L'acchiappasogni

Di

Editore: Sperling & Kupfer

3.3
(2801)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 680 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Tedesco , Olandese , Chi semplificata , Portoghese , Greco , Ceco , Catalano , Polacco , Rumeno , Russo , Svedese

Isbn-10: 8820031914 | Isbn-13: 9788820031916 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Maria Teresa Marenco

Disponibile anche come: Paperback , eBook , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace L'acchiappasogni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tempo fa, a Derry, la città del terrore di It e Insomnia, quattro ragazzini coraggiosi compirono una buona azione che li trasformò per sempre. Da grandi, Henry, Jonesy, Beav e Pete hanno preso strade diverse, ma due cose hanno mantenuto un richiamo irresistibile: una è il legame con il bambino molto, molto particolare che aiutarono quel giorno lontano e l'altra è la fantastica battuta di caccia al cervo che ogni anno li riunisce nel Maine, là nella baita dove ondeggia quel curioso oggetto indiano chiamato acchiappasogni. Però stavolta li aspetta una brutta avventura: il cielo promette ben peggio di una forte nevicata e nel folto si aggira qualcuno, qualcosa, che amerebbe tanto abitare sulla Terra.
Ordina per
  • 1

    Ho abbandonato a metà un libro di King. Con sofferenza, sia chiaro, ma l'ho fatto e me ne vergogno!
    Scritto bene, non c'è dubbio, con una trama che, almeno all'inizio ti prende e non ti lascia. Solo c ...continua

    Ho abbandonato a metà un libro di King. Con sofferenza, sia chiaro, ma l'ho fatto e me ne vergogno!
    Scritto bene, non c'è dubbio, con una trama che, almeno all'inizio ti prende e non ti lascia. Solo che dopo un po'... Ti lascia e per fortuna! Una storia che diventa a un certo punto troppo fumosa, almeno per me che non sopporto il tentativo di raccontare i sogni attraverso descrizioni inconcludenti. Inconcludenti come i sogni stessi, inafferrabili e che per questo portano la trama a perdersi e a diventare lei stessa inconcludente.

    ha scritto il 

  • 4

    E' una storia che parla di alieni, non quelli buoni di cui parla Steven Spielberg venuti in pace o caduti sulla terra per sbaglio, ma di quelli cattivi che preannunciano la loro presenza con le luci l ...continua

    E' una storia che parla di alieni, non quelli buoni di cui parla Steven Spielberg venuti in pace o caduti sulla terra per sbaglio, ma di quelli cattivi che preannunciano la loro presenza con le luci luminose in cielo, per poi atterrare e voler conquistare il pianeta. Abbiamo quindi la lotta del Bene contro il Male che si intreccia con la storia di cinque amici speciali, 5 amici che poi per un periodo diventano 4 quando si allontanano dall'amico più speciale, Duddits, affetto dalla Sindrome di Down, dopo un evento che li lascia molto spaventati.
    Ci troviamo di fronte all'amicizia, quella di vecchia data che resiste durante il tempo, dove gli amici conoscono i modi di dire, le abitudini, le storie di ciascuno e dopo aver passato da ragazzi tutto il tempo insieme da adulti appena possono si ritrovano per raccontarsi le avventure di gioventù e staccare dal mondo esterno; si parla di cattiveria che troviamo già nel nostro pianeta, prima ancora che arrivino gli alieni, con persone che si divertono a umiliare, a far soffrire e a uccidere senza un motivo, un Male quindi che già viene creato sulla Terra con guerre, cattiverie e follie, avvenimenti a cui Mr. Grey (l'extraterrestre) non trova un senso, un significato, perché veramente non ce l'hanno; infine si parla anche di cancro, un male anch'esso già presente che viene associato agli organismi alieni che si introducono durante la storia nei corpi delle persone, perché distruggono il corpo a poco a poco.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho comprato questo libro all'età di 13-14 anni attratta subito dalla cover e successivamente dalla trama. Questo fu il primo libro del grande Stephen King che comprai!
    Lessi alcuni capitoli ma poi smi ...continua

    Ho comprato questo libro all'età di 13-14 anni attratta subito dalla cover e successivamente dalla trama. Questo fu il primo libro del grande Stephen King che comprai!
    Lessi alcuni capitoli ma poi smisi di leggerlo, non perché non fosse bello ma perché si vede che non ero pronta a una lettura di questo tipo contenente alieni e sangue, visto il turbamento che mi aveva dato.
    Giorni fa l'ho ripreso in mano e l'ho divorato in pochissimi giorni: questo era il momento giusto.
    E' una storia che parla di alieni, non quelli buoni di cui parla Steven Spielberg venuti in pace o caduti sulla terra per sbaglio, ma di quelli cattivi che preannunciano la loro presenza con le luci luminose in cielo, per poi atterrare e voler conquistare il pianeta. Abbiamo quindi la lotta del Bene contro il Male che si intreccia con la storia di cinque amici speciali, 5 amici che poi per un periodo diventano 4 quando si allontanano dall'amico più speciale, Duddits, affetto dalla Sindrome di Down, dopo un evento che li lascia molto spaventati.
    Ci troviamo di fronte all'amicizia, quella di vecchia data che resiste durante il tempo, dove gli amici conoscono i modi di dire, le abitudini, le storie di ciascuno e dopo aver passato da ragazzi tutto il tempo insieme da adulti appena possono si ritrovano per raccontarsi le avventure di gioventù e staccare dal mondo esterno; si parla di cattiveria che troviamo già nel nostro pianeta, prima ancora che arrivino gli alieni, con persone che si divertono a umiliare, a far soffrire e a uccidere senza un motivo, un Male quindi che già viene creato sulla Terra con guerre, cattiverie e follie, avvenimenti a cui Mr. Grey (l'extraterrestre) non trova un senso, un significato, perché veramente non ce l'hanno; infine si parla anche di cancro, un male anch'esso già presente che viene associato agli organismi alieni che si introducono durante la storia nei corpi delle persone, perché distruggono il corpo a poco a poco.
    Mi è piaciuta tantissimo la scelta di inserire Duddits, il vero protagonista di questa storia, speciale in tutti i sensi, capace di far star bene le persone, andando a creare un forte legame con i quattro amici, capace di risolvere situazioni difficili e prezioso aiuto durante la lotta contro gli alieni.
    Mi sono legata ad alcuni dei protagonisti, mi sono commossa ed emozionata leggendo questa amicizia, anche se avrei voluto capire meglio alcune storie all'origine delle loro personalità e sono rimasta affascinata dai diversi piani inseriti dall'autore: la storia militare, la storia dei cinque passata e presente, situazioni vere e situazioni mentali.
    Un altro capolavoro per me del King.

    ha scritto il 

  • 0

    Libro ben scritto, e come ogni romanzo di King ti tiene incollato alle pagine, la trama è complessa e ben sviluppata, anche se nella prima metà si fa un po' di fatica a collegare le varie storie paral ...continua

    Libro ben scritto, e come ogni romanzo di King ti tiene incollato alle pagine, la trama è complessa e ben sviluppata, anche se nella prima metà si fa un po' di fatica a collegare le varie storie parallele, mentre la seconda parte è veloce e incalzante. Il finale non è del tutto banale, come spesso accade nei romanzi di King.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro di per sé racchiude tutti gli elementi del King essenziale. 4 ragazzi uniti da un legame speciale, la loro amicizia con un ragazzino portatore di handicap, la loro vita da adulti, un cattivo ...continua

    Il libro di per sé racchiude tutti gli elementi del King essenziale. 4 ragazzi uniti da un legame speciale, la loro amicizia con un ragazzino portatore di handicap, la loro vita da adulti, un cattivo terribile da sconfiggere. Il fatto che parte del libro sia ambientata a Derry aumenta le similitudini con il ben più famoso (e molto più bello) IT. Eppure, questa trama non è riuscita a coinvolgermi, per gran parte della lettura mi sono annoiato. Un'occasione persa per il Re, soprattutto per le premesse che erano davvero buone.

    ha scritto il 

  • 5

    Magnifico

    Ho letto questo libro a 12 anni e avevo costantemente paura di girare pagina tanto era l'orrore per le scene splatter e la pressa psicologica.. Tema fantascientifico trattato magnificamente, da una pa ...continua

    Ho letto questo libro a 12 anni e avevo costantemente paura di girare pagina tanto era l'orrore per le scene splatter e la pressa psicologica.. Tema fantascientifico trattato magnificamente, da una parte con alieni parassitoidi e dall'altra con una mente extraterrestre perfettamente senziente.. persone perfettamente normali che agiscono per istinto, nessun eroe sgravo che banalizza l'evoluzione della storia, super consigliato!

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per