L' ospite

Di

Editore: Baldini Castoldi Dalai

3.6
(15)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 279 | Formato: Altri

Isbn-10: 8884904463 | Isbn-13: 9788884904461 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: C. Marchetti

Ti piace L' ospite?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ryu Yo-Sop, pastore protestante, dopo un lungo esilio negli USA, è "invitato"dalle autorità della Corea deL Nord, suo paese d'origine, a rientrare inpatria. Rivedrà luoghi mai dimenticati, incontrerà amici e parenti, ormaiquasi perfetti sconosciuti, ma anche le sue emozioni saranno sottoposte dalregime a una stretta sorveglianza. Si sentirà un ospite straniero. Ma"l'ospite" è anche il nome che nelle campagne veniva dato al vaiolo, metaforadel flagello che arriva da fuori e porta con sé la morte nei villaggi: ed èproprio al rito sciamano che si praticava per scacciarlo che il romanzo siispira, riprendendone la struttura.
Ordina per
  • 2

    L'ospite letale e la guerra fratricida

    Il tema non facile trattato è quello della guerra civile coreana, durante i conflitti che la portarono alla odierna divisione.

    Purtroppo il libro si perde in una narrazione non sempre chiara: è un con ...continua

    Il tema non facile trattato è quello della guerra civile coreana, durante i conflitti che la portarono alla odierna divisione.

    Purtroppo il libro si perde in una narrazione non sempre chiara: è un continuo passaparola tra più personaggi, che a volte abbatte persino i comuni limiti di tempo. Inoltre, per un lettore abbastanza digiuno di storia orientale, è tutto abbastanza nebuloso : il conflitto, le fazioni, i "buoni" e i "cattivi"... è un continuo rimbalzare nel tempo, fra ricordi nostalgici e funesti ed una confusa realtà di guerra.

    Memorabile il capitolo finale che ad un italiano non può che ricordare il celebre anatema posto come incipit di Se questo è un uomo; solo che ne L'ospite è posto come epilogo, del libro, della vita e dei morti.

    ha scritto il 

  • 3

    La storia della guerra di Corea (ma non solo), vista attraverso i racconti del protagonista e degli altri personaggi, vivi e fantasmi che lo vengono a visitare, con i ricordi delle atrocità commesse d ...continua

    La storia della guerra di Corea (ma non solo), vista attraverso i racconti del protagonista e degli altri personaggi, vivi e fantasmi che lo vengono a visitare, con i ricordi delle atrocità commesse da entrambe gli schieramenti degli eserciti coreani (e dagli americani, ma non ci crede nessuno che siano stati loro, nemmeno chi racconta).

    Una visita in patria dopo decenni di lontananza, organizzata dal governo nordcoreano in nome del ricongiungimento coi parenti rimasti, che è l'occasione per tirare le fila di una storia di orrori e di tradimenti.

    Però la scrittura non mi ha convinto fino in fondo.

    ha scritto il