Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' ultimo alchimista

Di

Editore: Sonzogno

2.9
(231)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 393 | Formato: Altri

Isbn-10: 8845412954 | Isbn-13: 9788845412950 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: R. Zuppet

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L' ultimo alchimista?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quattro ragazzi inquieti alla ricerca della pietra filosofale. Un professorecarismatico dal potere magnetico. Riti notturni, esperimenti proibiti e unmaledetto elisir. Un costante presagio di sciagura, una lettura che lasciasenza respiro, un romanzo di formazione in forma di giallo filosofico.
Ordina per
  • 2

    Deludente è il termine giusto... una storia squallida che non ha ne capo ne coda.
    Sconsigliato!
    Gira attorno alla ricerca della ricetta dell'immortalità con luoghi comuni (es: la mitica pietra filosofale). L'alibi è una ricerca sul medioevo in una università elitaria, condotta da un d ...continua

    Deludente è il termine giusto... una storia squallida che non ha ne capo ne coda.
    Sconsigliato!
    Gira attorno alla ricerca della ricetta dell'immortalità con luoghi comuni (es: la mitica pietra filosofale). L'alibi è una ricerca sul medioevo in una università elitaria, condotta da un docente con alcuni studenti che lo aiutano e ne approfittano. Tutti i vizi ed in particolare alcool e droga mascherano il dolore di vivere dei protagonisti giovani e senza ideali.
    Banale, tragico e inutile il finale col morto.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro deludente, scorrevole alla lettura, con una trama dai presupposti intriganti, che affascina il lettore, ma che poi risulta priva di conclusione. Lascia il lettore insoddisfatto e ingannato dalle buone premesse.

    ha scritto il 

  • 2

    Questo libro mi ha totalmente deluso. Innanzitutto il titolo e la copertina sono ingannevoli. Nulla di tutto ciò che viene narrato riguarda l'alchimia.Quest'ultima viene solo accennata. Probabilmente è una delle abili operazioni commerciali; quella di camuffare un libro, facendolo apparentemente ...continua

    Questo libro mi ha totalmente deluso. Innanzitutto il titolo e la copertina sono ingannevoli. Nulla di tutto ciò che viene narrato riguarda l'alchimia.Quest'ultima viene solo accennata. Probabilmente è una delle abili operazioni commerciali; quella di camuffare un libro, facendolo apparentemente appartenere a filoni di gran lunga più commerciali. Diversi personaggi li ho trovati banali e inverosimili. Il ritmo narrativo è buono, ma è tutta l'architettura del libro che non regge. Sconsigliato.

    ha scritto il 

  • 2

    Totalmente diverso da quello che mi aspettavo

    Mi aspettavo un libro totalmente diverso, pensavo parlasse di qualche mistero da svelare legato all'alchimia e invece è la storia di Eric, il protagonista e della sua vita al college. Ammetto di aver saltato pagine e pagine. Non c'è mistero e non avevo curiosità nell'andare avanti

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Il titolo inganna, non siamo davanti al romanzo ad effetto sull'alchimia ma siamo di fronte ad un vero e proprio Bildungsroman ambientato nei college americani di oggi.


    La lettura è interessante, come è interessante la capacità dell'autore di dimostrare la possibilità di una ricerca alche ...continua

    Il titolo inganna, non siamo davanti al romanzo ad effetto sull'alchimia ma siamo di fronte ad un vero e proprio Bildungsroman ambientato nei college americani di oggi.

    La lettura è interessante, come è interessante la capacità dell'autore di dimostrare la possibilità di una ricerca alchemica (ma cos'è in realtà l'alchimia?) nel mondo di oggi.

    ha scritto il 

  • 3

    E allora?

    Non posso dire che "L'ultimo alchimista" sia un romanzo che lascia il segno nel lettore, piuttosto viene da chiedersi se l'Autore nella seconda parte del libro si sia ricordato delle premesse poste all'inizio, visto che alla fine rimane un senso di incompiutezza che lascia l'amaro in bocca, dato ...continua

    Non posso dire che "L'ultimo alchimista" sia un romanzo che lascia il segno nel lettore, piuttosto viene da chiedersi se l'Autore nella seconda parte del libro si sia ricordato delle premesse poste all'inizio, visto che alla fine rimane un senso di incompiutezza che lascia l'amaro in bocca, dato che per il resto non è scritto male e il ridimensionamento della figura morale di alcuni personaggi mostra la volontà di non limitarsi soltanto a raccontare alcune avventure. Peccato che alla fine ci si domandi: e allora?

    ha scritto il 

  • 1

    Martedì 13 Settembre,ore 22:17
    Lette 220 pagine,questo libro(?)fa schifo.
    É una palla mortale,scritto male(autore incapace) però aiuta a conciliare il sonno.
    Ma come hanno fatto a pubblicarlo? La lista della spesa di mia madre è più interessante e ben scritta!
    Per stasera ...continua

    Martedì 13 Settembre,ore 22:17
    Lette 220 pagine,questo libro(?)fa schifo.
    É una palla mortale,scritto male(autore incapace) però aiuta a conciliare il sonno.
    Ma come hanno fatto a pubblicarlo? La lista della spesa di mia madre è più interessante e ben scritta!
    Per stasera smetto,ma non sono se andrò avanti.

    ha scritto il