L'amico ritrovato

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica, 1054)

4.1
(14981)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 92 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Catalano , Inglese , Tedesco , Spagnolo , Olandese

Isbn-10: 8807810549 | Isbn-13: 9788807810541 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Mariagiulia Castagnone ; Prefazione: Arthur Koestler

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Adolescenti

Ti piace L'amico ritrovato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva.
L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica.
Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica.
Un anno dopo, il loro legame è spezzato.
Questo accade nella Germania nel 1933 . . .

Racconto di straordinaria finezza e suggestione, "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo.
Ovunque lo stesso entusiasmo della critica. “Un’opera letteraria rara”, l’ha definito Gorge Steiner sul New Yorker, “Un capolavoro”, ha scritto Arthur Koestler nell’introduzione all’edizione inglese del 1976. “Un libro che assilla la memoria … una gemma”, “Un racconto magistrale”, hanno fatto eco The Sunday Express e The Financial Times di Londra.
E infine Le Monde di Parigi. “Uno dei testi più densi e più puri sugli anni del Nazismo in Germania… Tra i romanzi più belli che si possano raccomandare ai lettori, dai dodici anni in su. Senza esitazione.”.
Ordina per
  • 0

    Libro dalle intense emozioni. Il forte sentimento di amicizia , che lega i due ragazzi su uno sfondo storico di una Germania nazista, commuove il lettore fino alla fine. Bella e intensa anche la trasp ...continua

    Libro dalle intense emozioni. Il forte sentimento di amicizia , che lega i due ragazzi su uno sfondo storico di una Germania nazista, commuove il lettore fino alla fine. Bella e intensa anche la trasposizione cinematografica.

    ha scritto il 

  • 5

    Il piccolo Hans frequenta un prestigioso liceo della sua città. Della sua classe fanno parte una quarantina di ragazzi tra i quali si distinguono alcuni di origine più nobile, rispetto ad altri che ap ...continua

    Il piccolo Hans frequenta un prestigioso liceo della sua città. Della sua classe fanno parte una quarantina di ragazzi tra i quali si distinguono alcuni di origine più nobile, rispetto ad altri che appartengono, invece, all’alta borghesia tedesca. Alcuni di essi sono ebrei, altri no.

    Un giorno, accompagnato dal direttore, fa il suo ingresso in classe Konradin von Hohenfels, figlio di un ambasciatore. La professione del padre ha dato modo a Konradin di girare per il mondo, di conoscere nuovi luoghi e civiltà e di iniziare una collezione di monete antiche. Passione, questa, che lo avvicinerà ad Hans.

    I due all’inizio si studiano reciprocamente, ma entrambi capiscono che diventeranno amici. E così è.

    Nonostante le differenze religiose e le ostilità della famiglia di Konradin verso le origini ebree di Hans, i due ragazzini entrano in perfetta sintonia e passano insieme quasi ogni momento della giornata. Ma improvvisamente le cose cambiano.

    Un giorno Konradin si proclama affascinato da Hitler e dalle sue idee di onnipotenza e Hans viene allontanato dal Paese. I genitori hanno capito, infatti, che non può esistere per lui un futuro nell’attuale Germania.

    La separazione e le idee politiche di Konradin spezzeranno improvvisamente questo fortissimo legame.

    Solo 30 anni dopo ci sarà una svolta inaspettata…

    Breve e intensa storia d’amicizia che ci catapulta nella Germania oppressa dall’ancora nascente ideologia nazista.

    Si tratta, senza alcun dubbio, di un piccolo, grande capolavoro della letteratura europea del ‘900. E’ un libro che tutti nella vita dovremmo leggere per imparare, non solo un po’ di storia, ma anche l’importanza di valori come l’amicizia, la lealtà, la libertà e il coraggio, quando serve, di cambiare idea.

    ha scritto il 

  • 4

    Breve, ma intenso

    Novella, questa di Fred Uhlman, toccante come poche, capace di arrivare a sfiorare le corde più sensibili del cuore.
    Si riesce ad immedesimarsi in questa storia che narra, in modo tenero, della nascit ...continua

    Novella, questa di Fred Uhlman, toccante come poche, capace di arrivare a sfiorare le corde più sensibili del cuore.
    Si riesce ad immedesimarsi in questa storia che narra, in modo tenero, della nascita di un'amicizia tra due ragazzini apparentemente molto diversi, ma che poi si riveleranno essere più simili del previsto, collocata nel tragico periodo storico caratterizzato dalla nascita e dalla diffusione delle idee nazionalsocialiste. Sarà poi la crudeltà della storia ad allontanarli, costringendoli ad intraprendere strade dalla direzione opposta.
    Tratta dalla storia personale dell'autore, questo romanzo breve è potente e lo si legge tutto d'un fiato, spingendoci a porci molte domande, a riflettere sulla purezza di un sentimento arricchente come quello dell'amicizia, depauperato dalla brutalità del contesto storico, ma che, grazie alla sua forza intrinseca, riesce ad andare oltre di esso e a vincere il tempo.

    ha scritto il 

  • 4

    Consigliatissimo per i nostri coetanei

    Scritto bene e d'argomento ancora toccante, nonostante la distanza temporale ormai evidente.
    Ricco di pathos. Particolarmente felice il rapporto di amicizia tra i due protagonisti, descritto con rara ...continua

    Scritto bene e d'argomento ancora toccante, nonostante la distanza temporale ormai evidente.
    Ricco di pathos. Particolarmente felice il rapporto di amicizia tra i due protagonisti, descritto con rara sensibilità e tratteggiato con attenzione ai sentimenti e ai valori eterni.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per