Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'altra faccia della spirale

Di

Editore: Mondadori (Oscar Bestsellers)

4.4
(2440)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 201 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Catalano , Chi tradizionale , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Portoghese , Olandese , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8804406828 | Isbn-13: 9788804406822 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Cesare Scaglia ; Prefazione: Carlo Fruttero , Franco Lucentini

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Political , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'altra faccia della spirale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Dopo secoli di decadenza l'Impero Galattico si è finalmente dissolto, ma l'istituzione che ne sta prendendo il posto, la Fondazione, incontra molti problemi davanti a sé. E' sorta infatti una nuova spaventosa minaccia rappresentata dal misterioso "Mule", un mutante dotato di straordinari poteri e in grado di dare vita a una spaventosa tirannia interplanetaria. Per riuscire ad averne ragione, sarà necessario l'aiuto della leggendaria Seconda Fondazione, l'istituzione gemella fondata secoli prima e rimasta fino a quel momento nell'ombra.
Dalla magistrale penna del grande Isaac Asimov, uno dei più affascinanti affreschi di storia futura mai immaginati dalla fantascienza.
Ordina per
  • 5

    Así, para empezar, diré que la trilogía de 'Fundación' de Isaac Asimov es la mejor historia de ciencia ficción que yo haya podido leer. Compuesta por 'Fundación', 'Fundación e Imperio' y 'Segunda Fund ...continua

    Así, para empezar, diré que la trilogía de 'Fundación' de Isaac Asimov es la mejor historia de ciencia ficción que yo haya podido leer. Compuesta por 'Fundación', 'Fundación e Imperio' y 'Segunda Fundación', esta trilogía nos sitúa a miles o millones de años de nuestro presente. La humanidad se ha expandido por el universo poblando infinidad de planetas de toda la Galaxia, cuyo centro de poder y administración se encuentra en la magnífica ciudad de Trantor. Aquí, el Imperio los gobierna a todos, aunque su poder quizás esté empezando a debilitarse, sobretodo en la periferia de la Galaxia. El Imperio da visos de desmoronarse, pero sólo el científico Hari Seldon es capaz de atisbarlo y, así, pone a trabajar su privilegiada mente y ayudado por su mejor herramienta, la psicohistoria, una ciencia que va más allá del entendimiento de la mayoría, predice la caída del Imperio y una era posterior de millones de años de caos y barbarie. Pero Seldon tiene un plan, un plan para reducir esta era a 1000 años, hasta la llegada del Segundo Imperio. Un plan que incluso muerto él y sus sucesores más directos habrá de cumplirse pues la fuerza de la psicohistoria así lo dictó.
    Una trama compleja de un universo ficticio abrumador, tanto en lo literal como en lo literario. Un derroche de imaginación de uno de los grandes divulgadores científicos de la historia. Asimov usaba un lenguaje sencillo para narrar su historia, y yo, más que verlo como una limitación del escritor (como muchos piensan), lo veo como un acierto que facilita al lector el disfrute de la trama, la cual ya es lo suficientemente exigente como para trabarla con un lenguaje demasiado técnico y enrevesado.
    Por supuesto, Asimov nos deja grandes reflexiones y preguntas que hacernos sobre temas como la violencia, la manipulación, la corrupción del ser humano, y, sobretodo, los límites del potencial del cerebro humano, ese gran desconocido.
    Y, para terminar, me he guardado lo mejor, lo mejor es que esto no acaba aquí, 2 precuelas y 2 secuelas ya me están esperando, y yo las estoy deseando. ¿Hace falta decir que tengo un nuevo miembro en mi selecto grupo de favoritos?

    ha scritto il 

  • 4

    Decisamente quello che mi è piaciuto di più della vecchia trilogia della Fondazione. Si porta a compimento il senso di crisi del piano Seldon, i personaggi si ritrovano in uno stato paranoico dal qual ...continua

    Decisamente quello che mi è piaciuto di più della vecchia trilogia della Fondazione. Si porta a compimento il senso di crisi del piano Seldon, i personaggi si ritrovano in uno stato paranoico dal quale cerceranno di fuggire affermando la propria individualità e il proprio libero arbitrio, con il costante fantasma della Seconda Fondazione che vigila su di loro.
    Ho apprezzato che, come il secondo romanzo e a differenza del primo, risultasse tutto molto organico. Conclusione più che soddisfacente.
    La parte che ho apprezzato di meno sono i costanti spiegoni di asimov a inizio e fine romanzo. Capisco che per l'originale pubblicazione periodica su rivista ci fosse la necessità di spolverare più volte la trama, ma da leggere così come un romanzo la parte iniziale risulta essere solo un riassunto superfluo. Nella parte finale invece è presente una corposa spiegazione per tirare le fila di tutti e tre i romanzi, e per quanto ammetto che forse un pochino sia necessaria, poteva essere scritta meglio.

    ha scritto il 

  • 4

    La chiusura della trilogia

    Con "L'altra faccia della spirale" Asimov conclude la sua trilogia e lo fa degnamente, risolvendo (quasi) tutti i dubbi e le perplessità che erano sorte nei primi due libri.
    Questa volta viene a galla ...continua

    Con "L'altra faccia della spirale" Asimov conclude la sua trilogia e lo fa degnamente, risolvendo (quasi) tutti i dubbi e le perplessità che erano sorte nei primi due libri.
    Questa volta viene a galla tutto il problema della Seconda Fondazione: chi sono? dove si trovano? E soprattutto quale é il loro compito? Tutto finalmente diventa chiaro e Asimov ha una scrittura che é sempre un piacere leggere e che ti spinge ad andare avanti ad oltranza.
    Ho sentito che hanno intenzione di fare una riduzione cinematografica/televisiva del "Ciclo della Fondazione"; spero sia all'altezza dei libri!

    ha scritto il 

  • 3

    Isaac Asimov

    L’altra faccia della spirale chiude la trilogia originale, espansa poi negli decenni successivi a vero e proprio ciclo composto da 7 titoli. Il tema principale di questo finale provvisorio è il mister ...continua

    L’altra faccia della spirale chiude la trilogia originale, espansa poi negli decenni successivi a vero e proprio ciclo composto da 7 titoli. Il tema principale di questo finale provvisorio è il mistero della seconda Fondazione, nascosta da qualche parte nell’universo conosciuto.

    ha scritto il 

  • 4

    Final digno de la trilogía

    Mucho más entretenido que Fundación e Imperio. Sólo hay un salto en el tiempo, por tanto los personajes se mantienen en casi toda la novela y no se hace tan tedioso empezar con otro nuevo grupo como e ...continua

    Mucho más entretenido que Fundación e Imperio. Sólo hay un salto en el tiempo, por tanto los personajes se mantienen en casi toda la novela y no se hace tan tedioso empezar con otro nuevo grupo como en las anteriores novelas. Ha estado muy bien los giros de tuerca sobre la segunda fundación que cumplían muy bien su función de ir despistando al lector, aunque el propio libro te va dando pistas para que siempre dudes un poco más de todo.

    ha scritto il 

  • 5

    Dov'è la seconda fondazione?

    Questo è il terzo e ultimo capitolo del ciclo della Fondazione degli anni ’50.

    Il lavoro della Seconda Fondazione è intenso e molto rischioso: gli psicostorici, dopo lo sconquasso portato dal Mule, de ...continua

    Questo è il terzo e ultimo capitolo del ciclo della Fondazione degli anni ’50.

    Il lavoro della Seconda Fondazione è intenso e molto rischioso: gli psicostorici, dopo lo sconquasso portato dal Mule, devono far confluire la Storia nei giusti binari del Piano Seldon. Il progetto di far rinascere la Galassia in un Nuovo Impero è ancora attuale per la Seconda Fondazione, ma i margini di manovra sono strettissimi, si dovrà fare affidamento su molti comportamenti individuali difficilmente prevedibili. I vari personaggi sono quindi tutti manovrati dagli psicostorici, con tranelli e controtranelli degni di 007. Alla fine il Piano Seldon sarà ripristinato? Domanda facile, dai. Però siamo solo a tre secoli dall’inizio del Piano e il Piano ne prevede dieci. Le avventure non mancheranno e infatti la saga continua con L’orlo della Fondazione.

    Una nota importante. Alla fine del romanzo saprete finalmente dov’è la Seconda Fondazione. I più bravi di voi scommetto l’avranno intuito già da Fondazione anno zero Lasciate gli altri arrivare fin qui.

    L’introduzione di Carlo Pagetti è interessante. Chi ha l’edizione dell’Unità le dia un’occhiata.

    La postfazione di Asimov racconta la genesi della saga. Anche questa merita la lettura.

    ha scritto il 

  • 4

    Bella tutta la trilogia che ovviamente bisogna leggere in toto. Piu' che fantascienza sembra un trattato di logica! Piaciuto, senza dubbio da avere nella propria libreria.

    ha scritto il 

  • 2

    看半本放棄,這系列已經流於超能力大戰,只比螞蟻好一點...

    上廁所的時間還是把剩下的部分看完了,第二基地,以現代小說的程度來看的話,謎底實在簡單。

    ha scritto il 

Ordina per