L'altro lato delle cose

Intervista

di | Editore: Mimesis
Voto medio di 13
| 11 contributi totali di cui 6 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
In questa lunga e appassionante intervista del 1977, rilasciata alla televisione pubblica di una Spagna appena uscita dagli anni bui del franchismo, Julio Cortàzar ripercorre la trama della sua vita, della nascita accidentale nella Bruxelles del 1914 ...Continua
ghigo
Ha scritto il 22/02/16
GLI INFINITI MONDI DELLA LETTERATURA Per coloro che amano Cortazar e per coloro che non lo conosco affatto. Si tratta di un'intervista di godibilissima lettura, che ha il pregio di mettere in luce la sua produzione (almeno fino al marzo 1977), il su...Continua
rayuela
Ha scritto il 21/06/14

Intervista radiofonica con Cortazar su tutta la sua produzione.

Kobayashi
Ha scritto il 19/06/14

E' esattamente la trascrizione tradotta di questa intervista:

http://www.youtube.com/watch?v=_FDRIPMKHQg

Enrico Meriggi
Ha scritto il 20/03/14
Finalmente tradotta in italiano l'intervista alla TV spagnola che tanto mi aveva incuriosito. Voto massimo per l'intervista, davvero illuminante per comprendere la personalità di Cortazar, e per le note, molto utili. Peccato solo che siano poche pagi...Continua
Blue Tango
Ha scritto il 10/03/14
INTERVISTA A UN CRONOPIO!
Per coloro che amano Cortàzar ogni "rinvenimento" o pubblicazione inedita è una sorta di epifania. E' il caso di questa intervista del 1977. Si ritrovano molti elementi già apprezzati, tornano alla memoria passaggi che hanno creato emozioni ma, sopra...Continua

Kobayashi
Ha scritto il Mar 03, 2014, 21:50
Ebbene, io sono assolutamente incapace di tutto ciò: non so discutere, chiunque ha la meglio su di me in una discussione, non so difendere un punto di vista. Il mio è, per così dire, un cammino composto da visioni poco lucide, da finestre che si apro...Continua
Pag. 47
Kobayashi
Ha scritto il Mar 03, 2014, 21:50
Credo di avere dei versi tatuati nella memoria. Quel verso – non ricordo più di quale poesia faccia parte – in cui si dice così (spero di ricordare bene le sue parole): “Non sono nulla, ma solamente un polso ferito che tocca le cose dall'altro lato”....Continua
Pag. 46
Kobayashi
Ha scritto il Mar 03, 2014, 21:50
Un giorno, improvvisamente, durante uno di quegli spostamenti solitamente avvolti dalla noia, avvertii la presenza di qualcosa che alla fine risultò essere pura mitologia greca. Credo che ciò dia ragione a Jung e alla sua teoria degli archetipi, seco...Continua
Pag. 44
Kobayashi
Ha scritto il Mar 03, 2014, 21:41
J. C.: Sì, sono d'accordo. Mi rende un po' triste rispondere alla tua domanda, perché sono consapevole che in me vi è una sorta di scissione. Sono una persona solitaria per natura, mi sento bene da solo. Sono sempre stato capace di vivere da solo, an...Continua
Pag. 28
Kobayashi
Ha scritto il Mar 03, 2014, 21:41
Era un quartiere fortemente suburbano, con piccoli lampioni agli angoli: un'illuminazione pessima che favoriva l'amore e la delinquenza in proporzioni più o meno uguali e che fece sì che la mia infanzia fosse un po' cauta e timorosa, poiché le madri...Continua
Pag. 26

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi