Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'animale eccentrico

Dall'antropologia filosofica all'etica comunitaria

Di

Editore: Guerini e Associati

3.5
(6)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 221 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8883353951 | Isbn-13: 9788883353956 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Philosophy

Ti piace L'animale eccentrico?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
E' possibile allargare il cerchio dell'etica, applicare cioè la considerazione morale e la nozione di responsabilità al di là dell'uomo, agli animali non umani e alla sfera più ampia della natura vivente? Ha senso estendere l'amicizia e la presa di parola al posto di chi non è in grado di darsela, oltre i confini della stessa comunità umana? Attraverso un inedito percorso, dagli autori classici dell'antropologia filosofica del Novecento all'etica comunitaria di MacIntyre, l'autore tenta di rispondere a queste domande, sottraendo la questione dei diritti degli animali alla considerazione parziale della discussione bioetica e recuperando un diretto interesse ontologico: da Scheler a Gehlen, da Heidegger a Jonas, da Capitini a Diamond.
Ordina per
  • 3

    Letto da: Elisabetta


    Vigorelli affronta qui i temi della responsabilità dell'uomo nei riguardi dell'ambiente naturale, della vita in generale e più specificamente degli animali non umani. Le riflessioni di Scheler, Gehlen, Plessner e MacIntyre vengono confrontate e confutate in modo rigoro ...continua

    Letto da: Elisabetta

    Vigorelli affronta qui i temi della responsabilità dell'uomo nei riguardi dell'ambiente naturale, della vita in generale e più specificamente degli animali non umani. Le riflessioni di Scheler, Gehlen, Plessner e MacIntyre vengono confrontate e confutate in modo rigoroso e appassionato, senza mai cadere nella trappola dell'intellettualismo fine a se stesso. La reiterazione di poche ma costanti figure, Aristotele e Heidegger su tutti, concede anche al lettore meno esperito una fruizione accessibile e partecipativa. Un saggio originale e completo sulla rivalutazione della posizione dell'uomo nel cosmo e del suo rapportarsi con ciò che è altro da sè.

    ha scritto il 

  • 4

    Sebbene io non sia un filosofo, e alcune affermazioni mi risultino piuttosto oscure è complessivamente chiaro e interessante. Si riesce a leggere, l'argomento è interessante e condotto bene.

    ha scritto il