Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di Jacovitti

I Classici del Fumetto di Repubblica n. 38

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

4.0
(138)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000016658 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Humor

Ti piace L'arte di Jacovitti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un cowboy che beve camomilla, uno Zorry Kid che balla il flamenco a suon di nacchere, un arcipoliziotto di nome Cip e gli spericolati Pippo, Pertica e Palla: ecco i protagonisti di questa raccolta jacovittesca che di questi indimenticabili personaggi raccoglie alcuni dei momenti migliori. "Coccobill fa sette più" è il gioiello con cui Jacovitti segnò, nel '68, l'esordio del suo eroe nel Corriere dei Piccoli: in questa avventura Cocco se la deve vedere con i terribili Kuknass Brothers, sette fratelloni senza scrupoli. Sempre il cowboy è protagonista di Coccobilliput, mentre Pippo, Pertica e Palla sono impegnati in una gara di volo e Zagar, nemico giurato di Cip, viene messo a confronto con il suo doppio. In un tripudio di vermi con il cappello e di salami ingessati, tutta l'arte assurda di un grande maestro del fumetto.
Ordina per
  • 3

    L'eccentrico del fumetto

    Una bella panoramica sui personaggi creati da Jacovitti e sulle differenze grafiche del suo tratto nel tempo. Eccentrico, divertente, ironico, irresistibile. Cocco Bill, poi, è un personaggio ormai così classico che è destinato a restare senza tempo, ancora godibilissimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Jacovitti e i suoi fumetti sono strani, insoliti, ma divertenti, surreali, eppure concreti e sopratutto pieni di arte. Questo albo oltretutto ne presenta alcuni gradevoli e in un formato che non li penalizza per nulla.

    ha scritto il 

  • 4

    UN MATTO

    Jacovitti era un matto fatto e finito.
    Disegnava pezzettino per pezzettino senza sapere dove un disegno fosse andato e finire con quel suo tratto "peloso" che tanto disprezzano le scuole di disegno. Eppure nella sua surrealtà riesce ad organizzare tavole deliranti eppure perfette, divertenti ...continua

    Jacovitti era un matto fatto e finito.
    Disegnava pezzettino per pezzettino senza sapere dove un disegno fosse andato e finire con quel suo tratto "peloso" che tanto disprezzano le scuole di disegno. Eppure nella sua surrealtà riesce ad organizzare tavole deliranti eppure perfette, divertenti e confusionarie, esatte nella loro follia precisa.
    Dietro a Jac si nasconde un abile mestierante (e ce lo dimostra la sua produzione sterminata di tavole e personaggi) che metteva una scintilla di genio pazzo in ogni cosa che faceva.
    Un autore unico.

    ha scritto il 

  • 5

    Coccobil

    « Siamo nella seconda metà del secolo scorso e le vicende del nostro si svolgono nel leggendario far west. Arizona? Texas? Colorado? Fate voi, ragazzi. L'essenziale è che sia far west! »

    (Benito Jacovitti, incipit di "Coccobil fa sette più", liberamente tratto da Wikipedia,)

    ha scritto il