Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'abito di piume

Di

Editore: Feltrinelli (I Canguri)

3.6
(2615)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese , Tedesco

Isbn-10: 8807701650 | Isbn-13: 9788807701658 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Alessandro Giovanni Gerevini

Disponibile anche come: Tascabile economico , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace L'abito di piume?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Hotaru torna nel paese natale, un piccolo borgo tranquillo attraversato da un fiume, per dimenticare le sue pene d’amore. Era andata ad abitare a Tokyo e, per otto anni, aveva vissuto una relazione sentimentale con un uomo sposato, un fotografo sempre impegnato nel lavoro che inaspettatamente l’abbandona. Il ritorno di Hotaru è un ritorno all’infanzia, un modo per ritrovare pace e serenità tra gli amici, e l’affetto della nonna. La madre è morta e il padre, un famoso psicologo, è in viaggio in California. Hotaru trascorre le giornate aiutando la nonna nel suo caffè dall’atmosfera intima e familiare. Rivede luoghi e persone del passato, soprattutto la sua vecchia amica Rumi, dotata di una speciale capacità di intuire ciò che si nasconde nell’animo delle persone. Un giorno, dopo una passeggiata lungo le sponde del fiume, Hotaru incontra Mitsuru, un ragazzo che le lascia una strana sensazione di déjà vu. È convinta di averlo già conosciuto da qualche parte, senza però riuscire a ricordare dove e quando. Risolverà l’enigma grazie all’aiuto di sua nonna e della madre di Mitsuru, scoprendo un evento misterioso e dal forte impatto emotivo. Il titolo originale del romanzo, Hagoromo (letteralmente “abito di piume”), indica un particolare tipo di kimono leggerissimo che le tennyo, figure mitologiche dalle sembianze di donne-angelo, indossano per volare tra il mondo terreno e l’aldilà. Guarita dal dolore, Hotaru può indossare il suo “abito di piume” per librarsi in volo verso la vita, rinfrancata e “leggera”, riappropriandosi finalmente della sua gioventù e dei suoi sentimenti.Un romanzo struggente e salvifico che riesce a trasmettere un forte senso di speranza nel futuro.
Ordina per
  • 3

    E' stato il mio primo Yoshimoto. Ha buoni spunti, ma la narrazione però va a tentoni e mi aspettavo di più, lo confesso. Tanto più che utilizza come perno conduttore il fiume, per me elemento sacro e ...continua

    E' stato il mio primo Yoshimoto. Ha buoni spunti, ma la narrazione però va a tentoni e mi aspettavo di più, lo confesso. Tanto più che utilizza come perno conduttore il fiume, per me elemento sacro e imprescindibile. Ritento, magari sarò più fortunata con un altro libro.

    ha scritto il 

  • 2

    Se lo dice lei...

    dal postscriptum di Banana Yoshimoto:

    "Non credo sia un romanzo strepitoso, il contenuto poi non è un gran che (…)Trovo sia una storia molto simile a una favola. Mi farebbe piacere se qualcuno che sta ...continua

    dal postscriptum di Banana Yoshimoto:

    "Non credo sia un romanzo strepitoso, il contenuto poi non è un gran che (…)Trovo sia una storia molto simile a una favola. Mi farebbe piacere se qualcuno che sta affrontando un brutto momento la leggesse e riuscisse ad alleviare le proprie sofferenze, senza pensare di trovarci dei messaggi particolari"

    Ma no dai, io qualche messaggio particolare l'ho trovato…

    "Quando mi alzo in piedi e con le mani mi strofino il sedere ormai ghiacciato, sento che il significato del mondo mi è un po' più vicino."

    Mah, sarà...

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    La depressione è come un morbo che ti attanaglia e ti corrode dall'interno, in un modo talmente profondo da risultare invisibile. Eppure c'è, non si vede ma c'è e per una inquietante forza non riesci ...continua

    La depressione è come un morbo che ti attanaglia e ti corrode dall'interno, in un modo talmente profondo da risultare invisibile. Eppure c'è, non si vede ma c'è e per una inquietante forza non riesci ad alzarti dal letto e vorresti restare lì perché ogni passo che fai, ogni cosa che dici ha perso senso.
    La protagonista di questo romanzetto della Yoshimoto soffre di un male che non ha forma, che trafigge più di mille lame ma non lascia segni visibili salvo se non con l'aiuto di chi ne soffre; ma la depressione non è incurabile. Per riuscire a lasciarsi alle spalle un passato da amante e un male presente, si trasferisce nel suo vecchio paesino, nel cafè dell'amorevole nonna dove potrà liberarsi di ogni fardello e indossare quell' "abito di piume" (kimono leggerissimo indossato dalle tennyo, sorta di donne-angelo, che serve per volare tra il mondo terreno e l’aldilà) in questo caso ponte tra una parte di vita tramontata e una che è iniziata.

    ha scritto il 

  • 5

    Sentirsi a casa

    Questa storia ha la capacità di alleggerirti il cuore.
    Con estrema semplicità la Yoshimoto ti fa entrare nella vita di Hotaru che, con il cuore a pezzi, torna dalla grande metropoli di Tokyo al suo pa ...continua

    Questa storia ha la capacità di alleggerirti il cuore.
    Con estrema semplicità la Yoshimoto ti fa entrare nella vita di Hotaru che, con il cuore a pezzi, torna dalla grande metropoli di Tokyo al suo paese d'origine, per riscoprire che ciò che le mancava è sempre stato ad attenderla a casa. Con un tocco di magia e quell'incanto che solo il paese del Sol Levante può dare, ci si perde tra le pagine di un libro per ritrovarsi, alla fine, nella realtà, un pò più ricchi e consapevoli che la felicità è a portata di mano. Consigliato a tutti coloro che ancora non sanno dove il loro posto si trovi.

    ha scritto il 

  • 4

    Avvolta nel tepore di un abito di piume

    Un piccolo libricino con una narrazione semplice e scorrevole.
    Una fiaba fatta di mistero e malinconia.

    Il libro racconta la storia di Hotaru una giovane ragazza insicura e fedele compagna di un uomo ...continua

    Un piccolo libricino con una narrazione semplice e scorrevole.
    Una fiaba fatta di mistero e malinconia.

    Il libro racconta la storia di Hotaru una giovane ragazza insicura e fedele compagna di un uomo sposato che per ben otto anni ha completamente annullato la sua vita lavorativa ed affettiva.
    Hotaru decide di ritornare al suo paese natale per dimenticare le sue pene d’amore.

    Da questo momento, la protagonista riesce, in un certo senso, a rivivere una seconda infanzia. Per far passare più velocemente i giorni aiuta la nonna al caffè e ritorna ad essere amica di Rumi.
    Il suo paesino sperduto le farà ritrovare la serenità e le persone che le volevano davvero bene.
    Un giorno, dopo una lunga passeggiata, incontrerà un ragazzo che le lascerà addosso una strana sensazione…
    Quando Hotaru riuscirà a guarire tutte le ferite lasciate da quell’amore travagliato ritroverà la serenità e la sua giovinezza.

    Questo racconto ci spiega che anche se si torna sui propri passi, non sempre vuol dire che ci sia stata una sconfitta, ma molte volte si tratta del desiderio di riacquistare la fiducia in se stessi.
    Inoltre ci rammenta che anche nei momenti più difficili della vita ci sono sempre delle persone che arrivano in nostro aiuto.

    Un libro intriso di sensazioni, emozioni e tracce di vita vissuta.

    Ognuno di noi, un giorno, avrà l'occasione per indossare il proprio abito di piume!

    Assolutamente da leggere!

    ha scritto il 

  • 4

    Iniziare il nuovo anno in punta di piedi

    Ho deciso di iniziare questo 2015 con la lettura di questo romanzo, letto in un giorno, mi ha proprio donato quella sensazione di freschezza e leggerezza tipica della scrittura di Banana Yoshimoto. Un ...continua

    Ho deciso di iniziare questo 2015 con la lettura di questo romanzo, letto in un giorno, mi ha proprio donato quella sensazione di freschezza e leggerezza tipica della scrittura di Banana Yoshimoto. Un libro umile, una favola dolce e nostalgica, una narrazione dimessa che ci mette in sintonia con la protagonista Hotaru e con la sua rinascita, una presa di coscienza di sè e di ciò che la circonda. Lettura adorabile e assolutamente consigliata.

    ha scritto il 

  • 5

    Fascino e umiltà

    Un romanzo davvero "umile"!! Non ha nessuna presunzione di dare sicure definizioni circa la vita, la morte o l'amore... eppure, in tutta la sua semplicità, regala molto: tranquillità, speranza, sereni ...continua

    Un romanzo davvero "umile"!! Non ha nessuna presunzione di dare sicure definizioni circa la vita, la morte o l'amore... eppure, in tutta la sua semplicità, regala molto: tranquillità, speranza, serenità!
    Le pagine si girano da sè, talvolta in modo davvero travolgenete, come il fiume più volte descitto.
    Leggerlo è stato davvero come indossare un abito di piume e per la prima volta sento l'imminente desiderio di rileggere un libro!

    ha scritto il 

Ordina per