L'ano solare

di | Editore: SE
Voto medio di 43
| 9 contributi totali di cui 4 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Mariusghencea95
Ha scritto il 26/09/17

A distanza di un anno, ancora un vivido e visivo ricordo di quel che era l'occhio pineale. Fantastico.

ppmv
Ha scritto il 12/07/12

Occhio pineale, movimento rotatorio, mito e culo di mandrillo.
Bellissima copertina.

  • 2 mi piace
Absent Friend
Ha scritto il 25/04/11
Non lo so cosa ho letto. Forse sì. Sembra la creazione di un mito vero e proprio generato dalla modernità. Dall'antropologia, dall'economia, dalla filosofia, dal logos nasce questa follia totalmente spasmodica nell'espressione del suo significato, tr...Continua
  • 4 mi piace
Ciriffo
Ha scritto il 20/08/09
SPOILER ALERT

Esso è un libro proprio così che si chiama ossimoro: un buco di culo, cioè nero, che fa i raggi di sole, cioè gialli (invece delle scorreggie). Che magari invece qualcuno si pensava era che era un refuso e mancava una n...

  • 7 mi piace
  • 1 commento

Emanuela Fortunato
Ha scritto il Jan 05, 2017, 09:03
Le sue labbra umide si aprono ai baci come un dolce acquitrino, come un fiume che scorre senza rumore e i suoi occhi annegati di piacere sono immensamente perduti come la sua bocca. Sopra le bestie umane che la stringono e la manipolano, essa solleva...Continua
Pag. 44
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Jan 05, 2017, 08:59
Disastri, le rivoluzioni e i vulcani non fanno l'amore con gli astri. Le deflagrazioni erotiche rivoluzionarie e vulcaniche sono in antagonismo con il cielo. Allo stesso modo degli amori violenti, esse si producono in rotta con la fecondità. Alla fec...Continua
Pag. 17
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Jan 05, 2017, 08:57
L'amore e la vita appaiono individuali sulla terra solo perchè tutto è spezzato da vibrazioni di ampiezza e di durata diverse. Tuttavia, non vi sono vibrazioni che non siano coniugate con un movimento continuo circolare, come la locomotiva che rolla...Continua
Pag. 14
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Jan 05, 2017, 08:55
Il movimento è figura dell'amore che, incapace di fermarsi su un essere in particolare, si sposta rapidamente dall'uno all'altro. Ma l'oblio che così lo condiziona non è che un sotterfugio della memoria.
Pag. 14
Emanuela Fortunato
Ha scritto il Jan 05, 2017, 08:53
Un uomo messo in mezzo ad altri uomini è spinto a chiedersi perchè non è uno degli altri. Steso su un letto vicino a una fanciulla che ama, si dimentica di non sapere perchè è se stesso invece di essere il corpo che tocca. Senza saperne nulla, egli...Continua
Pag. 13

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi