Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'altare dell'Eden

Di

Editore: Mondolibri

3.9
(216)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 440 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Enrica Budetta

Disponibile anche come: eBook , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'altare dell'Eden?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Iraq, aprile 2003. Baghdad è appena stata conquistata dall’esercito americano: la città è in preda all’anarchia e, mentre i soldati cercano di arginare rapine e saccheggi, alcuni uomini s’intrufolano nel giardino zoologico, aprono le gabbie e liberano tutti gli animali. Nessuno può immaginare che quel gesto, in realtà, è soltanto un diversivo per introdursi nei sotterranei dello zoo, che ospitano un laboratorio segreto per lo sviluppo di armi biologiche. E dove è in corso un esperimento rivoluzionario…
New Orleans, oggi. Un peschereccio naufragato sulle coste della Louisiana, i membri dell’equipaggio morti e, nella stiva, un carico clandestino di animali esotici: è questo lo scenario che si presenta alla veterinaria Lorna Polk, chiamata dalle autorità per prestare le prime cure ai preziosi animali. Incuriosita dalle loro strane e inusuali caratteristiche fisiche, e soprattutto dalla loro stupefacente intelligenza, Lorna sospetta che siano le cavie di audaci esperimenti genetici e decide d’indagare sulla provenienza di quel misterioso carico. Tuttavia, mentre uno degli animali scappa tra le paludi del Mississippi, seminando il caos, lei sarà costretta ad affrontare una verità sconvolgente, e si troverà a un passo dallo svelare un segreto che risale all’origine stessa della razza umana...
Ordina per
  • 3

    Non il migliore di Rollins, carino e nulla più. Rispetto ai soliti libri è troppo spezzettato e lo svolgimento temporale è denso di picchi e discese. I personaggi sono stati poco caratterizzati, sembra quasi un abbozzo da sgossare più che un romanzo bello finito.

    ha scritto il 

  • 3

    Spunto originale e molto interessante alla base di questo romanzo, ma la trama si sviluppa in maniera un po ' troppo prevedibile: i cattivi sono tutti cattivi e sbagliano sempre mira ed i buoni vincono sempre e fanno sempre centro....

    ha scritto il 

  • 4

    La prima metà è quantomeno insulsa. Tratta di una tematica interessante, che si discosta il giusto per non essere già sentita e risentita, ma ciò che rende le prime 200 pagine un bel po’ noiose è la narrazione.
    Qualcosa sta succedendo dentro lo zoo di Baghdad: due uomini escono di nascosto da una ...continua

    La prima metà è quantomeno insulsa. Tratta di una tematica interessante, che si discosta il giusto per non essere già sentita e risentita, ma ciò che rende le prime 200 pagine un bel po’ noiose è la narrazione. Qualcosa sta succedendo dentro lo zoo di Baghdad: due uomini escono di nascosto da una porta e subito dietro di loro fugge una bestia enorme che li dilania. Due bambini iracheni curiosi rimangono esterrefatti a fissare la scena da loro nascondiglio. Anni dopo una nave galleggia poco all’interno del delta del Mississippi. Un uragano la fa incagliare su una delle centinaia di isolette e il suo carico si disperde nella palude circostante. Si tratta di animali modificati geneticamente, più forti, più intelligenti e molto più grossi del normale. Bla bla bla Fin qua nulla di nuovo. È in questa situazione che compaiono i personaggi principali: Lorna, genetista e veterinaria di un istituto di ricerca vicino a New Orleans e Jack, ex soldato, ora assunto dalla Border Patrol per guidare la sua squadra operativa. Ho letto senza troppo entusiasmo quindi la prima parte fino a che il romanzo ha incominciato a farsi interessante, veloce e sempre più originale. I concetti scientifici diventano più taglienti, le conseguenze delle prove di laboratorio interessanti e le scene adrenaliniche. Azione allo stato puro come sa fare il buon Rollins, dopo essere impazzito per un paio d’anni nella scrittura di quella saga ragazzini che ho odiato. Ma ora è tornato a scrivere quello che può farmi esaltare e, soprattutto, quello che secondo me piace davvero a lui. Come sempre alla fine dei suoi libri è bello anche leggere la parte che Rollins dedica a ciò che è stata una finzione e quello che realmente esiste, prendere alcune delle sue fonti (quelle che non trattano argomenti impossibili in greco antico in tomi millenari custoditi in uno scrigno in Tibet) e capire da cosa siano nate le sue idee narrative e da cosa sua straordinaria fantasia è stata alimentata questa volta.

    ha scritto il 

  • 5

    Ho conosciuto Rollins grazie ad Artico. Con quel primo romanzo mi ha stupito non poco, talmente tanta era stata la foga con cui lo lessi. Non riuscivo a togliere letteralmente gli occhi dalle pagine fino a quando non ho concluso la storia.
    Credevo che con "L'altare dell'Eden" non avrei più riviss ...continua

    Ho conosciuto Rollins grazie ad Artico. Con quel primo romanzo mi ha stupito non poco, talmente tanta era stata la foga con cui lo lessi. Non riuscivo a togliere letteralmente gli occhi dalle pagine fino a quando non ho concluso la storia. Credevo che con "L'altare dell'Eden" non avrei più rivissuto quelle stesse emozioni che era riuscito a ragalarmi Artico. Invece mi sono dovuto ricredere e al contrario, me ne ha regalate il doppio. Se solo potessi darei il doppio delle stelline, perchè un libro bello e coinvolgente come questo è raro da trovare. Ve lo consiglio nel migliore dei modi.

    ha scritto il 

  • 4

    Storia intrigante

    L'altare dell'Eden è una storia veramente intrigante, c'erano tutti i presupposti per farne un bel libro. Che in effetti c'è, anche se poteva essere sviluppato meglio: non è brutto, né scritto male, solo che ormai sono abituato ad almeno un paio di storie parallele che si intrecciano alla fine me ...continua

    L'altare dell'Eden è una storia veramente intrigante, c'erano tutti i presupposti per farne un bel libro. Che in effetti c'è, anche se poteva essere sviluppato meglio: non è brutto, né scritto male, solo che ormai sono abituato ad almeno un paio di storie parallele che si intrecciano alla fine mentre questo è più lineare, comincia e finisce... insomma, non è un vero e proprio difetto, ma c'era margine per tirarne fuori qualcosa di ancora più esplosivo! ;-) E' comunque un libro che mi sento di consigliare agli amanti del genere avventuroso.

    ha scritto il 

  • 4

    Ancora una buona prova di Rollins, stavolta alle prese col mondo animale e la manipolazione genetica. Come sempre, ottimo mix di teorie scientifiche, suspence e avventura.

    ha scritto il 

  • 4

    Con Rollins si va a colpo sicuro. Non è stato mai capace di deludermi. Ogni libro una storia intrigante ed appassionante. Questo parte dalla manipoilazione genetica e dalla sperimentazione sugli esseri umani fino alla totale regressione.
    Bello ed interessante. Uno scrittore di grande cultura.
    Ne ...continua

    Con Rollins si va a colpo sicuro. Non è stato mai capace di deludermi. Ogni libro una storia intrigante ed appassionante. Questo parte dalla manipoilazione genetica e dalla sperimentazione sugli esseri umani fino alla totale regressione. Bello ed interessante. Uno scrittore di grande cultura. Ne ho ancora un paio da leggere........

    ha scritto il