Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'altro Risorgimento

Una guerra di religione dimenticata

Di

Editore: Piemme

4.1
(13)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 288 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8838449708 | Isbn-13: 9788838449703 | Data di pubblicazione: 

Genere: History

Ti piace L'altro Risorgimento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il Risorgimento è stato un periodo di lotta a tutto campo contro la Chiesa. Chi, oggi, non sembra rendersene conto è proprio la storiografia cattolica. I fatti storici, così come sono raccontati, provengono da una loro rilettura in chiave liberale. Questo lavoro, rilegge gli ultimi due secoli della nostra storia riportandone alla luce il significato più profondo.
Ordina per
  • 5

    Un titolo polemico e un sottotitolo che chiarisce ancora di più il pensiero dell'Autrice che considera il Risorgimento un periodo della storia italiana assai più prosaico e meno ideale di quanto la storiografia tradizionale lo abbia dipinto nel corso degli anni. La Massoneria è certa di possedere ...continua

    Un titolo polemico e un sottotitolo che chiarisce ancora di più il pensiero dell'Autrice che considera il Risorgimento un periodo della storia italiana assai più prosaico e meno ideale di quanto la storiografia tradizionale lo abbia dipinto nel corso degli anni. La Massoneria è certa di possedere la Luce, che difetta a tutti i cattolici", i liberali sono convinti di incarnare il bene e di "possedere essi soli la scienza della morale", il Piemonte considerato l'emblema dell'unità è in realtà uno Stato che "annette" a sé gli altri Stati ed è "un regno violento, pieno di debiti, con un altissimo tasso di criminalità", i suoi ministri impostano tutta la loro campagna sulla calunnia sistematica, Pio IX descritto solitamente come autocrate all'interno e ostile al "progresso", è invece persona mite e responsabile, "pieno di carità, benevolo e misericordioso": sono alcuni dei tanti giudizi forti che stupiscono ma, spesso, convincono. Un libro interessante che bilancia la ridondante e, a volte, noiosa, retorica risorgimentale di tanti storici e politici nostrani.

    ha scritto il 

  • 0

    Pensavo che una genuina ottica guelfa mi avrebbe rivelato lati poco luminosi. Ed in parte così è stato. Pur tuttavia stento a giudicare questo libro come libro di storia. Ha più del pamphlet politico, del libello congestionato e ingolfato coi fatti. Eppur si parla di un secolo e mezzo orsono... b ...continua

    Pensavo che una genuina ottica guelfa mi avrebbe rivelato lati poco luminosi. Ed in parte così è stato. Pur tuttavia stento a giudicare questo libro come libro di storia. Ha più del pamphlet politico, del libello congestionato e ingolfato coi fatti. Eppur si parla di un secolo e mezzo orsono... boh... l'ho abbandonato non appena ho letto di un non tanto celato riferimento ad una giusta maledizione che avrebbe colpito la dinastia Savoia a distanza di una generazione... non ho simpatia per i Savoia... però... non è un libro di storia!

    ha scritto il