Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arcangelo

Di

Editore: Jackson Libri

3.9
(32)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 320 | Formato: Altri

Isbn-10: 8825615345 | Isbn-13: 9788825615340 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: A. M. Cerquetti , Del Proposto M.

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'arcangelo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Storia di uomini e angeli. A Samaria vivono angeli e umani. Qui è stato scelto per essere incoronato come arcangelo l'angelo Gabriele. Ma per essere incoronato deve sposare una mortale di nome Rachele, che rifiuta il suo destino.
Intanto a Samaria la pace è minacciata e solo l'arcangelo e sua moglie possono ripristinare la pace...
Ordina per
  • 4

    Libro non facilmente catalogabile. Certo è un romanzo d'amore, ma anche un fantasy, che mescola angeli, oracoli e umani, e anche uno SyFy, e insieme un romanzo molto religioso, anche se la religiosità descritta, pur affondando nella tradizione biblica, non ha molto di canonico.


    Nella Giord ...continua

    Libro non facilmente catalogabile. Certo è un romanzo d'amore, ma anche un fantasy, che mescola angeli, oracoli e umani, e anche uno SyFy, e insieme un romanzo molto religioso, anche se la religiosità descritta, pur affondando nella tradizione biblica, non ha molto di canonico.

    Nella Giordana angeli e umani vivono l'uno accanto all'altro. Gli angeli non hanno particolari poteri, se non la capacità di parlare, cantando, con Yohva, perorando le richieste dei fedeli. Possono quindi chiedere la benedizione del dio, o influenzare il clima, o richiamarne la collera.

    A capo degli angeli, scelto dal dio, l'Arcangelo o l'Arcangela, che per provare la fede del popolo ogni anno deve cantare, con la propria compagna/o il Gloria.

    Ma questo anno è particolare, infatti il Gloria coinciderà con il cambio dell'Arcangelo, cosa che capita ogni 20 anni, per volontà del Dio. Solo che l'attuale arcangelo non vuole rinunciare al proprio potere e che il futuro arcangelo, Raffaele, non ha ancora nemmeno cercato la propria Angelica, la propria compagna predestinata, che infatti non si trova. E Rachele, quando viene trovata, non ha certo il carattere docile e le caratteristiche che Raffaele sperava. E non si sa nemmeno se sappia cantare.

    Riusciranno Raffaele e Rachele a trovare quel minimo di accordo che permetterà loro di cantare il Gloria?

    Come ho detto si tratta di un romanzo diverso dal solito, permeato di una religiosità profonda, per molti aspetti, ma che non mi ha infastidito. La fede nell'esistenza di Yohva è una forza che i protagonisti hanno, ma non ha gli aspetti autoflagellatori che spesso ha la nostra religione. E anche messi di fronte al dubbio Raffaele e Rachele, pur ponendosi domande, non perdono la loro fede. Certo è una religione più vicina alle forze naturali quella in cui loro vivono, è una ricerca di armonia con la natura e con gli altri abitanti della Giordane. E' una musica che vive in loro e che parla con loro e con gli altri.

    E' questo, forse, l'aspetto più bello di questo libro, che è permeato di musica, di cori, di voci che si rincorrono, si uniscono, si alternano continuamente. Una manifestazione della fede che mi ha coinvolto e convinto.

    L'aspetto romantico c'è, molto casto e molto litigioso. Infatti se c'è quelcosa che convince poco sono i protagonisti, troppo impegnato e dispotico Raffaele, francamente irritante Rachele. Alla fine tutto va a posto, ma un poco di pena per questo povero Arcangelo l'ho provata. Pur con tutta la simpatia che potevo avere per Rachele e il suo passato, non dimostra un minimo di maturità se non alla fine della storia.

    ha scritto il 

  • 4

    Da http://labellaeilcavaliere.blogspot.it/2012/04/larcange…

    A Samaria ogni venti anni il dio Jovah sceglie un Arcangelo ed ogni anno egli deve guidare con la sua angelica il Gloria, canto con cui tutto il popolo ringrazia il dio. Gabriele è stato scelto già da molti anni e la sua nom ...continua

    Da http://labellaeilcavaliere.blogspot.it/2012/04/larcangelo.html

    A Samaria ogni venti anni il dio Jovah sceglie un Arcangelo ed ogni anno egli deve guidare con la sua angelica il Gloria, canto con cui tutto il popolo ringrazia il dio. Gabriele è stato scelto già da molti anni e la sua nomina è vicina, nonostante ciò ha aspettato che mancassero sei mesi all’inizio del Gloria per andare dall’Oracolo affinché interroghi il dio sull’identità della sua angelica. Ebbene sì, il dio sceglie anche la dolce metà dell’Arcangelo, si tratta quindi di una coppia predestinata.
    E la scelta di Jovah è ricaduta su Rachele, figlia di contadini. Lo stupore (e lo sdegno) di Gabriele è grande: lui, il capo degli angeli dell’Eyrie, deve sposare una ragazza del popolo. Ma le sorprese non sono finite per lui, perché la ragazza ha attraversato varie peripezie. Il suo villaggio è stato distrutto quando era ancora bambina e lei è stata accolta dai Manderra, un clan degli Edori popolo nomade, superiore nella scala sociale soltanto agli schiavi.
    Purtroppo quando lei aveva vent’anni, i Manderra sono stati attaccati dai Jansai, mercanti di schiavi, quindi Rachele ha ormai raggiunto quello che è l’ultimo gradino dei popoli della Samaria.
    Quando gli “innamorati” si incontrano sono scintille, i due non si sopportano proprio!
    Grande è la differenza di ambiente e di educazione che hanno ricevuto, senza contare che si tratta di due persone con un carattere molto forte e combattivo.
    Devo ammettere di avere un debole per le coppie che inizialmente si detestano, i cui incontri sono in realtà duelli verbali. Il problema, in genere, è che poi l’innamoramento sia quasi fulmineo e poco credibile, ma soprattutto passano dagli scontri agli “incontri” più affettuosi. Ebbene, non è questo il caso. I due sono ben assortiti e non smettono di scontrarsi fino alla fine, quando sembrano aver trovato un punto d’incontro, ecco che sono di nuovo a litigare! Ero un po’ scettica sul fatto che fosse Jovah a sceglierli, che siano una coppia predestinata, ma credo che l’autrice abbia reso molto bene questo aspetto. Perché se è vero che sono costretti a mettersi insieme, è anche vero che nessuno li obbliga a essere una coppia a tutti gli effetti; il loro compito è cantare il Gloria, perché altrimenti la collera del dio si manifesterebbe distruggendo tutta la Samaria. Perciò è stato interessante e divertente assistere all’evoluzione del loro rapporto.
    Ho amato alla follia Rachele e Gabriele, anche se in tempi e modi diversi.
    Gabriele inizialmente appare come un angelo arrogante, pieno di sé e troppo convinto della superiorità degli angeli sugli umani. Tanto che si stupisce del fatto che Rachele non sia contenta, anzi rifiuti, di diventare angelica; devo ammettere che, proprio per questo motivo, ho letteralmente gongolato ogni volta che Rachele riusciva a sorprenderlo ed intaccare la sua perfezione. Tuttavia più lo vediamo parlare ed interagire, meglio lo conosciamo e capiamo come sia veramente e cosa guidi le sue azioni; alla fine non si può che amare il nuovo Arcangelo.
    Rachele, invece, mi è piaciuta subito: è una ragazza forte, non si lascia intimidire dall’angelo molto affascinante e sexy, né si lascia irretire dal suo potere. Ho tifato per lei per quasi tutto il libro, ma alla fine sono rimasta un po’ delusa. Ritengo che sia maturata piano piano, ma che poi non abbia portato a compimento il processo, anzi, sia tornata indietro. E questo penso sia l’unico lato negativo del libro: lei è fin troppo intransigente verso Gabriele, tanto che avrei voluto darle una bastonata in testa.
    Il punto focale non rimangono loro due, ci sono dei problemi alla nomina di Gabriele; in particolare Raffaele, l’Arcangelo in carica, sembra essersi affezionato fin troppo al suo trono. E devo dire che è un altro personaggio ben riuscito; assolutamente odioso e viscido, di primo acchito non si può che trovarlo antipatico, ma sarà ancora peggio quando si scoprirà veramente cosa cela. Anche le vicende dei personaggi secondari sono molto interessanti (un esempio sono gli angeli Nataniele, il fratello di Gabriele, e Maddalena).
    A tutto ciò si aggiunge tutta la struttura sociale della Samaria, che mi ha molto affascinato. Tutto è basato sulla religione, gli angeli sono il tramite con il dio e per questo sono all’apice della gerarchia. E a crederlo sono tutti i popoli della Samaria, eccetto gli Edori. Loro infatti ritengono che chiunque possa pregare il dio senza bisogno di intermediari e soprattutto credono che Jovah sia solo il mezzo attraverso cui il vero dio si manifesta ed è per questo che sono considerati degli eretici.
    Il particolare che mi è piaciuto molto è che tutti, indifferentemente, preghino Jovah attraverso il canto. La musica è il filo che lega tutti i popoli e il dio e che fa da sottofondo a tutto il libro.
    Inoltre, sono presentati anche tutti i problemi sociali e non che caratterizzano la Samaria, rendendo il tutto molto ben strutturato.
    Ormai sarà diventato ovvio che il libro mi è piaciuto e molto. E trovo davvero che meriti di essere letto. Peccato che sia praticamente introvabile, persino nelle biblioteche della mia città non riuscivo a reperirlo (e non è una città piccola!). I misteri dell’editoria italiana… Per fortuna mi è arrivato per vie traverse e ringrazio la ragazza che me lo ha prestato! Me lo sarei perso senza di lei!
    Altro mistero: il libro è il primo di una serie, ma in Italia è stato pubblicato solo il primo. Rimango sempre sconcertata da queste idee fenomenali dell’editoria…e non è la prima volta che capita! Per fortuna è autoconclusivo, quindi non lascia nessun senso di abbandono e insoddisfazione.
    Se volessi ritornare in Samaria dovrei leggerli in lingua…chissà che non ci provi prima o poi!

    Angharad

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Cime Tempestose ...... angeliche.

    Davvero trascinante e originale come storia,in un mondo dove Angeli e umani coabitano.Un mondo dove si possono trovare le varie caste di potere,dai ricchi(gli angeli e non solo),i mercanti,i servitori e gli schiavi.
    Un mondo dove una umile schiava,può incontrare il suo destino in colui che ...continua

    Davvero trascinante e originale come storia,in un mondo dove Angeli e umani coabitano.Un mondo dove si possono trovare le varie caste di potere,dai ricchi(gli angeli e non solo),i mercanti,i servitori e gli schiavi.
    Un mondo dove una umile schiava,può incontrare il suo destino in colui che sarà il prossimo Arcangelo.
    E' la storia della bella,affascinante e alquanto testarda Rachele e di Gabriele,un angelo da togliere il fiato,sicuro di se stesso e a tratti arrogante e snob.
    Molto particolare il segno di riconoscimento tra gli eletti e le loro future compagne:una pietra chiamata Bacio di Dio incastonata nel braccio.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    spoiler, ma non troppo

    per essere avvincente, il romanzo lo è, specialmente nella seconda parte. Però devo fare una critica senza appello alla protagonista: un'isterica mai contenta, mai abbastanza compresa, mai soddisfatta e quel povero angelo sempre lì a correrle dietro come un "citrullo". Ma perchè le scrittrici spe ...continua

    per essere avvincente, il romanzo lo è, specialmente nella seconda parte. Però devo fare una critica senza appello alla protagonista: un'isterica mai contenta, mai abbastanza compresa, mai soddisfatta e quel povero angelo sempre lì a correrle dietro come un "citrullo". Ma perchè le scrittrici spesso immaginano le loro protagoniste tutte nervi e presunzione? o davvero il segreto per conquistare un figaccione, pure ricco, potente e (naturalmente) buono, è veramente prenderlo a pesci in faccia per i 3/4 della relazione? bha...

    ha scritto il 

  • 4

    Molto carino, finalmente una storia diversa!!
    I continui colpi di scena lo rendono avvincente, per nulla noioso e non ci si staccherebbe mai dalle sue pagine...
    Peccato che gli altri volumi della serie non siano stati tradotti in italiano =(

    ha scritto il 

  • 4

    Ho atteso un anno per leggere questo libro e finalmente il momento è arrivato!
    Shinn Sharon ha il dono di scrivere in modo semplice e lineare ed ha saputo creare una favola romantica e delicata,un mondo alternativo nel quale angeli e umani vivono insieme e si sposano tra loro.
    Sono ri ...continua

    Ho atteso un anno per leggere questo libro e finalmente il momento è arrivato!
    Shinn Sharon ha il dono di scrivere in modo semplice e lineare ed ha saputo creare una favola romantica e delicata,un mondo alternativo nel quale angeli e umani vivono insieme e si sposano tra loro.
    Sono rimasta piacevolmente affascinata da questi angeli che hanno debolezze umane,sbagliano,si arrabbiano,amano,sono passionali,orgogliosi e altezzosi e alcuni anche umili,simpatici e giusti;ci sono angeli dannati e angeli fedeli al loro dio.
    I protagonisti sono delineati in maniera perfetta dal punto di vista emotivo e intellettuale,ma qualcosa in più si sarebbe potuto fare dal punto di vista fisico,in quanto le descrizioni risultano un pò povere;l'arcangelo Gabriele mi è piaciuto molto e mi è piaciuta molto la sua trasformazione da angelo che non deve chiedere mai ad angelo romantico e altruista,a differenza della protagonista Rachele che mi ha fatto innervosire parecchie volte e fino alla fine con il suo carattere orgoglioso,egoista e presuntuoso.
    Ma l'amore può tutto e trasforma tutto,l'amore trionfa sempre ed è questa la bella morale del libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro carino, che però non mi ha coinvolto più di tanto...
    La maggior parte del libro è incentrata sui luoghi e gli aspetti della vita della Samaria e dell'Eyre.
    La storia d'amore tra i due amanti è tirata troppo per le lunghe, Gabriele è un angelo che sta per diventare Arcangelo m ...continua

    Un libro carino, che però non mi ha coinvolto più di tanto...
    La maggior parte del libro è incentrata sui luoghi e gli aspetti della vita della Samaria e dell'Eyre.
    La storia d'amore tra i due amanti è tirata troppo per le lunghe, Gabriele è un angelo che sta per diventare Arcangelo ma solo dopo che avrà trovato e sposato la moglie che il dio ha scelto per lui. Nonostante la sua arroganza e prepotenza si innamora perdutamente di Rachele.
    Lei è una ragazza che è stata fatta schiava e che ha vissuto molte ingiustizie, testarda fino al punto di decidere di non stare con lui, nonostante lo ami, e fa di tutto per allontanarlo e farlo arrabbiare.
    Non so se ci sarà un seguito a questa storia, ma se uscirà lo prenderò solo per leggere finalmente della storia d'amore tra i due.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    TENERO.............AMORE!!!!

    Con questo libro inizia una trilogia riferita agli angeli per cui trattandosi di un primo libro diciamo ke è per lo + introduttivo ed esplicativo dei vari avvenimenti ecco perkè in alcuni passaggi la trama può risultare pesante soprattutto per le parti storico-religiose descritte........ma c'è cm ...continua

    Con questo libro inizia una trilogia riferita agli angeli per cui trattandosi di un primo libro diciamo ke è per lo + introduttivo ed esplicativo dei vari avvenimenti ecco perkè in alcuni passaggi la trama può risultare pesante soprattutto per le parti storico-religiose descritte........ma c'è cmq qualcosa ke fa risollevare il tutto........l'amore meraviglioso tra l'angelo Gabriele e la schiava Rachele...............lui alto, tenebroso, riccioli neri e okki di un blu profondo e lei ribelle, scontrosa, dai riccioli biondi da sembrare anke lei un angelo...........sono inevitabili gli scontri tra i due ma anke l'amore ke sboccia......ed è questo ke rende il libro tanto affascinante!!!! ahimè la trama si concentra poco su questo amore e su i due personaggi (anke se per quel poco ce li fa amare e ci fa divertire per i loro litigi)ma capisco anke ke era necessario concentrarsi su altri aspetti come introduzione alla storia.....peccato ke gli altri due libri della trilogia nn sono stati pubblicati......e spero vivamente ke in un prox futuro lo siano davvero......in tal caso ve lo consiglierei caldamente ^^ giusto per nn rimanere deluse ke dopo aver letto questo.....nn c'è un seguito da leggere almeno in italiano........ davvero belle parti in cui si dichiarano "segretamente" il loro amore.........stupendo!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Comprato per puro caso frugando tra libri venduti a prezzo stracciato,ma a posteriori posso affermare che vale tutto quello che costa. Ambientato in Samaria,luogo in cui coabitano angeli e umani,entrambi coi loro pregi e difetti,la storia si concentra sulla storia d'amore piuttosto controversa e ...continua

    Comprato per puro caso frugando tra libri venduti a prezzo stracciato,ma a posteriori posso affermare che vale tutto quello che costa. Ambientato in Samaria,luogo in cui coabitano angeli e umani,entrambi coi loro pregi e difetti,la storia si concentra sulla storia d'amore piuttosto controversa e tutt'altro che tranquilla di una coppia formata da un angelo e una donna mortale,attorno a cui ruotano vicende e altri personaggi secondari ma di non minore importanza. Una scrittura lineare,una storia scorrevole e intensa,niente affatto banale. La psicologia dei personaggi è ben curata,le descrizioni capaci di trasmettere emozioni e le innovazioni per niente scontate o banali. Gli angeli non sono esseri perfetti e l'argomento religioso è trattato molto poco e con leggerezza,senza la pretesa di convincere nessuno,la fede e l'esistenza del Dio basata su prove concrete e tangibili. Consigliato anche i più scettici,dato che comunque la religione rimane praticamente di sfondo alla storia,e a chiunque cerchi una bella storia d'amore.

    ha scritto il