L'amore è un difetto meraviglioso

Di

Editore: Longanesi - La Gaja Scienza 1096

3.7
(1011)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 303 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Tedesco , Catalano , Chi tradizionale , Olandese

Isbn-10: 8830437646 | Isbn-13: 9788830437647 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Michele Fiume

Disponibile anche come: Copertina rigida , Copertina morbida e spillati

Genere: Narrativa & Letteratura , Umorismo , Rosa

Ti piace L'amore è un difetto meraviglioso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Don Tillman sta per sposarsi. Gli manca soltanto la moglie perfetta. Mi chiamo Don Tillman, ho trentanove anni e sono un professore di genetica presso l’Università di Melbourne. Ho una posizione ben retribuita, seguo un’alimentazione strutturata e regolare, ho molta cura del mio fisico. Nel regno animale, non avrei alcuna difficoltà a trovare una compagna e a riprodurmi. Perciò, il motivo per cui sono ancora scapolo mi è oscuro. Tuttavia ho fatto una scoperta incredibile: statisticamente, gli uomini sposati sono in media più felici… e vivono più a lungo! Per questo ho dato vita a un progetto: il Progetto Moglie. Ho elaborato un algoritmo perfetto che mi consentirà di escludere le candidate inadatte – le fumatrici, le ritardatarie, le schizzinose, quelle troppo attente al loro aspetto… e tutte quelle che non rispondono agli altri criteri che ho incluso nelle sedici pagine del mio questionario. Questo è il resoconto scientifico – anche se mi hanno spiegato che si definisce romanzo – degli esiti del mio progetto. Leggendolo, incontrerete una persona che si chiama Rosie ed è la più inadatta delle candidate al mio Progetto Moglie. Ma troverete forse anche la risposta a una domanda fondamentale: l’amore può davvero cambiare un uomo? Anche un uomo come me?
Ordina per
  • 3

    Questo libro mi aveva incuriosito fin dall’uscita in libreria nel 2013; settimana scorsa ne ho trovata una copia in una cassetta dedicata al bookcrossing (conoscete questo interessante esperimento edi ...continua

    Questo libro mi aveva incuriosito fin dall’uscita in libreria nel 2013; settimana scorsa ne ho trovata una copia in una cassetta dedicata al bookcrossing (conoscete questo interessante esperimento editoriale?) e ho deciso di portarlo con me e leggerlo. Un libro piuttosto leggero in un periodo in cui fatico molto a concentrarmi nella lettura. L’idea su cui si fonda la storia è molto originale: Don Tillman, professore di Genetica presso l’Università di Melbourne, decide di concentrare la propria energia e le proprie conoscenze nella ricerca della sua anima gemella. Nasce così il Progetto Moglie: un questionario elaborato e complesso creato con il fine di mettere in luce affinità e contrasti con delle potenziali donne interessate ad un incontro. Ad aiutare Don nell’impresa c’è Gene, collega ed amico dai modi un po’ eccentrici. La vita meticolosa e super programmata di Don viene sconvolta dall’entrata in scena di Rosie, una delle candidate al progetto ritenuta, presto, inadatta per svariate caratteristiche. Nonostante le diversità i due si ritrovano ben presto ad essere sempre più intimi e si lasciano coinvolgere nella ricerca del padre biologico della ragazza. Una storia di crescita interiore che dimostra quanto si possa essere disposti a cambiare e a mettersi in gioco per amore. Un romanzo che si legge volentieri ma che non colpisce, tuttavia, particolarmente.

    ha scritto il 

  • 5

    Ingredienti: la ricerca di uno strampalato genetista della moglie ideale (tramite un test attitudinale a consapevoli volontarie), la ricerca di una figlia del proprio padre (tramite il test del dna ad ...continua

    Ingredienti: la ricerca di uno strampalato genetista della moglie ideale (tramite un test attitudinale a consapevoli volontarie), la ricerca di una figlia del proprio padre (tramite il test del dna ad inconsapevoli vittime), la scoperta che la candidata migliore è quella bocciata dal primo test e che il padre peggiore è quello indicato dal secondo test.
    Consigliato: a chi vuol leggere in anteprima un libro da cui verrà sicuramente tratto un film di successo, a chi legge un solo (valido) libro all'anno.

    ha scritto il 

  • 2

    noioso

    Come si fa a trovare la compagna ideale? Secondo Don Tillman si deve far compilare alle possibili candidate un questionario... Fumi? Che gusto di gelato ti piace?etc.. La vita gli insegnerà che è inut ...continua

    Come si fa a trovare la compagna ideale? Secondo Don Tillman si deve far compilare alle possibili candidate un questionario... Fumi? Che gusto di gelato ti piace?etc.. La vita gli insegnerà che è inutile ragionare nell' amore perché l'amore è irrazionale per definizione e lo condurrà alla compagna più sbagliata!
    Un romanzo particolare, carino e innocente ma diventa noioso...
    Ammetto che la prima volta che l'ho lettogli ho assegnato 4 stelline ma non sono stata della stessa opinione la seconda volta...

    ha scritto il 

  • 4

    amore, disabilità e metodo scientifico

    Diciamocelo: il protagonista del romanzo è un genio ma è anche un disabile, nel senso che è privo di una serie di abilità assai importanti. Compensa le sue mancanze con l'entusiasmo e con le sue stess ...continua

    Diciamocelo: il protagonista del romanzo è un genio ma è anche un disabile, nel senso che è privo di una serie di abilità assai importanti. Compensa le sue mancanze con l'entusiasmo e con le sue stesse ossessioni, trascinandoci in un crescendo di progetti e di pasticci che lo portano a complicare relazioni invece che a semplificarle.
    Un romanzo divertente più che romantico: raccontandoci la sua vita organizzata intorno a una serie di ossessioni e follie, riesce a farci apprezzare le diversità e gli anticonformismi che non sono tanto una scelta quanto il risultato di problemi piuttosto seri benché mai etichettati chiaramente.
    L'assenza di una" diagnosi" lascia fino alla fine nel dubbio e mi chiedo se l'autore volesse condurre gli ignari lettori a comprendere come può essere simpatico e ricco di calore umano proprio un protagonista apparentemente freddo e distante, come succede in alcune disabilità
    Interessante.

    ha scritto il 

  • 4

    Chi di noi non ha le sue manie? Ci sentiamo protetti ma poi ecco il colpo di testa che ci destabilizza...Spassoso, esilarante, in una parola, adorabile! Che bello se ne facessero un film! Sono felicis ...continua

    Chi di noi non ha le sue manie? Ci sentiamo protetti ma poi ecco il colpo di testa che ci destabilizza...Spassoso, esilarante, in una parola, adorabile! Che bello se ne facessero un film! Sono felicissima che ci sia un seguito che ho appena prenotato.

    ha scritto il 

  • 5

    sììììììììììììììììììììììììììììììììììììììììì

    Letto in poco più di 24 ore; un romanzo sorprendente. Di una delicatezza unica, tenero, divertente….
    Unica pecca: il titolo, che lo fa sembrare un romanzetto da spiaggia.
    Ma andiamo con ordine.
    n. 1: ...continua

    Letto in poco più di 24 ore; un romanzo sorprendente. Di una delicatezza unica, tenero, divertente….
    Unica pecca: il titolo, che lo fa sembrare un romanzetto da spiaggia.
    Ma andiamo con ordine.
    n. 1: io non avrei bisogno di alcun Progetto Rosie o questionario…. Perché so per certo che Don è l’amore della mia vita: io sposerò Don Tillman
    n. 2: il finale mi ha ricordato il mio cartone preferito da piccola, ovvero “Lulù e il fiore dai sette colori”: puoi girare quanto vuoi alla ricerca di qualcosa, ma alla fine lo trovi proprio dove meno te lo aspetti.
    n. 3: Don è il mio uomo ideale….ops l’ho già detto? Uffi… Don non apprezzerebbe.
    n. 4: smetterò di fumare, Don!
    Ok, no, scusate… ora divento seria e torno nella realtà: da oggi inizia il Graeme’s Project: io sposerò l’autore di questo libro!!!
    Va bene basta. Ora davvero.
    Il libro l’ho letto in poco più di un giorno (complice il fine settimana); un libro consigliato da un’ “amica di libri” che dovrebbe diventare anche un’amica davvero, visto che siamo già al secondo libro PERFETTO che mi consiglia (ok: devo iniziare anche il “ Susanna’s Project”…); un libro che non avrei mai letto, visto il titolo, ma che probabilmente avrei letto fra qualche anno, dopo aver visto il film (sìììììììììììììììì, ne faranno un film!!!).
    Questo romanzo è il racconto in prima persona di una fase molto importante della vita di Don, quella del raggiungimento della consapevolezza di se stesso. Don è un Aspie, ma non lo sa…(il che è abbastanza normale per un Aspie, credo) e, dunque, il libro è scritto come lo scriverebbe una persona affetta da sindrome di Asperger… però, man mano che la consapevolezza di Don migliora, anche lo stile del racconto cambia! E si sente che Graeme è uno sceneggiatore …ehm, scusate, Simsion (ormai siamo in confidenza… almeno io con lui…) perché mentre leggi il libro, ti sembra di essere lì che guardi un film. E questa per me è sempre una bella sensazione, quando uno scrittore riesce a crearti un’immagine precisa nella testa.
    Insomma, concludo, perché, che il romanzo mi è piaciuto mi sa che si è capito!
    The Rosie’s Project è un romanzo di quelli speciali, che vanno letti e goduti almeno una volta nella vita, di quelli che ti fanno riflettere, con allegria, di quelli che sembrano leggeri, ma ti lasciano dentro un’impronta profonda.
    Ah, dimenticavo…. Ha anche un seguito! .........
    5 stelle su 5

    ha scritto il 

  • 3

    Si parte dalla sindrome di Asperger per andare a finire in una romantica e canonica storia d'amore. Passando per varie amenità (più o meno) scientifiche e qualche introspezione negli autistici disagi. ...continua

    Si parte dalla sindrome di Asperger per andare a finire in una romantica e canonica storia d'amore. Passando per varie amenità (più o meno) scientifiche e qualche introspezione negli autistici disagi. Nel frattempo si ride, di gusto. E dunque si scusano le ovvie e scontate conclusioni.

    ha scritto il 

Ordina per