L'archivio della Società d'agricoltura del dipartimento del Panaro (1804-1813)

Di

5.0
(1)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 350 | Formato: Altri

Isbn-10: 8864620893 | Isbn-13: 9788864620893 | Data di pubblicazione: 

Ti piace L'archivio della Società d'agricoltura del dipartimento del Panaro (1804-1813)?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    Fa seguito alla pubblicazione dedicata all’Archivio della Società d’Arti Meccaniche questa ugualmente ricca disamina sull’Archivio della Società d’Agricoltura del Dipartimento del Panaro, ente attivo ...continua

    Fa seguito alla pubblicazione dedicata all’Archivio della Società d’Arti Meccaniche questa ugualmente ricca disamina sull’Archivio della Società d’Agricoltura del Dipartimento del Panaro, ente attivo durante il Regno Italico (1804-1814) e scioltosi in concomitanza con la Restaurazione. La Società Agraria può dunque in primo luogo considerarsi una significativa espressione delle politiche economiche attuate in Italia, e in particolare a Modena, in epoca napoleonica. L’approfondita analisi di Taddei, corroborata da ricche appendici documentarie, prende in esame l’istituzione sotto diverse angolature, rendendo conto del suo inserimento nel contesto politico, sociale ed economico e ripercorrendone cronologicamente la decennale esistenza. Accanto a ciò, Taddei si sofferma sui temi ispiratori della Società - il rilancio economico e l’innovazione tecnologica in campo agrario - mettendo in luce da un lato le difficoltà nei rapporti con il potere politico e, dall’altro, gli scontri con una diffusa resistenza al cambiamento persistente nei soggetti produttivi. L’autore non trascura, infine, di riflettere sulla composizione interna della società e sui limiti ad essa connessi. Uno sguardo storico a tutto tondo, che a partire dal rigoroso spoglio delle fonti d’archivio si sforza di dare voce a un capitolo importante della storia economico-sociale del Modenese: “L’istituzione stessa di queste società, i compiti che dovevano svolgere, gli aspetti della loro attività, la composizione sociale, rappresentarono indubbiamente un insieme di elementi innovativi potenzialmente idonei ad affrontare i problemi connessi alle condizioni dell’economia in tutti i suoi aspetti”.

    ha scritto il