L'analphabète

Récit Autobiographique

By

Editeur: Editions Zoé

4.0
(779)

Language: Français | Number of pages: 58 | Format: Paperback | En langues différentes: (langues différentes) Chi traditional , Italian , German , Spanish , Catalan

Isbn-10: 2881825125 | Isbn-13: 9782881825125 | Publish date: 

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Aimez-vous L'analphabète ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Sorting by
  • 5

    Era la prima volta che leggevo Agota Kristof e devo dire che è stata una piacevole scoperta! Il libro, in pochissime pagine, tocca argomenti molto attuali, l'immigrazione, grande dubbio della nostra s ...continuer

    Era la prima volta che leggevo Agota Kristof e devo dire che è stata una piacevole scoperta! Il libro, in pochissime pagine, tocca argomenti molto attuali, l'immigrazione, grande dubbio della nostra società è qui presentata in modo molto reale e diretto; credo potremmo prendere d'esempio queste pagine per cercare di capire e magari anche immedesimarci nella vita di una persona che cerca di costruirsi un futuro prendendo una strada irta di avversità! Molti libri non vengono mai presi in considerazione nelle scuole ma credo che questo avrebbe bisogno esserlo.

    dit le 

  • 4

    Si legge in un soffio.
    Undici essenziali capitoli. Undici sguardi su frammenti di vita.
    Cercavo risposta alla domanda che mi ha accompagnato per tutta la lettura della Trilogia della città di K (e anc ...continuer

    Si legge in un soffio.
    Undici essenziali capitoli. Undici sguardi su frammenti di vita.
    Cercavo risposta alla domanda che mi ha accompagnato per tutta la lettura della Trilogia della città di K (e anche di Ieri, a pensarci): da dove arriva tutto questo dolore?

    Cosa c'è della Kristof nei suoi romanzi?
    Tutto.

    dit le 

  • 3

    Critica all'acqua di rose del regime comunista, storia privata di una scrittrice, storia collettiva sul significato dell'emigrazione (valida ancora oggi)., autocelebrazione.
    Tante cose in una cinquant ...continuer

    Critica all'acqua di rose del regime comunista, storia privata di una scrittrice, storia collettiva sul significato dell'emigrazione (valida ancora oggi)., autocelebrazione.
    Tante cose in una cinquantina di pagine, tutte trattate piuttosto superficialmente. Poi si, scrive bene.

    dit le 

  • 4

    Ágota Kristóf

    Con la concisione che la caratterizza, Ágota Kristóf scrive la sua autobiografia letteraria in 50 pagine. C’è poco, eppure non manca niente: l’infanzia in famiglia, l’adolescenza in collegio, il regim ...continuer

    Con la concisione che la caratterizza, Ágota Kristóf scrive la sua autobiografia letteraria in 50 pagine. C’è poco, eppure non manca niente: l’infanzia in famiglia, l’adolescenza in collegio, il regime, la fuga in Svizzera. Queste tappe sono raccontate come la genesi della scrittrice che Kristóf è poi diventata: apolide, analfabeta quando si tratta della lingua francese. È la storia di una resistenza: alla fabbrica, alla miseria, allo spaesamento. Kristóf continua a scrivere per anni e anni, quando sembra assurdo farlo.

    dit le 

  • 4

    Un racconto autobiografico da cui traspare l'immensa passione dell'autrice per la lettura (si definisce malata di lettura) e per la scrittura. Undici capitoli che raccontano i fatti salienti della sua ...continuer

    Un racconto autobiografico da cui traspare l'immensa passione dell'autrice per la lettura (si definisce malata di lettura) e per la scrittura. Undici capitoli che raccontano i fatti salienti della sua vita. L'infanzia felice, il collegio, la morte di Stalin, la fuga in Austria e il suo arrivo in Svizzera a Losanna dove si trova alle prese con una lingua nuova nei confronti della quale si sente come un'analfabeta. Lingua che dovrà studiare per poter continuare ad usare la sua forma espressiva preferita: la scrittura. Un uso misurato delle parole: poche ma quelle essenziali.

    dit le 

  • 4

    La malattia.. Della scrittura

    Quattro stelle e non cinque solo perché si legge troppo in fretta e io quelle parole così esatte andrei avanti a leggerle all'infinito, anche solo per imparare quanto può essere grandiosa una parola n ...continuer

    Quattro stelle e non cinque solo perché si legge troppo in fretta e io quelle parole così esatte andrei avanti a leggerle all'infinito, anche solo per imparare quanto può essere grandiosa una parola nuda.

    dit le 

Sorting by