Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L' usignolo dei Linke

Memorie di un'infanzia

Di

Editore: Adelphi

3.9
(71)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 154 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco

Isbn-10: 8845918459 | Isbn-13: 9788845918452 | Data di pubblicazione: 

Genere: Biography , History

Ti piace L' usignolo dei Linke?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'autrice continua con questo romanzo a scavare nella memoria personale ecollettiva del Novecento. Questa volta trasmette il racconto affidatole ancorabambina da un piccolo profugo prussiano nell'estate del 1949. Attraverso leparole di Kurt rivivremo così la tragedia delle migliaia di tedeschi orientaliche nell'inverno 1944-45, fuggendo davanti all'Armata Rossa che avanzava daest, cercavano di raggiungere il Baltico e da qui la Germania Occidentale.Dopo aver assistito alla morte del nonno ed essersi trovato a stringere tra lebraccia il corpo del fratellino neonato che credeva di aver portato in salvo,Kurt sprofonda in un "lutto patologico", ma la simpatia che Helga si ostina adimostrargli segnerà l'uscita dall'orrore e l'inizio della guarigione.
Ordina per
  • 4

    Non ai livelli del Rogo di Berlino, ma comunque un'ottima lettura incentrata su una fetta di storia forse troppo spesso dimenticata. Personalmente non mi stancherei mai di seguire le storie della ...continua

    Non ai livelli del Rogo di Berlino, ma comunque un'ottima lettura incentrata su una fetta di storia forse troppo spesso dimenticata. Personalmente non mi stancherei mai di seguire le storie della piccola Helga (che ricorda un racconto affidatole nell'estate dei suoi dodici anni) e penso che in fondo di libri così non ce ne siano mai abbastanza. Nota frivola: Edizione Adelphi davvero bella e ben curata.

    ha scritto il 

  • 3

    Come il libro recente della Arslan sull'esodo delle donne armene dalla Turchia, questo libro racconta di un'altra marcia inesorabile e micidiale di un gruppo di derelitti della Germania orientale, ...continua

    Come il libro recente della Arslan sull'esodo delle donne armene dalla Turchia, questo libro racconta di un'altra marcia inesorabile e micidiale di un gruppo di derelitti della Germania orientale, questa volta in fuga dai russi, verso una fantomatica salvezza sulle rive del Baltico.
    L'autrice non ci risparmia nulla: nè la durezza del viaggio (tutto a piedi in mezzo alla neve e al gelo) nè tantomeno le sofferenze atroci dei fuggiaschi.

    ha scritto il