Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' orda degli orchi

La lama del cacciatore - Libro 1°

Di

Editore: Armenia

3.6
(140)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 380 | Formato: Altri

Isbn-10: 8834417194 | Isbn-13: 9788834417195 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: S. Cicala

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L' orda degli orchi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Orde barbariche di umanoidi assetati di sangue valicano la Spina Dorsale delMondo abbattendosi sulle migliaia di umani e di nani disseminati sul lorocammino. Una miriade di guerrieri corre loro incontro, non ultimo il principeDrizzt Do'Urden con i suoi valorosi amici. Ma nel momento in cui i nemici, iltempo e la morte lo separano dai suoi fidi, riuscirà un solo guerriero, siapure prode e astuto come Drizzt, ad opporsi all'armata nemica?
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Il ritorno alle vicende di Drizzt, Bruenor, Wulfgar e Cattie Brie di certo non ha il fascino che potevano avere Entreri e Jarlaxe. R.A. Salvatore torna a descrivere i suoi personaggi preferiti in una nuova avventura dominata da orchi e giganti di ghiaccio. Pikel è la sorpresa di questo libro e la ...continua

    Il ritorno alle vicende di Drizzt, Bruenor, Wulfgar e Cattie Brie di certo non ha il fascino che potevano avere Entreri e Jarlaxe. R.A. Salvatore torna a descrivere i suoi personaggi preferiti in una nuova avventura dominata da orchi e giganti di ghiaccio. Pikel è la sorpresa di questo libro e la battaglia nella città della torre, così come le vicende di Mirabar rendono questo libro interessante...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    ....e la solfa continua...

    Ormai Salvatore sta allungando il brodo in maniera allucinante, rendendo a mio avviso i personaggi ridicoli, stilizzati, ognuno con un ruolo e uno stile caratteriali troppo netto, come se più che una storia di persone si trattasse di una partita su un gioco di ruolo da tavolo.


    Abbiamo ques ...continua

    Ormai Salvatore sta allungando il brodo in maniera allucinante, rendendo a mio avviso i personaggi ridicoli, stilizzati, ognuno con un ruolo e uno stile caratteriali troppo netto, come se più che una storia di persone si trattasse di una partita su un gioco di ruolo da tavolo.

    Abbiamo questi eroi che non li ammazza mai nessuno, le cui emozioni sono spesso superficiali, solo abbozzate, e la lettura va avanti a suon di battaglie invece troppo particolareggiate nella descrizione di combattimenti (tre giri con le scimitarre, piroette del corpo, movimenti a destra e a manca), che uno fa fatica a seguire.

    Nota di demerito sulle parti introduttive dei capitoli scritte da nietepopodimenoché Drizzt Do' Urden...tragicomiche, con frasi pompose degne delle barzellette su Chuck Norris.

    ma anche se uno apprezzasse tutto questo perché in linea con le proprie aspettative, rimane comunque una scrittura molto banale, elementare, forse rivolta ad un pubblico giovane che vuole pochi fronzoli e tanta azione. Da segnalare la traduzione un pò troppo interpretativa, che pecca di ripetizioni, del tipo "fece tanto d'occhi"..l'avrò letta una sacco di volte.

    In definitiva...tristezza

    ha scritto il 

  • 4

    Il voto è un pochettino pompato per rispetto dell'autore: alcuni personaggi del libro dovrebbero essere accantonati in qualche modo e non far rimpiangere le gesta antiche (Cattiebrie e Wulfagar)

    ha scritto il 

  • 4

    Il Ritorno di Drizzt & Company

    E' incredibile come R.A. Salvatore scrive delle storie dagli intrecci imprevedibili partendo da delle cose in apparenza comuni o banali.
    La saga del drow Drizzt Do'Urden continua ad essere visionata sotto un occhio sempre attento non solo ai gesti ,ma anche ai sentimenti e ai pensieri dei s ...continua

    E' incredibile come R.A. Salvatore scrive delle storie dagli intrecci imprevedibili partendo da delle cose in apparenza comuni o banali.
    La saga del drow Drizzt Do'Urden continua ad essere visionata sotto un occhio sempre attento non solo ai gesti ,ma anche ai sentimenti e ai pensieri dei suoi protagonisti.
    L'invasione di un'orda di orchi darà spunto, infatti, a Drizzt di tornare a domandarsi se le sue azioni basate sulla giustizia ela legalità hanno un senso; per Cattie-Brie di domandarsi come sarà il suo futuro insieme ad un essere immortale come il drow; oltre a loro ecco un Wulfgar rinnovato nello spirito, un Regis dallo spirito più forte che mai e un Bruenor Battle Hammer in procinto di cambiare vita... forse per sempre!
    Davvero un libro consigliato per tutti gli amanti della saga del drow! ^__^

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro (primo della serie "la lama del cacciatore") sarebbe anche bello, se non fosse che non ne posso più di Drizzt.
    Mentre un esercito di orchi cerca di conquistare le terre civili, le città di uomini e nani si confrontano in giochetti di potere.

    ha scritto il