L'angelo nero

Voto medio di 373
| 31 contributi totali di cui 24 recensioni , 7 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
E' un libro costituito in apparenza da racconti. Questi testi sono peròtenuti insieme da un unico tema, il male. In ogni testo c'è una presenzamalefica che suggerisce il male al protagonista e che lo conduce per lesue strade.
Gresi
Ha scritto il 26/08/17
Quello che è stato torna, bussa alla nostra porta, petulante, questionante, insinuante. Spesso reca un sorriso sulle labbra, ma non bisogna fidarsi, è un sorriso ingannatore. E intanto non viviamo, o scriviamo, il che è lo stesso in questa illusione che ci conduce.
Ed ecco, è arrivato il suo momento. E' arrivato il momento di narrare questa storia. Che cosa avrei dovuto scrivere se avessi scritto io questa storia? Sorrido se immagino un Tabucchi vecchio, malconcio, sedere languidamente su una panchina di legno,...Continua
Mario Inisi
Ha scritto il 30/11/16
La trota che guizza tra le pietre
Questi racconti sono molto suggestivi. Certi sono bellissimi, di una qualità letteraria difficile da raggiungere. Alcuni si connettono gli uni agli altri, altri no. Forse, pur nella bellezza delle pagine, alcune incredibili, l'intermittenza delle co...Continua
Valjean
Ha scritto il 19/07/15
Giudizio duplice. Nei primi 2 racconti Tabucchi ti rapisce. Ti Costruisce attorno una fitta trama di parole che diventano sensazioni, profumi e voci. E ti rapisce. Tu stai lì a farti rapire. Io con la pelle d'oca addirittura. E valgono la lode. Gli...Continua
mansion
Ha scritto il 24/09/14

Nonostante sia breve ho fatto davvero fatica a finirlo.
Ammetto di non essere una grande fan di Tabucchi scrittore ma qui siamo proprio oltre. Racconti noiosi, con lo "stile Tabucchi", al suo peggio, altrettanto noioso.

...
Ha scritto il 08/12/13
Libricino discreto. Scritto bene senza dubbio, ma non è un capolavoro. Il primo racconto mi è piaciuto, gli altri via via sempre meno. La quarta di copertina cita :"Un libro gotico e lunare di aspra e misteriosa bellezza...". Le atmosfere dei raccont...Continua

Zelmira
Ha scritto il Jul 12, 2011, 11:53
... una frase che li teneva prigionieri nell'immaginazione di chi immaginava come avrebbero potuto essersi svolti i fatti quella notte...
Pag. 37
Zelmira
Ha scritto il Jul 12, 2011, 11:52
E tutto ricominciava, nell'immaginazione di chi immaginava quella notte, come una pantomima o una stregoneria...
Pag. 36
Zelmira
Ha scritto il Jul 12, 2011, 11:51
... perché è un buon viatico [...] alla notte, al mare o alla lontananza...
Pag. 36
Zelmira
Ha scritto il Jul 12, 2011, 11:50
Là, da dove le cose provengono, ritornano, pagando l'una all'altra il castigo di esser venute secondo l'ordine ingiusto del tempo. (Anassimandro)
Pag. 29
Zelmira
Ha scritto il Jul 12, 2011, 11:48
La sera è bello scrivere un pezzo assurdo ma logico che le voci degli altri ti hanno regalato, qualcosa che ti racconterà una storia del tutto diversa dalle storie che hanno raccontato tutti quelli ai quali hai rubato questa storia e che invece appar...Continua
Pag. 14

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi