L'amico ritrovato

Di

Editore: Loescher (Narrativa scuola Loescher 25)

4.1
(15442)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Catalano , Inglese , Tedesco , Spagnolo , Olandese

Isbn-10: 882011626X | Isbn-13: 9788820116262 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Maria Giulia Castagnone ; Curatore: Carla Forti

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Tascabile economico , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Adolescenti

Ti piace L'amico ritrovato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo.
Ordina per
  • 4

    .... una storia fatta di sentimenti profondi .
    È sicuramente un libro consigliato a ragazzi e adolescenti dove il valore dell'amicizia è in primo piano .
    L'ho letto probabilmente in eta troppo adulta ...continua

    .... una storia fatta di sentimenti profondi .
    È sicuramente un libro consigliato a ragazzi e adolescenti dove il valore dell'amicizia è in primo piano .
    L'ho letto probabilmente in eta troppo adulta , tuttavia è un bel libro , niente di eclatante ...

    ha scritto il 

  • 5

    Una lettura che dovrebbe essere obbligatoria per i giovanissimi

    Ricordo di aver letto questo libro quando frequentavo la terza media (ormai tantissimi anni fa). Un romanzo bellissimo, credo che nessun ragazzo debba crescere senza aver mai letto questo libro, fonda ...continua

    Ricordo di aver letto questo libro quando frequentavo la terza media (ormai tantissimi anni fa). Un romanzo bellissimo, credo che nessun ragazzo debba crescere senza aver mai letto questo libro, fondamentale per la formazione culturale e morale di ognuno.

    ha scritto il 

  • 4

    Alzi la mano chi a ventisei anni non ha ancora letto "L'amico ritrovato".
    Io, io! Presente!
    Purtroppo non ho avuto il piacere di leggere questo libro prima di ora, ma devo dire che l'ho trovato delizi ...continua

    Alzi la mano chi a ventisei anni non ha ancora letto "L'amico ritrovato".
    Io, io! Presente!
    Purtroppo non ho avuto il piacere di leggere questo libro prima di ora, ma devo dire che l'ho trovato delizioso e delicato. Nonostante nasconda un finale dolce-amaro, la lettura è scorrevole e piacevole, anche se ovviamente il tema trattato non è dei più semplici da affrontare.

    ha scritto il 

  • 2

    Sarà per la prossima vita

    Un libro incredibilmente breve, con una trama semplice. Un libro ambientato durante il Nazismo, che viene affrontato di petto ma con dolcezza. Obiettivamente, un bel romanzo; pieno di temi importanti ...continua

    Un libro incredibilmente breve, con una trama semplice. Un libro ambientato durante il Nazismo, che viene affrontato di petto ma con dolcezza. Obiettivamente, un bel romanzo; pieno di temi importanti come la discriminazione, il valore dell'amicizia, il coraggio. Forse avrei dovuto leggerlo più da ragazzina, perché adesso tutto mi suona ridondante. Anche la scrittura non mi ha preso: troppo lenta, il protagonista poco incisivo. Pazienza, sarà per la prossima vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Fondamentale.

    Enorme dispiacere per non averlo letto da ragazza. Bellissimo anche da adulta, ma all'epoca, (da adolescente) libri come questi sono importantissimi per la formazione emotiva molto più che culturale. ...continua

    Enorme dispiacere per non averlo letto da ragazza. Bellissimo anche da adulta, ma all'epoca, (da adolescente) libri come questi sono importantissimi per la formazione emotiva molto più che culturale. Mi dispiace tanto infatti sentire giovani scartare libri sull'Olocausto o sulla Resistenza perchè "pesanti". Citando Alcide Cervi (autore de "I miei sette figli", e padre dei sette ragazzi fucilati dai tedeschi durante l'occupazione nazista), libri pesanti non esistono, semmai esistono "menti leggere". E detto ciò mi concedo augurandomi che "L'amico ritrovato" sia letto da tanti e tanti ragazzi/e.

    ha scritto il 

  • 5

    Da qualche parte ho letto questa frase, mi è rimasta impressa, non so se sono le stesse parole, non ricordo nemmeno chi le abbia scritte, o pronunciate:

    "Potete leggere un'intera biblioteca e restare ...continua

    Da qualche parte ho letto questa frase, mi è rimasta impressa, non so se sono le stesse parole, non ricordo nemmeno chi le abbia scritte, o pronunciate:

    "Potete leggere un'intera biblioteca e restare delle persone illetterate, ma se leggete con vera attenzione dieci pagine di un buon libro sarete per sempre, in qualche misura, delle persone colte."

    Questo piccolo e prezioso romanzo è senza dubbio da annoverarsi tra questi: un buon libro, senza ombra di dubbio. E' la storia di un'amicizia profonda, intensa e irripetibile come possono essere solo le amicizie dei sedici anni. Il finale è struggente, rivelatore.

    ha scritto il 

  • 5

    Hans e Konradin, un'amicizia

    Novella densa, riletta distanza di tanti anni, affascinante nelle sue pennellate di colore sullo sfondo sempre più cupo della dittatura incombente. Invogliato a leggere anche gli altri due titoli dell ...continua

    Novella densa, riletta distanza di tanti anni, affascinante nelle sue pennellate di colore sullo sfondo sempre più cupo della dittatura incombente. Invogliato a leggere anche gli altri due titoli della "Trilogia del ritorno"

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per