Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'approdo

Di

Editore: Elliot Edizioni

4.7
(854)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 128 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Chi tradizionale , Spagnolo , Tedesco , Danese

Isbn-10: 8861920411 | Isbn-13: 9788861920415 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Art, Architecture & Photography , Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'approdo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Cosa spinge un uomo a lasciarsi tutto alle spalle e a viaggiare solo verso un paese sconosciuto, un luogo in cui non ha famiglia né amici, dove il futuro è incerto, e niente ha un nome? Questa graphic novel senza parole è una storia universale. La storia di ogni migrante, di ogni rifugiato e un omaggio a tutti coloro che hanno intrapreso questo lungo viaggio.
Ordina per
  • 5

    Non posso che unirmi alla platea di persone che hanno dato il loro massimo consenso a questo libro. L'assenza di parole è un pregio, esalta i bellissimi disegni, fantastici ed evocativi, che ti catapultano in un mondo dove, tra la tristezze dell'emigrante, c'è uno spiraglio per la speranza e l'av ...continua

    Non posso che unirmi alla platea di persone che hanno dato il loro massimo consenso a questo libro. L'assenza di parole è un pregio, esalta i bellissimi disegni, fantastici ed evocativi, che ti catapultano in un mondo dove, tra la tristezze dell'emigrante, c'è uno spiraglio per la speranza e l'avvenire.

    ha scritto il 

  • 5

    Capisci già che l'approdo è un libro speciale nel vederne la copertina.
    Un libro universale oserei dire, tanto per i contenuti, che possono riferirsi tranquillamente a tutta l'umanità, tanto per il linguaggio globale che utilizza ovvero quello delle immagini.
    Si perchè l'approdo è un silent book, ...continua

    Capisci già che l'approdo è un libro speciale nel vederne la copertina. Un libro universale oserei dire, tanto per i contenuti, che possono riferirsi tranquillamente a tutta l'umanità, tanto per il linguaggio globale che utilizza ovvero quello delle immagini. Si perchè l'approdo è un silent book, un libro senza parole, un libro che sfrutta altri canali rispetto a quelli della lingua scritta. Le immagini sono stupende e l'argomento "emigrazione" è trattato con una sensibilità e un'efficacia che pochi libri fino a oggi hanno dimostrato. Tuttavia non cade nel patetico l'autore Tan Shaun, non esaspera. Puro nutrimento per la mente e la fantasia. Lo consiglierei ad ogni educatore, a ogni docente come libro da sfogliare in classe, come spunto per qualche approfondimento o piccolo laboratorio, come input per un confronto/incontro in queste nostre classi,oggi come non mai, così colorate e multiculturali. Un capolavoro da restare senza parole.

    ha scritto il 

  • 0

    Impressionant

    És impressionant com, sense paraules, transmet tant i tant bé el que són les emocions d'un emigrant forçat, el que deixa enrera i les noves sensacions que troba en una terra estranya i totalment nova.

    ha scritto il 

  • 5

    ...come una rondine di origami...

    Quest’anno il mio Babbo Natale è una lei dai lunghi capelli neri, è venuta dal freddo nord e con questo bellissimo libro mi ha scaldato il cuore.
    Più che un libro è una magia, un emozione senza tempo che lega passato presente e futuro in un unico destino, quello di tante persone che lasciano la f ...continua

    Quest’anno il mio Babbo Natale è una lei dai lunghi capelli neri, è venuta dal freddo nord e con questo bellissimo libro mi ha scaldato il cuore. Più che un libro è una magia, un emozione senza tempo che lega passato presente e futuro in un unico destino, quello di tante persone che lasciano la famiglia nella speranza di costruire per loro un futuro migliore. Shaun Tan è l’illustratore australiano che ha reso possibile la magia, con la sua matita ha catturato attimi di questo viaggio, animandoli di nostalgia, speranza, amore, dolore e gioia, sensazioni ed emozioni che traspaiono dai bellissimi disegni che si srotolano uno dopo l’altro suggerendo la storia. E’ un libro senza parole, non ce n’è bisogno, si attingono dalla memoria i nomi dei protagonisti, una storia unica, una storia come tante, una storia come la mia. Nella vita reale non sono sempre a lieto fine ma a Natale non se ne può fare a meno ed è bello così. Grazie

    ha scritto il 

  • 5

    IMPRESIONANTE

    Novela gráfica IMPRESCINDIBLE. Narra a la perfección el "drama" de la emigración. Pongo drama entre comillas porque no es un drama en si está novela.

    Dibujos excelentes, ambientación en un mundo ficticio apoteósico. Se "lee" en 2 horas.

    ha scritto il 

  • 4

    Una bella pellicola in bianco e nero..

    Apri il volume, già di per sè esteticamente gratificante, e ti aspetti di sentire il ronzio della macchina da presa, la bobina che gira a mille, i fotogrammi in bianco e nero e la pellicola che, sgranata, dà voce al racconto..
    Il racconto.. già..
    Un susseguirsi di vignette, ora gigantesche a ritr ...continua

    Apri il volume, già di per sè esteticamente gratificante, e ti aspetti di sentire il ronzio della macchina da presa, la bobina che gira a mille, i fotogrammi in bianco e nero e la pellicola che, sgranata, dà voce al racconto.. Il racconto.. già.. Un susseguirsi di vignette, ora gigantesche a ritrarre istantanee di un mondo fantasy-osamente reale, ora minuscole, che scorrono rapide, che colpiscono al cuore, che basterebbero da sole a raccontare una, due, cento storie. Questo è il fumetto che avrebbe scritto Chaplin se avesse avuto voglia di prendere in mano una matita anzichè una macchina da presa, è una storia che si incastra perfettamente nel contesto storico sociale di inizio secolo, che viene alleggerita dal tocco fantasy dell'autore ma ha una potenza evocativa grandiosa, raffinata, sublime.

    E' un romanzo bello, pieno di speranza, in cui convivono disperazione e solitudine, ma anche solidarietà e coraggio, in cui ognuno di noi può trovar traccia di storie lette, vissute o raccontate da amici o parenti più prossimi. E', in definitiva, un "romanzo grafico" da leggere.

    Per quanto mi riguarda non raggiunge le 5 stelle per la scelta di preferire un contesto fantasy ad uno più marcatamente "terreno", reale, storicamente verosimile, che io avrei preferito. Ma tant'è. Sarebbe stata, altrimenti, tutta un'altra storia..

    ha scritto il