(S.P.) Marirò
Ha scritto il 15/04/18
Un libro che si ricorderà
Storia forte, intrisa di cattiveria allo stato puro. L'invidia e la gelosia sono i sentimenti dominanti, sentimenti di intensità devastante, in grado di distruggere qualunque cosa.Si rimane spiazzati. Poi quella frase della protagonista nel finale “S...Continua
Jimmy
Ha scritto il 09/04/18
"Che cosa possedeva che io potessi depredarle ? "
Non sono tanti i libri che io abbia letto con personaggi così antipatici come quello di Eszter , la protagonista "anti eroina" che in un lungo monologo rivela all'unico uomo che lei abbia amato , anche se di un amore particolare, i suoi reali sentim...Continua
MissPiggy
Ha scritto il 11/01/18
E' stato il primo libro della Szabò che ho letto e mi sono innamorata della sua scrittura e della sua capacità di descrivere l'animo umano. Ho trovato questo libro splendido, lei sa raccontare magistralmente di quest'anima dolorante e rosa dall'invi...Continua
Nives
Ha scritto il 02/09/17
Viene voglia di odiare Eszter. Viene voglia di amare Eszter.
Una storia dal forte impatto emotivo con protagonista Eszter, attrice affermata del teatro ungherese. La sua è una identità scossa da un'infanzia povera - nonostante le origini aristocratiche della famiglia di sua madre - e il lungo sfogo che accompa...Continua
Claire
Ha scritto il 13/05/17
Difficile da accettare un personaggio come Eszter: crudele, perfida, cinica, fredda, ma soprattutto infelice. Questa infelicità la porta ad un odio senza limiti nei confronti non solo della "rivale" ma in tutti quelli che la circondano, compreso la p...Continua

Sognodime...
Ha scritto il Oct 19, 2013, 10:12
Se riuscivo a trattenermi quando mi raccontavi la tua giornata era solo perché canticchiavo accanto a te, dicevo a me stessa che eri disonesto, mi odiavo perché ti amavo, e odiavo voi, tutt'e due, Angéla perché esisteva, te perché la tenevi per mano,...Continua
Pag. 213
Sognodime...
Ha scritto il Oct 19, 2013, 10:11
"Sei gelosa" era la tua risposta a tutto, talvolta, per lunghe interminabili mezz'ore provavi a convincermi che non avevo motivo di esserlo, da anni tra voi due non esisteva più niente che avrebbe potuto ferirmi, ma io ti imploravo muta, impotente, s...Continua
Pag. 213
Sognodime...
Ha scritto il Oct 19, 2013, 10:09
Io non volevo vederti mai più, non volevo parlarti, ma ogni angolo della camera dov'ero rientrata rivelava l'impronta delle tue mani: eri sui libri che mi avevi spedito, sul pentolino da bambole che mi avevi comprato pieno di lamponi durante la ville...Continua
Pag. 203
Sognodime...
Ha scritto il Oct 19, 2013, 10:05
Una parte del mio cuore gongolava al pensiero che tu avessi mentito ad Angéla per poter nuovamente tornare in teatro da me, ma l'altra parte ti odiava perché dormivi nello stesso letto con lei, bevevi dal suo stesso bicchiere, facevi il bagno insieme...Continua
Pag. 168
Sognodime...
Ha scritto il Oct 19, 2013, 10:02
Perché non ti è mai sorto il minimo sospetto? Se una volta soltanto ti fosse passato per la testa di osservarmi meglio, di scandargliarmi nell'animo come solitamente facevi con il mio corpo, che conoscevi addirittura meglio di me, forse ti saresti ac...Continua
Pag. 155

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi