Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'amico ritrovato

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica, 1054)

4.1
(14696)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 92 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Catalano , Inglese , Tedesco , Spagnolo , Olandese

Isbn-10: 8807810549 | Isbn-13: 9788807810541 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Mariagiulia Castagnone ; Prefazione: Arthur Koestler

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , History , Teens

Ti piace L'amico ritrovato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva.
L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica.
Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica.
Un anno dopo, il loro legame è spezzato.
Questo accade nella Germania nel 1933 . . .

Racconto di straordinaria finezza e suggestione, "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo.
Ovunque lo stesso entusiasmo della critica. “Un’opera letteraria rara”, l’ha definito Gorge Steiner sul New Yorker, “Un capolavoro”, ha scritto Arthur Koestler nell’introduzione all’edizione inglese del 1976. “Un libro che assilla la memoria … una gemma”, “Un racconto magistrale”, hanno fatto eco The Sunday Express e The Financial Times di Londra.
E infine Le Monde di Parigi. “Uno dei testi più densi e più puri sugli anni del Nazismo in Germania… Tra i romanzi più belli che si possano raccomandare ai lettori, dai dodici anni in su. Senza esitazione.”.
Ordina per
  • 5

    In un mondo di trilogie tanto lunghe quanto banali, ecco arrivare dal passato un libro vero.
    Scritto col cuore, breve, intenso, chiaro, scorrevole e senza fronzoli.
    E' la potenza della verità, della t ...continua

    In un mondo di trilogie tanto lunghe quanto banali, ecco arrivare dal passato un libro vero.
    Scritto col cuore, breve, intenso, chiaro, scorrevole e senza fronzoli.
    E' la potenza della verità, della tragedia, della piccolezza e della grandezza dell'umanità.
    E cosa ci importa se non è un canonico romanzo? Meglio! Avrebbe perso di efficacia e di purezza.

    Alla fine, poi, quando la guardi a ritroso, è la vita stessa ad essere drammaticamente breve.

    ha scritto il 

  • 5

    un libro sorprendente

    Questo libro è stato scritto da Fred Ulhman (scrittore tedesco di famiglia ebrea scappato dalla Germania fuggito in Francia poi in Spagna e infine Inghilterra)nel 1971 questo libro racconta la storia ...continua

    Questo libro è stato scritto da Fred Ulhman (scrittore tedesco di famiglia ebrea scappato dalla Germania fuggito in Francia poi in Spagna e infine Inghilterra)nel 1971 questo libro racconta la storia di un ragazzo di nome Hans Schwarz di famiglia ebrea che fece amicizia con un ragazzo di una famiglia tedesca molto importante questo ragazzo si chiamava Konradin von Hohenfels
    Konradin prima di conoscerlo era schivo con Hans ma conoscendolo ne rimase affascinato e strinsero una forte amicizia che però dovette scontrarsi con gli ideali antisemiti dell'epoca il libro anche se breve è ricco di contenuti che fanno riflettere e è un libro che ti fa rimanere molto attaccato alla storia infatti ho dato come titolo un libro sorprendente per il modo in cui ti prende la storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro breve ma a mio avviso e a mio gusto carico di sentimenti, emozioni, paure e speranze che mi hanno emozionato ed intenerito.
    L'amicizia tra Hans e Konradin è descritta dal nascere, come una si ...continua

    Un libro breve ma a mio avviso e a mio gusto carico di sentimenti, emozioni, paure e speranze che mi hanno emozionato ed intenerito.
    L'amicizia tra Hans e Konradin è descritta dal nascere, come una simpatia ed un'affinità che si instaurano spontaneamente e che proseguono con quella delicatezza e quella "discrezione" proprie di due ragazzi dall'animo sincero...
    Non nascondo che sono giunta al finale con qualche lacrimuccia; è uno di quei gioielli letterari davvero intensi e pregni di significato.

    ha scritto il 

  • 5

    Una poetica dell'amicizia scritta in una lingua limpida, cristallina, lieve. La bellezza dello spirito umano ha la meglio su una delle più torbide e funeste disavventure della storia dell'umanità. ...continua

    Una poetica dell'amicizia scritta in una lingua limpida, cristallina, lieve. La bellezza dello spirito umano ha la meglio su una delle più torbide e funeste disavventure della storia dell'umanità.

    ha scritto il 

  • 3

    Indiscutibile il valore della storia e del messaggio. La costruzione narrativa e lo stile non sono il massimo e hanno un po' deluso le mie aspettative, ma lo scioglimento finale risolleva in pieno il ...continua

    Indiscutibile il valore della storia e del messaggio. La costruzione narrativa e lo stile non sono il massimo e hanno un po' deluso le mie aspettative, ma lo scioglimento finale risolleva in pieno il giudizio sul racconto anche da questo punto di vista

    ha scritto il 

  • 3

    Promesse non mantenute

    Avevo aspettative altissime su questo libro, dopo le recensioni lette negli anni... e sono andate in gran parte deluse. La mancanza peggiore, a mio parere, è la scarsa intensità della narrazione (capi ...continua

    Avevo aspettative altissime su questo libro, dopo le recensioni lette negli anni... e sono andate in gran parte deluse. La mancanza peggiore, a mio parere, è la scarsa intensità della narrazione (capitoli finali a parte): mi aspettavo un maggior coinvolgimento emotivo, e invece mi sono ritrovato solo con un buon racconto.

    ha scritto il 

  • 5

    Elogio della brevità

    Una storia emozionante e struggente all'ennesima potenza in un romanzo breve.
    La bellezza della brevità in un mondo in cui si è arrivati a decantare le lodi dei tomoni dalle 450 pagine in su. E spesso ...continua

    Una storia emozionante e struggente all'ennesima potenza in un romanzo breve.
    La bellezza della brevità in un mondo in cui si è arrivati a decantare le lodi dei tomoni dalle 450 pagine in su. E spesso sono soltanto lungagggini tirate per i capelli o per le code dei cani nell'aia.
    Splendido romanzo di Uhlman come è splendido il film diretto nel 1989 da Jerry Schatzberg e interpretato dal monumentale Jason Robards.
    Libro da leggere.
    Film da vedere.

    ha scritto il 

  • 5

    Breve ma molto intenso

    Il romanzo di Uhlman racconta la storia della nascita e dell'evolversi dell'amicizia tra due adolescenti che si scontra con i confini sociali dettati durante il periodo del nazionalsocialismo.
    La stor ...continua

    Il romanzo di Uhlman racconta la storia della nascita e dell'evolversi dell'amicizia tra due adolescenti che si scontra con i confini sociali dettati durante il periodo del nazionalsocialismo.
    La storia è breve, ma d'impatto. Non è uno di quei libri che descrive la shoah, ma il suo punto di forza è proprio quello di affrontare perfettamente questo tema senza, di fatto, parlarne in modo diretto.

    ha scritto il 

Ordina per