Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di Magnus

I Classici del fumetto di Repubblica n. 41

Di

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

3.9
(158)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 271 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000016627 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature

Ti piace L'arte di Magnus?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Straordinario come il comico possa essere tragico, e il tragico comico: convivono questi due elementi nell'arte di Magnus, il grande autore bolognese che in questa raccolta ci racconta la realtà del mondo attraverso gli occhi dell'eroe meno infallibile e invulnerabile: lo Sconosciuto. Nella prima storia, La “fata dell'improvviso risveglio", lo ritroviamo addirittura sulla tavola operatoria, mentre gli vengono estratte due pallottole dal corpo. Lo Sconosciuto, o The Unknow (senza l'ultima "n"), è per Magnus un doloroso testimone delle nefandezze che avvengono in ogni parte del mondo in nome del potere e dei soldi. Le sue avventure vivono a metà tra spionaggio e documentario, cosicché realtà e finzione finiscono per toccarsi in queste tavole realizzate con una cura maniacale per i minimi dettagli. Questa raccolta propone, oltre a sei avventure dello Sconosciuto, anche Vendetta Macumba, un horror ambientato in un Brasile magico e spietato.
Ordina per
  • 4

    La serie de 'Lo sconosciuto' è un' opera iper-realistica, corale, enormemente cinica. E' proprio quel genere di fumetto che non puoi che definire 'autoriale'. La qualità del disegno, che fa dal ...continua

    La serie de 'Lo sconosciuto' è un' opera iper-realistica, corale, enormemente cinica. E' proprio quel genere di fumetto che non puoi che definire 'autoriale'. La qualità del disegno, che fa dal grottesco al minimale all' realistico (con una fortissima attenzione al dettaglio) è ammirevole, nonché la verosomiglianza delle situazioni. 'Vendetta macumbo' è uno splatter alla EC comics, ma alcune tavole sono di una bellezza che supera di gran lunga l' argomento della storia.

    ha scritto il 

  • 3

    Lo Sconosciuto e la macumba

    FULL MOON IN DENDERA - L'archeologia egiziana è tutt'altro che uno sfondo, in questa avventura del resuscitato Unknow, e anzi, fa da contrappunto e finale ad un'apparente spy-story che serve da ...continua

    FULL MOON IN DENDERA - L'archeologia egiziana è tutt'altro che uno sfondo, in questa avventura del resuscitato Unknow, e anzi, fa da contrappunto e finale ad un'apparente spy-story che serve da pretesto all'autore per mettere in campo la sua visione amara e disincantata della vita (""Forse voltar le spalle vuol dire rinunciare, ma procedere significa soltanto riuscire ad andare avanti"). Un ottimo esempio di grande fumetto.

    L'UOMO CHE UCCISE ERNESTO "CHE" GUEVARA - "L'uomo che uccise Ernesto Che Guevara" è un fumetto complesso, ellittico, citativo, molto letterario, ben diverso dalla maggior parte dei lavori del disegnatore. La storia è continuamente spezzata da stralci dal diario di Ernesto Guevara, e si dipana su piani paralleli fino all'esplosiva conclusione. Lo Sconosciuto, che dovrebbe essere il protagonista dell'avventura, si rivela un personaggio estremamente marginale, e del Che sono riportate le parole, ma non lo si vede mai: dato che il diario è scritto dal suo punto di vista, noi vediamo istantanee di ciò che lui stesso vede. Un fumetto sperimentale, fuori dagli schemi, non sempre coinvolgente ma estremamente interessante.

    VENDETTA MACUMBA - Bagatella horror piuttosto convenzionale, "Vendetta macumba" permette a Magnus di sfoggiare, ancora una volta, il suo stile alla Satanik, anche se per i testi di un Missaglia poco ispirato e sceneggiatore di una storia prevedibile e risaputa. Solo per appassionati.

    LA FATA DELL'IMPROVVISO RISVEGLIO / NEL FRATTEMPO - Due storie brevi che reintroducono il personaggio dello Sconosciuto dopo la sua apparente morte. Non indispensabili, ma simpatici.

    UNA PARTITA IMPEGNATIVA / IL VOLO DEL LAC LEMAN - Due racconti brevi sulla falsariga de "L'uomo che uccise Ernesto Che Guevara", interessanti ma non altrettanto efficaci.

    ha scritto il 

  • 3

    i fumettisti della geniale generazione di Cannibale e dintorni, nel loro ostentato disprezzo per i grandi innovatori del fumetto italiano nel decennio precedente (Pratt, Crepax, ...) ci tenevano ...continua

    i fumettisti della geniale generazione di Cannibale e dintorni, nel loro ostentato disprezzo per i grandi innovatori del fumetto italiano nel decennio precedente (Pratt, Crepax, ...) ci tenevano sempre a salvare dal massacro, e anzi a riverie, Magnus, chissà poi perché. (credo per lo stesso motivo per cui Rimbaud criticava Baudelaire e Victor Hugo e poi diceva di amare i sovrapporta).

    ha scritto il 

  • 4

    Il grande Raviola, in arte Magnus, con il suo inconfondibile tratto, le chine dai neri profondi, le mani dalle nocche nodose, trova in questo albo lo smalto delle tavole migliori. Peccato che non ci ...continua

    Il grande Raviola, in arte Magnus, con il suo inconfondibile tratto, le chine dai neri profondi, le mani dalle nocche nodose, trova in questo albo lo smalto delle tavole migliori. Peccato che non ci sia Alan Ford, sicuramente tra le sue produzioni più ironiche.

    ha scritto il 

  • 1

    Qualcuno mi può consigliare qualcos'altro di Magnus? Mica per niente, perché se la qualità media è così non posso che definirlo sopravvalutato, e nemmeno poco. Spero che non si offenda ...continua

    Qualcuno mi può consigliare qualcos'altro di Magnus? Mica per niente, perché se la qualità media è così non posso che definirlo sopravvalutato, e nemmeno poco. Spero che non si offenda nessuno...

    ha scritto il 

  • 3

    Parlando di un ristorante si direbbe: ottimo rapporto qualità prezzo, qui l'ottimo rapporto è fra la storia (sempre temi per niente leggeri, ben presentati) e il disegno (perfetto, pulito, ...continua

    Parlando di un ristorante si direbbe: ottimo rapporto qualità prezzo, qui l'ottimo rapporto è fra la storia (sempre temi per niente leggeri, ben presentati) e il disegno (perfetto, pulito, ricchissimo di particolari). L'atmosfera creata dal forte contrasto è sempre coinvolgente.

    ha scritto il