L'adolescente

Voto medio di 997
| 87 contributi totali di cui 79 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
La cronaca famigliare che Dostoevskij inventa ispirandosi alle rubriche deigiornali è molto diversa da quella cui ci aveva abituato Tolstoj, con la suarappresentazione di un solido mondo patriarcale. Lacerata e divisa, lafamiglia di Dostoevskij è lo ...Continua
maria
Ha scritto il 12/01/19
Il finale mi ha sfibrato... infinitamente infinito! Ma Dostoevskij, questo grande autore, sa restare sempre vicino al suo lettore, lo rispetta, lo informa, lo consiglia, ma innanzi tutto lo lascia libero di seguirlo; questa libertà, espressa chiarame...Continua
Marco
Ha scritto il 14/08/18

Forse non è un capolavoro, con questa trama a volte un po’ slabbrata e complicata. Ma la forza dei sentimenti del protagonista vale da sola il libro: c’è tutto l’idealismo, l’ingenuità, la passione, la sincerità di un ventenne.

LucBon71(c'è...
Ha scritto il 16/06/18
"L'adolescente", penultimo passo di un opera circolare
No v'è nessuna difficoltà a trovare in Dostoevskij quel dualismo e quella divisione che da sempre caratterizzano le sue opere, una lettura circolare poi, lo fa avanzare e tornare sui suoi passi, e porta il lettore più sensibile a far la stessa cosa....Continua
lavise
Ha scritto il 28/06/17
Diciamo tra le tre e le quattro stelle; libro non di facile lettura: la struttura, caratterizzata da vaghe allusioni, comparsa di sempre nuovi misteri, colpi di scena, non permette al lettore di distrarsi o annoiarsi, anzi, veniamo costantemente invi...Continua
Gangles
Ha scritto il 22/10/16

La mia colpa è aver ripreso D dopo anni per cui non riesco a confrontare questo libro coi precedenti letti.Tanti personaggi,rimane una capacità introspettiva unica nel caratterizzarli.D non può meritare meno di 4 stelle


Ivan
Ha scritto il Apr 26, 2018, 14:21
Se volete davvero penetrare l'intimo di un individuo, osservate non già il suo modo di tacere o di parlare o di piangere o anche di commuoversi alle più nobili idee, ma guardatelo quando ride. Se ride bene, vuol dire che è buono.
Pag. 228
Ivan
Ha scritto il Apr 26, 2018, 14:16
«Caro mio, nella vita bisogna saper sopportare le piccole disgrazie», biascicò Versilov, sorridendo. «Senza disgrazie, non val nulla il vivere.»
Pag. 175
Ivan
Ha scritto il Apr 26, 2018, 14:13
«Ah, tu pure soffri qualche volta della impotenza delle parole ad esprimere un pensiero! È una nobile sofferenza, amico mio, e solo agli eletti è concessa. Lo sciocco è sempre contento di quanto gli esce di bocca, e dice sempre più di quanto dovrebbe...Continua
Pag. 93
Alesya
Ha scritto il Jan 11, 2017, 15:18
Ciò che mi piace di voi, Kraft, è che siete una persona così gentile. [...]Lo dico, perché io, invece, riesco di rado ad essere gentile, sebbene vorrei riuscirci... Ma chissà, forse fanno meglio quelli che offendono la gente: per lo meno risparmiano...Continua
Pag. 71
Grazia Infante
Ha scritto il Nov 08, 2010, 19:49
Ero particolarmente felice allorché, coricandomi e avvolgendomi nella coperta, da solo, nel più completo isolamento, senza gente che mi girasse intorno e senza un suono che ne arrivasse, cominciavo a ricostruire la vita per un altro verso.
Pag. 80

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Le.ft
Ha scritto il Jun 15, 2015, 08:53
- Bisogna essere troppo bassamente innamorati di sè per scrivere senza vergogna della propria persona. - .. trovò che ero animato da un "risentimento civile". - Io sono errendevole e meschino soltanto nelle inezie, ma sull'essenziale non cederò mai...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi