Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'abito di piume

Di

Editore: Feltrinelli (I Canguri)

3.6
(2568)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Giapponese , Tedesco

Isbn-10: 8807701650 | Isbn-13: 9788807701658 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Alessandro Giovanni Gerevini

Disponibile anche come: Tascabile economico , eBook

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Romance

Ti piace L'abito di piume?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Hotaru torna nel paese natale, un piccolo borgo tranquillo attraversato da un fiume, per dimenticare le sue pene d’amore. Era andata ad abitare a Tokyo e, per otto anni, aveva vissuto una relazione sentimentale con un uomo sposato, un fotografo sempre impegnato nel lavoro che inaspettatamente l’abbandona. Il ritorno di Hotaru è un ritorno all’infanzia, un modo per ritrovare pace e serenità tra gli amici, e l’affetto della nonna. La madre è morta e il padre, un famoso psicologo, è in viaggio in California. Hotaru trascorre le giornate aiutando la nonna nel suo caffè dall’atmosfera intima e familiare. Rivede luoghi e persone del passato, soprattutto la sua vecchia amica Rumi, dotata di una speciale capacità di intuire ciò che si nasconde nell’animo delle persone. Un giorno, dopo una passeggiata lungo le sponde del fiume, Hotaru incontra Mitsuru, un ragazzo che le lascia una strana sensazione di déjà vu. È convinta di averlo già conosciuto da qualche parte, senza però riuscire a ricordare dove e quando. Risolverà l’enigma grazie all’aiuto di sua nonna e della madre di Mitsuru, scoprendo un evento misterioso e dal forte impatto emotivo. Il titolo originale del romanzo, Hagoromo (letteralmente “abito di piume”), indica un particolare tipo di kimono leggerissimo che le tennyo, figure mitologiche dalle sembianze di donne-angelo, indossano per volare tra il mondo terreno e l’aldilà. Guarita dal dolore, Hotaru può indossare il suo “abito di piume” per librarsi in volo verso la vita, rinfrancata e “leggera”, riappropriandosi finalmente della sua gioventù e dei suoi sentimenti.
Un romanzo struggente e salvifico che riesce a trasmettere un forte senso di speranza nel futuro.
Ordina per
  • 5

    Fascino e umiltà

    Un romanzo davvero "umile"!! Non ha nessuna presunzione di dare sicure definizioni circa la vita, la morte o l'amore... eppure, in tutta la sua semplicità, regala molto: tranquillità, speranza, serenità!
    Le pagine si girano da sè, talvolta in modo davvero travolgenete, come il fiume più vol ...continua

    Un romanzo davvero "umile"!! Non ha nessuna presunzione di dare sicure definizioni circa la vita, la morte o l'amore... eppure, in tutta la sua semplicità, regala molto: tranquillità, speranza, serenità!
    Le pagine si girano da sè, talvolta in modo davvero travolgenete, come il fiume più volte descitto.
    Leggerlo è stato davvero come indossare un abito di piume e per la prima volta sento l'imminente desiderio di rileggere un libro!

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro leggiadro, delicato, grazioso e sorprendente.
    La protagonista sta vivendo un momento difficile, dopo la fine di una storia d'amore e, per riprendere la sua vita, decide di tornare alle origini e di stabilirsi nel suo paese natale, lontano da Tokyo.
    Qui "incontrerà" un vecchio ...continua

    Un libro leggiadro, delicato, grazioso e sorprendente.
    La protagonista sta vivendo un momento difficile, dopo la fine di una storia d'amore e, per riprendere la sua vita, decide di tornare alle origini e di stabilirsi nel suo paese natale, lontano da Tokyo.
    Qui "incontrerà" un vecchio sogno....
    Questo è stato il primo romanzo dell'autrice che ho letto e mi ha affascinata così tanto, da spingermi ad acquistare un altro libro della Yoshimoto.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Un racconto che somiglia ad una favola ( come suggerito dalla stessa autrice)

    Hotaru è una ragazza delusa dalla vita e dall'egoismo dell'uomo con cui condivideva un appartamento nel centro di Tokyo. Ferita, farà ritorno al suo paese natale, dove con l'aiuto di personaggi che vivono al confine tra magia e realtà, e del fiume, visto quasi come un'identità sopranaturale che p ...continua

    Hotaru è una ragazza delusa dalla vita e dall'egoismo dell'uomo con cui condivideva un appartamento nel centro di Tokyo. Ferita, farà ritorno al suo paese natale, dove con l'aiuto di personaggi che vivono al confine tra magia e realtà, e del fiume, visto quasi come un'identità sopranaturale che protegge gli abitanti del piccolo paesino, riuscirà infine a risanare il suo animo.

    Tranne che per la parte iniziale in cui si racconta del rapporto con il suo ex, il libro è davvero molto bello, si lascia leggere con tanta facilità e riesce a rendere molto bene l'idea di pace interiore che l'autrice intende trasmettere.

    ha scritto il 

  • 5

    Decisamente il migliore romanzo scritto da Banana tra quelli che ho letto finora: ti lascia un senso di pace e tranquillità. Brava, Banana! Però, come sempre, è presente un finale aperto: Hotaru e Mitsuru si fidanzeranno? Hotaru lascerà Tokio?

    ha scritto il 

  • 4

    la piccola città sul fiume

    Una lettura veloce e molto scorrevole, un romanzo delicato e malinconico, di quelli che si leggono sapendo già dalle prime pagine che non accadrà niente di brutto. Ogni tanto c'è bisogno di leggere qualcosa del genere, rilassante.

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia narrata in modo semplice e diretto. Mi incuriosisce molto la naturalezza con cui l'autrice inserisce elementi soprannaturali ed elementi legati alla cultura giapponese.

    ha scritto il 

  • 3

    stavolta la yoshimoto non ha dato proprio il meglio di sè. comunque leggendo tra le righe c'è molta della cultura orientale che ci invita a guardare oltre, guardare dentro di noi e prendere consapevolezza.

    ha scritto il 

Ordina per