L'armata perduta

Voto medio di 1946
| 277 contributi totali di cui 239 recensioni , 36 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Una delle più epiche avventure dell'età antica: la lunghissima marcia, attraverso incredibili pericoli e peripezie, che diecimila mercenari greci - dopo la disfatta del principe persiano Ciro, sotto le cui insegne si erano battuti, contro il ... Continua
Ha scritto il 19/01/17
una ricostruzione storica, narrata da una donna, protagonista suo malgrado per amore. cosa non si fa quando ci si innamora, e a quali conclusioni si giunge, inevitabilmente, quando il polo di attrazione è rappresentato da un uomo il cui unico scopo ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 10/12/16
Bella avventura
Ricsotruzione storica accurata, finale deludente
  • Rispondi
Ha scritto il 12/07/16
E' la prima volta che leggo questo genere di romanzo, devo ammettere che l'autore ha saputo rendere la storia curiosa, scorrevole, leggibile anche per chi non ama questo genere (probabilmente la stessa storia scritta da altri sarebbe diventata un ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 21/06/16
“Dal momento in cui veniamo al mondo sul nostro capo pende una condanna a morte. Resta solo da sapere come e quando”.
Cosa può sognare una ragazza condannata a sottostare per tutta la sua esistenza al volere degli altri, a vivere una vita da servitrice, a un matrimonio combinato dalla propria famiglia con un uomo che non ama? Di trovare un giorno sul suo cammino ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 03/02/16
L'armata invincibile
Il romanzo tratta di un argomento storico, la battaglia tra Ciro e il fratello Artaserse, re di Persia, in chiave nuova e rivisitata. La narrazione avviene infatti attraverso gli occhi di una donna, Abira che scappa dal suo villaggio per seguire il ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jun 21, 2016, 17:49
“Mi confermai nella convinzione che sempre avevo avuto: la natura non dà tutti i suoi doni a una sola creatura. Ad alcune dà una cosa, ad altre un’altra. L’usignolo è piccolo e insignificante, ma il suo canto è una melodia struggente, il ... Continua...
Pag. 351
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 21, 2016, 17:49
“Quanto tempo era passato? Un anno? Dieci anni? Mi sembrava quel momento che fosse trascorsa una vita intera. Ma non mi pentivo. Avevo imparato dai Diecimila che ogni ostacolo può essere travolto, ogni battaglia vinta. Avevo imparato a non ... Continua...
Pag. 394
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 21, 2016, 17:49
“Pensavo che avevo comunque vissuto una vita che ne valeva mille. Avevo attraversato territori che nessuno di voi vedrà mai, conosciuto uomini e donne straordinari. Mi ero bagnata in fiumi la cui acqua proveniva da montagne alte come il cielo, da ... Continua...
Pag. 408
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 21, 2016, 17:48
“Quella notte compresi veramente che cosa significhi amare con tutto il proprio essere, divenire una cosa sola con chi si ama, sommare il proprio calore al suo, sentire il proprio cuore battere all’unisono con quello dell’uomo che ti stringe ... Continua...
Pag. 394
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 21, 2016, 17:48
“Mi disse che colui che vede il mare ne prova paura ma anche un’invincibile attrazione, l’ansia di conoscere cosa celi la sua sterminata vastità, quali isole e genti sconosciute abbraccino le sue onde, se abbia un inizio e una fine, se sia un ... Continua...
Pag. 351
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Oct 25, 2016, 16:25
http://www.liberolibro.it/larmata-perduta-di-valerio-m-manfredi/
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 21, 2016, 08:16
853.914
MAN 14894
Letteratura Italiana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi