    The attention to detail and comprehensive coverage of the science and engineering involved make this a really interesting read. It takes sone time to really get into it but the considerable amount of background information pays off in the middle and end of the book. Well worth a read.

    ha scritto il 

  • 3

    La storia si fa leggere, è scritta anche bene, ma spesso e volentieri l'autore si allontana dall'argomento principale per ingarbugliarsi in storie di contorno o profili socio psicologici dei protagonisti, sicuramente interessanti ma condensabili in meno della metà dello spazio.
    In definitiv ...continua

    La storia si fa leggere, è scritta anche bene, ma spesso e volentieri l'autore si allontana dall'argomento principale per ingarbugliarsi in storie di contorno o profili socio psicologici dei protagonisti, sicuramente interessanti ma condensabili in meno della metà dello spazio.
    In definitiva è un bel libro, che sarebbe stato ancora meglio con la metà delle pagine.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro consigliatissimo a tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza dei processi che portarono, all'inizio degli anni'40, alla formazione di un gruppo di scienziati che lavorarono alla creazione della prima bomba atomica.
    Scorrevole e molto chiaro anche per coloro che sono in ...continua

    Un libro consigliatissimo a tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza dei processi che portarono, all'inizio degli anni'40, alla formazione di un gruppo di scienziati che lavorarono alla creazione della prima bomba atomica.
    Scorrevole e molto chiaro anche per coloro che sono in possesso di nozioni base di fisica, è un libro che merita di essere letto.

    ha scritto il 

  • 5

    Libro che non puo' mancare a chi interessa la scienza, la sua storia e la storia delle seconda guerra mondiale. E' un trattato molto vasto e particolareggiato con un'imponente bibliografia, scorrevole e chiaro anche se qualche volta la traduzione non e' proprio cristallina (ho potuto confrontare ...continua

    Libro che non puo' mancare a chi interessa la scienza, la sua storia e la storia delle seconda guerra mondiale. E' un trattato molto vasto e particolareggiato con un'imponente bibliografia, scorrevole e chiaro anche se qualche volta la traduzione non e' proprio cristallina (ho potuto confrontare con la versione in lingua originale).Personalmente lo trovo un testo splendido e di facile lettura anche se il titolo non e' proprio calzante rispetto al contenuto, da leggere assolutamente, qualche volta da meditare.

    ha scritto il 

  • 4

    Lettura "faticosa" - in alcune parti il ritmo non è dei più scorrevoli - ma molto interessante.
    Il racconto del libro termina nel 1985, quando l'equilibrio del terrore tra USA e URSS sembrava sarebbe durato per sempre.
    Da allora in 25 anni abbiamo visto entrare molti altri stati nel " ...continua

    Lettura "faticosa" - in alcune parti il ritmo non è dei più scorrevoli - ma molto interessante.
    Il racconto del libro termina nel 1985, quando l'equilibrio del terrore tra USA e URSS sembrava sarebbe durato per sempre.
    Da allora in 25 anni abbiamo visto entrare molti altri stati nel "club atomico" e l'equilibrio della guerra fredda decomporsi nella minaccia diffusa di un "nemico" più subdolo, un "terrorismo globale" contro cui molta dell'opinione pubblica dei paesi occidentali sembra ben disposta a cedere ampie fette di libertà e democrazia interna (non che durante la guerra fredda ce ne fosse molta di più, intendiamoci, ma con la fine della guerra fredda si poteva sperare di ampliarle).
    Mi chiedo quanto il mondo di oggi somigli al "mondo aperto" auspicato da Bohr. Ancora poco, temo.

    ha scritto il 

  • 5

    La storia della costruzione della bomba atomica in forma di romanzo (direi quasi un thriller), dagli albori della fisica atomica e meccanica quantistica alla bomba all'idrogeno. Bellissimo e avvincente. La storia ed i personaggi sono tratteggiati in modo da farvi quasi sentire parte di quel grupp ...continua

    La storia della costruzione della bomba atomica in forma di romanzo (direi quasi un thriller), dagli albori della fisica atomica e meccanica quantistica alla bomba all'idrogeno. Bellissimo e avvincente. La storia ed i personaggi sono tratteggiati in modo da farvi quasi sentire parte di quel gruppo ristretto di scienziati, politici e militari che hanno cambiato la storia del mondo. Io l'ho scoperto a Londra, ma dovrebbe esserci anche la versione in italiano.

    ha scritto il 

  • 2

    Eccessivo e dispersivo.

    Niente da eccepire a proposito della completezza delle informazioni ma a mio parere si sconfina nell'eccesso e nella pignoleria. Nel tentativo di fornirci il quadro più ampio possibile l'autore perde di vista l'argomento principale che dovrebbe essere l'invenzione della bomba atomica e non le dis ...continua

    Niente da eccepire a proposito della completezza delle informazioni ma a mio parere si sconfina nell'eccesso e nella pignoleria. Nel tentativo di fornirci il quadro più ampio possibile l'autore perde di vista l'argomento principale che dovrebbe essere l'invenzione della bomba atomica e non le dissertazioni filosofico umanitarie relative ai sentimenti o agli idealismi di coloro che presero parte, a titolo molto vario, al progetto. Giusto iniziare dalle scoperte fondamentali del primo novecento ma perché costringere il lettore a sorbirsi pagine e pagine di descrizioni per nulla attinenti alla bomba? Avrei desiderato un volume con meno pagine ma molto più incentrato sull'argomento.

    ha scritto il 

  • 5

    Fantastico.
    Parte dal modello atomico di Bohr e finisce con le conseguenze politiche dello sgancio della bomba di Hiroshima.
    Vengono descritte le scoperte che hanno portato alla fissione, il lavoro parallelo dei ricercatori statunitensi, tedeschi e giapponesi, gli intrighi politici die ...continua

    Fantastico.
    Parte dal modello atomico di Bohr e finisce con le conseguenze politiche dello sgancio della bomba di Hiroshima.
    Vengono descritte le scoperte che hanno portato alla fissione, il lavoro parallelo dei ricercatori statunitensi, tedeschi e giapponesi, gli intrighi politici dietro il progetto Manhattan, un mucchio di interessantissimi aspetti tecnologici e scientifici legati alle armi nucleari, e un mucchio di altre cose interessantissime.

    richiede una preparazione di base in fisica, chimica e storia del 900 per essere apprezzato, per il resto è un libro fantastico alla portata di tutti

    ha scritto il 

  • 5

    "Sono diventato Morte, la distruttrice dei mondi."
    Un lungo, minuzioso lavoro che descrive come la curiosità di giovani brillanti, amanti dell'umanità e della vita, possa produrre l'atrocità della Bomba Atomica. Prometeo ha liberato il fuoco dalla custodia degli dei, gli uomini l'hanno ricat ...continua

    "Sono diventato Morte, la distruttrice dei mondi."
    Un lungo, minuzioso lavoro che descrive come la curiosità di giovani brillanti, amanti dell'umanità e della vita, possa produrre l'atrocità della Bomba Atomica. Prometeo ha liberato il fuoco dalla custodia degli dei, gli uomini l'hanno ricatturato per ricoprirne il mondo...

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro (un malloppo di + di 800 pag.) leggibile da tutti, in particolare per coloro che amano la storia e la fisica.
    Il titolo è forse provocatorio, il libro parla delle vicissitudini umane di tutti quei personaggi che normalmente vediamo freddamente scritti sui libri di fisica. Episodi, a ...continua

    Un libro (un malloppo di + di 800 pag.) leggibile da tutti, in particolare per coloro che amano la storia e la fisica.
    Il titolo è forse provocatorio, il libro parla delle vicissitudini umane di tutti quei personaggi che normalmente vediamo freddamente scritti sui libri di fisica. Episodi, aneddoti, colpi di genio, colpi bassi, gelosie, sfide, rischi che hanno portato dalla quasi totale ignoranza al momento degli esperimenti di Rutherford (si scoprì che la materie non è 'piena') alla fissione nucleare.
    Non giustifica ma pone sotto la prospettiva storica corretta la tragica vicenda delle bombe atomiche lanciate in Giappone.

    ha scritto il