Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'amico ritrovato

Di

Editore: Loescher (Narrativa scuola Loescher 25)

4.1
(14631)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Catalano , Inglese , Tedesco , Spagnolo , Olandese

Isbn-10: 882011626X | Isbn-13: 9788820116262 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Maria Giulia Castagnone ; Curatore: Carla Forti

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Copertina rinforzata scuole e biblioteche , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , History , Teens

Ti piace L'amico ritrovato?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nella Germania degli anni Trenta, due ragazzi sedicenni frequentano la stessa scuola esclusiva. L'uno è figlio di un medico ebreo, l'altro è di ricca famiglia aristocratica. Tra loro nasce un'amicizia del cuore, un'intesa perfetta e magica. Un anno dopo, il loro legame è spezzato. "L'amico ritrovato" è apparso nel 1971 negli Stati Uniti ed è poi stato pubblicato in Inghilterra, Francia, Olanda, Svezia, Norvegia, Danimarca, Spagna, Germania, Israele, Portogallo.
Ordina per
  • 3

    Indiscutibile il valore della storia e del messaggio. La costruzione narrativa e lo stile non sono il massimo e hanno un po' deluso le mie aspettative, ma lo scioglimento finale risolleva in pieno il giudizio sul racconto anche da questo punto di vista

    ha scritto il 

  • 3

    Promesse non mantenute

    Avevo aspettative altissime su questo libro, dopo le recensioni lette negli anni... e sono andate in gran parte deluse. La mancanza peggiore, a mio parere, è la scarsa intensità della narrazione (capitoli finali a parte): mi aspettavo un maggior coinvolgimento emotivo, e invece mi sono ritrovato ...continua

    Avevo aspettative altissime su questo libro, dopo le recensioni lette negli anni... e sono andate in gran parte deluse. La mancanza peggiore, a mio parere, è la scarsa intensità della narrazione (capitoli finali a parte): mi aspettavo un maggior coinvolgimento emotivo, e invece mi sono ritrovato solo con un buon racconto.

    ha scritto il 

  • 5

    Elogio della brevità

    Una storia emozionante e struggente all'ennesima potenza in un romanzo breve.
    La bellezza della brevità in un mondo in cui si è arrivati a decantare le lodi dei tomoni dalle 450 pagine in su. E spesso sono soltanto lungagggini tirate per i capelli o per le code dei cani nell'aia.
    Sple ...continua

    Una storia emozionante e struggente all'ennesima potenza in un romanzo breve.
    La bellezza della brevità in un mondo in cui si è arrivati a decantare le lodi dei tomoni dalle 450 pagine in su. E spesso sono soltanto lungagggini tirate per i capelli o per le code dei cani nell'aia.
    Splendido romanzo di Uhlman come è splendido il film diretto nel 1989 da Jerry Schatzberg e interpretato dal monumentale Jason Robards.
    Libro da leggere.
    Film da vedere.

    ha scritto il 

  • 5

    Breve ma molto intenso

    Il romanzo di Uhlman racconta la storia della nascita e dell'evolversi dell'amicizia tra due adolescenti che si scontra con i confini sociali dettati durante il periodo del nazionalsocialismo.
    La storia è breve, ma d'impatto. Non è uno di quei libri che descrive la shoah, ma il suo punto di ...continua

    Il romanzo di Uhlman racconta la storia della nascita e dell'evolversi dell'amicizia tra due adolescenti che si scontra con i confini sociali dettati durante il periodo del nazionalsocialismo.
    La storia è breve, ma d'impatto. Non è uno di quei libri che descrive la shoah, ma il suo punto di forza è proprio quello di affrontare perfettamente questo tema senza, di fatto, parlarne in modo diretto.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Letto su richiesta di mio fratello...

    L'amico ritrovato è un piccolo romanzo, quasi una novella. Non parla di un' amicizia ritrovata ma bensì di una riconciliazione spirituale postuma (ebbene si, niente lieto fine per le storie ambientate nei tetri anni del nazismo). Semplice e profonda allo stesso tempo questa storia affronta il tem ...continua

    L'amico ritrovato è un piccolo romanzo, quasi una novella. Non parla di un' amicizia ritrovata ma bensì di una riconciliazione spirituale postuma (ebbene si, niente lieto fine per le storie ambientate nei tetri anni del nazismo). Semplice e profonda allo stesso tempo questa storia affronta il tema dell'amicizia tra un ragazzo ebreo (narratore in prima persona) e uno tedesco senza risultare banale...
    Consigliato!

    «Per me niente aveva importanza oltre al fatto che quello era il mio paese, la mia patria, senza inizio né fine, e che essere ebreo non era in fondo diverso che nascere con i capelli neri piuttosto che rossi. Eravamo prima di tutto svevi, poi tedeschi e infine ebrei»

    Von Hohenfels, Konradin. Implicato nel complotto per uccidere Hitler. Giustiziato.

    ha scritto il 

  • 0

    Struggente, bellissimo, una novella in cui l'autore sa dipingere con le parole, i luoghi i profumi i sapori... e racconta in poche pagine la storia di un'amicizia vera che va al di là di tutto.

    ha scritto il 

Ordina per