L' ora del leone

Di

Editore: Mondadori

3.8
(219)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 658 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804494506 | Isbn-13: 9788804494508 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: R. Pera

Disponibile anche come: Copertina rigida , Paperback

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace L' ora del leone?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Aereoporto di New York, una soleggiata mattina di primavera. Una squadra diagenti speciali sta aspettando l'atterraggio del Trans-Continental 175proveniente da Parigi. A bordo c'è un pericoloso terrorista libico, noto come"il Leone". Sembra la normale conclusione di un'operazione di routine, mapresto si rivela la mossa iniziale di una terribile partita. Costretti algioco sono John Corey, disincantato agente dell'antiterrorismo, e il suodiretto superiore, l'avvenente e glaciale Kate Mansfield. Ben presto l'Americaviene attraversata da una scia di sangue, mentre John e Kate scoprono quantosia facile trasformarsi da cacciatori in prede. Corey sa che per sopravviverenon sono più ammessi indugi: sta per scoccare l'ora del Leone.
Ordina per
  • 5

    Che grandissimi scoperta questo De Mille.
    Primo libro che leggo dell'autore e l'ho letteralmente divorato.
    Romanzo del 2000 anticipa di un anno l'attentato delle torri gemelle ma tra le righe sembra c ...continua

    Che grandissimi scoperta questo De Mille.
    Primo libro che leggo dell'autore e l'ho letteralmente divorato.
    Romanzo del 2000 anticipa di un anno l'attentato delle torri gemelle ma tra le righe sembra che l'autore già si aspettasse qualcosa di terribile.
    Libro molto attuale, soprattutto dopo gli attentati di Parigi di due settimane fa, da prendere comunque solo ed esclusivamente come narrativa di spionaggio, non come saggio o documentario sul bene e male.
    A seguito di un bombardamento americano in Libia, un ragazzino sopravvissuto all'attacco decide, con l'appoggio di Gheddafi, di dedicare la sua Jihad ad uccidere l'infedele occidentale, più nello specifico i piloti che nell'86 avevano decimato la sua famiglia e la figlia del suo leader.
    Protagonista del libro è quindi Khalil, il terrorista e Corey, ex poliziotto e ora assunto a contratto dall'Attf, una branca dell'FBI contro il terrorismo.
    Corey mi ha fatto ridere per quasi 600 pagine. Spiritoso, che non si prende mai sul serio, eterno indeciso.
    Gran romanzo quindi.
    Buona parte del merito va alla storia, un'altra buona parte all'impeccabile capacità narrativa dell'autore, ma a Corey va la più grande standing ovation!!!

    ha scritto il 

  • 4

    Ben scritto. Da Plum Island a qui il passo non è scontato, ma il detective Coley rimane un personaggio azzeccatissmo. Ironico, sarcastico, con una capacità intuitiva da segugio. Ottima anche la costru ...continua

    Ben scritto. Da Plum Island a qui il passo non è scontato, ma il detective Coley rimane un personaggio azzeccatissmo. Ironico, sarcastico, con una capacità intuitiva da segugio. Ottima anche la costruzione del terrorista di tutti gli accorgimenti e passaggi per far perdere o non lasciare tracce. Non è causale il continuo sottolineare "prese la borsa con le Glock". Un po' scontato in alcuni passaggi. Come la fine della storia con Beth Penrose. Tutto sommato però un'altra bella prova di DeMille

    ha scritto il 

  • 5

    Pre 11 Settembre 2001

    Gran bel thriller. Classica caccia all'uomo nel territorio statunitense. Scritto nel 2000, fa spesso riferimento alle Twin Towers in relazione all'attentato degli anni novanta. E certe considerazioni ...continua

    Gran bel thriller. Classica caccia all'uomo nel territorio statunitense. Scritto nel 2000, fa spesso riferimento alle Twin Towers in relazione all'attentato degli anni novanta. E certe considerazioni sulla possibile caduta della torre colpita in quell'attentato che, per il protagonista, sarebbe collassata sull'altra, fanno pensare a come invece le Torri Gemelle sia crollate su loro stesse.
    Il protagonista, John Corey, è divertentissimo nella sua ironia e non è che chi gli sta accanto sia più serio....
    Un superiore a Corey prima di congedarlo: "A proposito, guardi X-Files alla tv?"
    "Certo."
    "Come mai lui non se la scopa?"
    "Non riesco a capirlo."
    "Nemmeno io."

    ha scritto il 

  • 5

    Molto realistico e "vicino" a noi, dopo l'attentato dell'11 settembre. Mostra come le forze dell'ordine si muovono in questi casi e quindi si assume una prospettiva non solo da 'pubblico' che riceve l ...continua

    Molto realistico e "vicino" a noi, dopo l'attentato dell'11 settembre. Mostra come le forze dell'ordine si muovono in questi casi e quindi si assume una prospettiva non solo da 'pubblico' che riceve la notizia dell'attentato.

    ha scritto il 

  • 5

    letto in treno foggia bologna e ritorno. non ti stacchi. ritmo serrato, triller/sesso/amore.coinvolgente fino all ultima pagina.
    bella l'idea di alternare i capitoli dedicati al "buono" a quelli ded ...continua

    letto in treno foggia bologna e ritorno. non ti stacchi. ritmo serrato, triller/sesso/amore.coinvolgente fino all ultima pagina.
    bella l'idea di alternare i capitoli dedicati al "buono" a quelli dedicati al "cattivo"-
    consigliato.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Molto maschi, molto americano. Spionaggio, FBI, avventure politiche nel mondo, sesso. Scrittura veloce, divertente. Peccato l atrovata finale poco credibile: 2 agenti FBI soli, senza giubbotto antipro ...continua

    Molto maschi, molto americano. Spionaggio, FBI, avventure politiche nel mondo, sesso. Scrittura veloce, divertente. Peccato l atrovata finale poco credibile: 2 agenti FBI soli, senza giubbotto antiproiettile nè armi, di notte, con la nebbia...?

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Tre stelle e mezza. Un altro buon romanzo d'azione, spionaggio e suspense, al solito ben scritto e con ottimi dialoghi. La vicenda non si conclude e infatti è in uscita il sequel.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    questo scrittore sa il fatto suo..

    "Il panorama che si godeva dal finestrone dell'ufficio era dominato dalle torri gemelle del WTC, due enormi dita lunghe ciscuna oltre 400 metri puntate verso il cielo, 110 piani di vetro, cemento e ac ...continua

    "Il panorama che si godeva dal finestrone dell'ufficio era dominato dalle torri gemelle del WTC, due enormi dita lunghe ciscuna oltre 400 metri puntate verso il cielo, 110 piani di vetro, cemento e acciaio. [...] Erano chiamate Torre Nord e Torre Sud, ma quel venerdì 26 febbraio 1993 alle ore 12:17 minuti e 36 secondi la Torre Sud rischiò di essere ribattezzata la Torre Scomparsa. [...] L'America avrebbe potuto subire la più alta perdita di vite umane dal tempo della Seconda Guerra Mondiale, invece quello che ricevette chiaro e forte fu un segnale d'allarme che fece capire di essere in prima fila..."

    Leggere queste righe, scritte prima dell'11 settembre mi ha fatto molto effetto, ho giudicato il libro profetico.. La trama è coinvolgente, la caccia all'uomo tine con il fiato sospeso, ritmo ed eventi sono degni di nota. Bel libro! spero di riscuire a leggere altro di questo scrittore così diretto, ironico.
    Lettura intrigante anche se ancora non ho terminato.

    ha scritto il 

  • 4

    Pur non amando il genere mi sono incollata a questo thriller sul terrosismo veramente ben scritto e sono arrivata a sperare che il terrorista la facesse franca, se non proprio a fare il tifo per lui!
    ...continua

    Pur non amando il genere mi sono incollata a questo thriller sul terrosismo veramente ben scritto e sono arrivata a sperare che il terrorista la facesse franca, se non proprio a fare il tifo per lui!
    Una bella trama ben narrata

    ha scritto il