Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'algoritmo al potere. Vita quotidiana ai tempi di Google

Di

3.3
(36)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 112 | Formato: Altri

Isbn-10: 8842090530 | Isbn-13: 9788842090533 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Computer & Technology , Non-fiction , Social Science

Ti piace L'algoritmo al potere. Vita quotidiana ai tempi di Google?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    da qui: https://peppeguarino.wordpress.com/2014/08/31/le-mie-letture-agosto-2014/
    Non suona particolarmente nuova l’idea di questo libro, la cui prima edizione risale al 2009. Francesco Antinucci, Dir ...continua

    da qui: https://peppeguarino.wordpress.com/2014/08/31/le-mie-letture-agosto-2014/
    Non suona particolarmente nuova l’idea di questo libro, la cui prima edizione risale al 2009. Francesco Antinucci, Direttore di ricerca all’Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR, traccia alcuni elementi essenziali per meglio comprendere il funzionamento del web, i rischi, le prospettive, i cambiamenti. A partire dal rapporto con l’innovazione tecnologica, che assume talvolta vesti di negatività, racconta le storie di tante piccole realtà che, grazie allo sviluppo di nuovi metodi efficaci, hanno avuto successo (e quelle di alcune realtà consolidate che, non sapendosi adattare, non hanno fatto una bella fine). Tali realtà hanno tanti nomi: Netflix, Google, YouTube…

    C’è una bellissima requisitoria sull’attendibilità della rete, nel tempo in cui Wikipedia e il contributo di tutti si eleva a guru della cultura mondiale. E c’è, infine, in tempi ancora lontani dai successi del Movimento 5 Stelle, l’avvertimento sui rischi della democrazia del web, tanto ostentata dal partito di Grillo. Le opinioni pubbliche e i giudizi di valore, infatti, nel marasma dell’internet rischiano di colorarsi d’estremismo, dando voce soprattutto a “entusiasti, incazzati e prime donne”. E non c’è da stupirsi se, qualche mese fa, Camillo Langone de Il Giornale (ponendosi sulla stessa linea d’onda di questo saggio) parlò di un sito come TripAdvisor come di “grillismo gastronomico”. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Un saggio leggero, scorrevole, che si legge in poche ore. Comprensibile anche ai non addetti ai lavori, dedicato a tutti coloro che navigano quotidianamente sul web e vorrebbero scoprirne meglio alcune dinamiche

    ha scritto il 

  • 4

    L'algoritmo al potere. Vita quotidiana ai tempi di Google

    Interessante saggio sul potere dell'algoritmo ai nostri giorni. E' un vantaggio la democrazia "orizzontale" in cui tutti si internet possono fare tutto come se fossero competenti? Wikipedia si basa su ...continua

    Interessante saggio sul potere dell'algoritmo ai nostri giorni. E' un vantaggio la democrazia "orizzontale" in cui tutti si internet possono fare tutto come se fossero competenti? Wikipedia si basa su spiegazioni di persone che, in generale, non hanno le competenze necessarie; trip advisor su recensioni che possono essere pilotate; ecc, ecc

    Con i social networks mettiamo on line dati sensibili su di noi che possono essere usati da altri per capire meglio come manipolarci a livello di pubblicità, scelte, acquisti.

    Cos'è che fa diventare di successo un'idea sul web mentre altre similari chiudono dopo un anno o poco più?

    Tante domani (e risposte) da uno che di nuove tecnologie se ne intende.

    ha scritto il 

  • 4

    L'ho trovato un saggio molto interessante, la lettura è scorrevole e veramente piacevole. E' stato scritto nel 2009 e a causa della velocità con cui viaggia l'innovazione tecnologica ai tempi di Inter ...continua

    L'ho trovato un saggio molto interessante, la lettura è scorrevole e veramente piacevole. E' stato scritto nel 2009 e a causa della velocità con cui viaggia l'innovazione tecnologica ai tempi di Internet pare già superato dagli eventi. Però le speculazioni che vengono fatte restano ancora attuali e, col senno di poi, anche le pochissime previsioni che l'autore ha azzardato sono risultate azzeccate.

    ha scritto il 

  • 4

    valido. come al solito, diventa datato due giorni dopo che è stato stampato, quindi -essendo del 2008- oggi potrebbe sembrare 'strano', ma è comunque uno strumento valido e da far leggere, per avere u ...continua

    valido. come al solito, diventa datato due giorni dopo che è stato stampato, quindi -essendo del 2008- oggi potrebbe sembrare 'strano', ma è comunque uno strumento valido e da far leggere, per avere una visione smagata dell'Internet.
    Molto interessante la parte relativa a quello che è la effettiva innovazione e la 'rivoluzione' del modello di business, comparata con la sola 'traslazione digitale' di un modo di fare affari.

    Oggi ci starebbe bene un capitolo su TW, FB, e i marketing-bot che infestano i social.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro molto scorrevole, da leggere tutto d'un fiato, in poche ore. Svela alcuni retroscena di cui non tutti sono a conoscenza, ma a tratti può sembrare banale.
    Consigliato anche ai neofiti del web, ...continua

    Un libro molto scorrevole, da leggere tutto d'un fiato, in poche ore. Svela alcuni retroscena di cui non tutti sono a conoscenza, ma a tratti può sembrare banale.
    Consigliato anche ai neofiti del web, oltre che per insegnare che non è facile arricchirsi con internet!

    ha scritto il 

  • 3

    Buh, mi è sembrata una lettura un po' inutile, a tante di queste considerazioni ci ero già arrivata. Beh, almeno adesso ho una fonte un po' più autorevole per sostenerle. interessante riflessione sull ...continua

    Buh, mi è sembrata una lettura un po' inutile, a tante di queste considerazioni ci ero già arrivata. Beh, almeno adesso ho una fonte un po' più autorevole per sostenerle. interessante riflessione sulla democrazia

    ha scritto il 

  • 3

    Interessante ma superficiale

    Sicuramente un punto d'inizio per chi non ha affidabilità con le tematiche legate allo sviluppo delle nuove tecnologie, in particolare quelle inerenti i servizi collaborativi. Tuttavia risulta troppo ...continua

    Sicuramente un punto d'inizio per chi non ha affidabilità con le tematiche legate allo sviluppo delle nuove tecnologie, in particolare quelle inerenti i servizi collaborativi. Tuttavia risulta troppo superficiale per chi ha già una visione, seppur parziale, di questo universo.

    ha scritto il 

  • 5

    Buon saggio sulla rivoluzione digitale in corso. Scritto in maniera scorrevole e comprensibile, spiega alcune delle particolarità delle nuove tecnologie, le idee che ne sono alla base e le implicazion ...continua

    Buon saggio sulla rivoluzione digitale in corso. Scritto in maniera scorrevole e comprensibile, spiega alcune delle particolarità delle nuove tecnologie, le idee che ne sono alla base e le implicazioni sociologiche (e i pericoli correlati) sulla vita di tutti i giorni.
    Spicca su tutti il capitolo dedicato alla finta Venezia ricostruita a Las Vegas e le considerazioni sul ruolo dell'immaginario collettivo nella costruzione della realtà (virtuale) ai tempi dell'accesso illimitato alle informazioni.

    ha scritto il