Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'ammutinamento dell'Elsinore

Di

Editore: Mattioli1885

3.9
(17)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 349 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8862612303 | Isbn-13: 9788862612302 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Livio Crescenzi , Silvia Zamagni

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Altri

Genere: Fiction & Literature , Sports, Outdoors & Adventure , Travel

Ti piace L'ammutinamento dell'Elsinore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Partito da Baltimora e diretto a Seattle, lungo la difficile rotta di Capo Horn, a bordo di un equipaggio costituito da un’accozzaglia di uomini d’ogni risma, creature sbandate e fuori di testa, assassini e rifiuti umani intossicati di whisky, tenuti insieme solo dall’inflessibile brutalità del vecchio secondo. Ma, a bordo, anche due inconsueti passeggeri: un giovane scrittore annoiato dalla vita e dal suo stesso grande successo e la giovane figlia del capitano West. Sullo sfondo il gelido mare, tempestoso e spietato, e le insopportabili condizioni di vita a bordo.
Ordina per
  • 3

    I libri son tempo perso.

    Una buonissima lettura estiva, soprattutto quando di estate, ragionando per stereotipi, te ne stai facendo davvero poca visto che non hai postato sui social una, dico una, foto di mare, spiagge, #land ...continua

    Una buonissima lettura estiva, soprattutto quando di estate, ragionando per stereotipi, te ne stai facendo davvero poca visto che non hai postato sui social una, dico una, foto di mare, spiagge, #landscape (hashtag a tutto spiano). London ti accompagna con sapienza marinara lungo il viaggio alla ricerca di una nuova identità di uomo di cui necessita il protagonista, filosofo ormai senza alcun interesse verso ciò che gli sta intorno, privo di stimoli intellettuali ed amorosi. Un viaggio che lo cambierà molto, testimoniando il concetto "quei libri! Buttali a mare e pensa a scopare!" Il percorso interiore avviene dovendosi scontrare con una realtà lontana anni luce da sé, vivendo quotidianamente mesi di linguaggi estrosi, bullismo da mare, virilità abbronzata, vissuta. Certo, London per certi aspetti rivede e critica il machismo dei racconti di mare degli scrittori ottocenteschi, dove la gente magari era spesso un tripudio di esperienza e "professionalità" marinaresca alla ricerca di avventure e ricchezze. Qui il personale sembra venire da una reunion di avanzi di galera, giunti lì per motivi molto diversi dalla passione per l'oceano e la navigazione.
    Un libro piacevole, forse un tantino razzista e che non rimarrà negli annali, ma che per un po' ti porta in un mondo lontano, dove persino i lieti fine possono essere contemplati.

    ha scritto il 

  • 3

    Sincronicità - conferme documentali

    Il curioso caso che in biblioteca ti spinge a scegliere un libro che porta una citazione da Novantatre di Hugo, appena terminato di leggere.

    ha scritto il 

  • 4

    Nonostante il titolo che potrebbe far presagire un evento della storia questa non perde di "appeal" ma conquista il lettore fino alla fine. Unica pecca il linguaggio marinaresco che può risultare osti ...continua

    Nonostante il titolo che potrebbe far presagire un evento della storia questa non perde di "appeal" ma conquista il lettore fino alla fine. Unica pecca il linguaggio marinaresco che può risultare ostico ad un "profano" del mare.

    ha scritto il