Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'altrui mestiere

Di

Editore: Einaudi

4.2
(183)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 252 | Formato: Altri

Isbn-10: 8806580248 | Isbn-13: 9788806580247 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature

Ti piace L'altrui mestiere?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Questo libro è una raccolta di brevi scritti di Primo Levi sui temi più disparati. Oltre ad essere piuttosto interessanti, specie quelli riguardanti il mondo della chimica e gli animali e il mestiere dello scrittore, evidenziano le capacità dell'autore di analizzare temi diversi con fare enciclop ...continua

    Questo libro è una raccolta di brevi scritti di Primo Levi sui temi più disparati. Oltre ad essere piuttosto interessanti, specie quelli riguardanti il mondo della chimica e gli animali e il mestiere dello scrittore, evidenziano le capacità dell'autore di analizzare temi diversi con fare enciclopedico, partendo sempre dall'osservazione del mondo.

    ha scritto il 

  • 4

    "È difficile compito di ogni uomo diminuire per quanto può la tremenda mole di questa «sostanza» che inquina ogni vita, il dolore in tutte le sue forme." (Contro il dolore, p. 48)

    ha scritto il 

  • 4

    "Abito da sempre (con involontarie interruzioni) nella casa in cui sono nato: il mio modo di abitare non è stato quindi oggetto di una scelta. Credo che il mio sia un caso estremo di sedentarietà, paragonabile a quello di certi molluschi, ad esempio le patelle, che dopo un breve stadio larvale in ...continua

    "Abito da sempre (con involontarie interruzioni) nella casa in cui sono nato: il mio modo di abitare non è stato quindi oggetto di una scelta. Credo che il mio sia un caso estremo di sedentarietà, paragonabile a quello di certi molluschi, ad esempio le patelle, che dopo un breve stadio larvale in cui nuotano liberamente, si fissano ad uno scoglio, secernono un guscio e non si muovono più per tutta la vita."
    Che delizia questo libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Appunti e riflessioni di un grande dilettante: così potrebbe essere sottotitolato questo libro che raccoglie una serie di articoli di Levi sui più vari argomenti. Animato da una curiosità quasi infantile, lo scrittore 'sconfina' dei mestieri degli altri ma si sofferma anche sul suo: quello di scr ...continua

    Appunti e riflessioni di un grande dilettante: così potrebbe essere sottotitolato questo libro che raccoglie una serie di articoli di Levi sui più vari argomenti. Animato da una curiosità quasi infantile, lo scrittore 'sconfina' dei mestieri degli altri ma si sofferma anche sul suo: quello di scrittore e, prima ancora, di chimico. Sempre eticamente affilato, qui Levi si dedica anche al gioco di spaccare il capello in quattro, con uno spirito che sembra ereditato dalla cultura ebraica. Bellissimi i pezzi sugli animali, insetti soprattutto (ho amato molto quello sui coleotteri, forse anche grazie al mio primo amore che era figlio di un entomologo specializzato in coleotteri e amante di entomologia anche lui) e molto lucidi i brani dedicati alla scrittura. Forse Levi non raggiunge qui le vette della sua narrativa, ma certo ci restituisce un autoritratto appassionante di un uomo che sa nutrirsi degli stimoli più diversi.

    ha scritto il 

  • 4

    IL BLOG DI LEVI

    Dalla chimica alla biologia, passando per i gasdotti e scrivendo con il primo Mac!
    Leggere Levi è sempre corroborante, da questa raccolta di scritti che purtroppo non sono datati singolarmente e non si capisce dove sono stati pubblicati in precedenza, si esce incuriositi su svariati argomen ...continua

    Dalla chimica alla biologia, passando per i gasdotti e scrivendo con il primo Mac!
    Leggere Levi è sempre corroborante, da questa raccolta di scritti che purtroppo non sono datati singolarmente e non si capisce dove sono stati pubblicati in precedenza, si esce incuriositi su svariati argomenti che sono evidentemente le tante cose che incuriosivano Levi.
    Si scopre che Levi era anche lettore di fantascienza, cita più volte il Mondo Nuovo e altre cosette, si ritrova la sua passione per la scienza, non solo la chimica ma anche la biologia e la zoologia e sempre da un punto di vista letterario. La passione della lingua e della sua filologia che nasconde storie sepolte dal tempo come quelle del generale Silhouette che qui non voglio rovinare con spoiler.
    Insomma dei testi arguti e curiosi che non risento dell'età e che oggi, come ha fatto Saramago prima di lasciarci, sarebbero la trascrizione del suo Blog.

    ha scritto il 

  • 5

    Primo Levi non solo fu sempre animato da una inesausta curiositas, oltre che per il mondo della chimica, verso molti settori culturali lontani dalla sua formazione accademica, ma ebbe anche doti straordinarie di narratore nel momento di trasporre le sue letture ed esperienze chimiche, zoologiche, ...continua

    Primo Levi non solo fu sempre animato da una inesausta curiositas, oltre che per il mondo della chimica, verso molti settori culturali lontani dalla sua formazione accademica, ma ebbe anche doti straordinarie di narratore nel momento di trasporre le sue letture ed esperienze chimiche, zoologiche, linguistiche, letterarie o storiche in una scrittura che è sempre un miracolo di concisione e precisione, e sa essere trascinante (io mi stacco sempre con fatica da un libro di Primo Levi, e li vado sempre leggendo e rileggendo) senza indulgere a sperimentalismi o maraviglie barocche. Definirei anzi la prosa dello scrittore torinese un miracolo di atticismo.

    ha scritto il 

  • 4

    Grande libro fatto di articoli di vari argomenti apparsi sulla Stampa... grande chiarezza e delicatezza nel trattare le cose piccole e grandi insieme. Un grande saggio scomparso prematuramente

    ha scritto il