Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

L'arte di Moebius

I Classici del Fumetto di Repubblica n. 37

Di ,,

Editore: Gruppo Editoriale L'Espresso

4.0
(223)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 269 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000016659 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace L'arte di Moebius?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    Un monumento alla presunzione

    Disegni seducenti e fantasmagorici fanno da contraltare a storie senza né capo né coda o, nel migliore dei casi, insulse (con l'unica eccezione delle dodici pagine di "Incubo bianco"), nonostante due brevi avventure firmate Dan O'Bannon e Philippe Druillet. Se la breve saga di Arzach ha un suo fa ...continua

    Disegni seducenti e fantasmagorici fanno da contraltare a storie senza né capo né coda o, nel migliore dei casi, insulse (con l'unica eccezione delle dodici pagine di "Incubo bianco"), nonostante due brevi avventure firmate Dan O'Bannon e Philippe Druillet. Se la breve saga di Arzach ha un suo fascino, almeno fino a quando resta muta e senza didascalie, il volume, nel suo insieme, dimostra l'arroganza di un autore che spaccia per coraggio e innovazione la totale mancanza di idee.
    Una nota particolare merita la lunga avventura "Il garage ermetico". E' un'esperienza magnifica vedere l'evoluzione del segno di Moebius in questa storia prodotta durante un lungo periodo. Peccato che il manifesto dei disegnatori che volevano lavorare in piena libertà, senza sceneggiatura, sia il sintomo di una presunzione patologica, tant'è che la strampalata storia concepita dall'autore francese non sta in piedi, e l'ermetismo del titolo sia solo un paravento dietro il quale nascondere il vuoto (a parte le intuizioni grafiche, molto originali e suggestive.

    ha scritto il 

  • 5

    La fantasia al potere

    All'età di 73 anni é morto nella primavera di quest'anno Moebius (o Gir) al secolo Jean Giraud.
    Ha avuto il coraggio e la capacità di creare un suo doppio (Moebius appunto) cui concedere assoluta libertà nel disegno carico di fantasia, anarchia e al tempo stesso maestria espressa ai massimi ...continua

    All'età di 73 anni é morto nella primavera di quest'anno Moebius (o Gir) al secolo Jean Giraud.
    Ha avuto il coraggio e la capacità di creare un suo doppio (Moebius appunto) cui concedere assoluta libertà nel disegno carico di fantasia, anarchia e al tempo stesso maestria espressa ai massimi livelli.
    Ha lavorato nella creazione di Alien, Tron, Abyss, il Quinto Elemento (e già questo basterebbe per iscriverlo nell'olimpo del cinema), ma é il suo lavoro con cui riesce ad abolire la trama, l'inizio e la fine del fumetto partendo da un punto qualsiasi della storia per giungere in un altrove senza pari.
    La bravura é tale da fare un maestro senza tempo.
    Leggere per credere "il garage ermetico di Jerry Cornelius" per rendersi conto dell'incredibile fantasia e della capacità di tenere incollato il lettore ad una "non storia".
    Fate scorrere le storie di Arzac per capire quale sia la sua capacità. Fantastico. Oltre la fantascienza.
    Ho finito di leggere ora "L'arte di Moebius" edito da Repubblica.

    ha scritto il 

  • 5

    "Il garage ermetico" non mi ha troppo entusiasmato. Certo, è surrealismo fantascientifico assurdo, ma 200 pagine di quasi non-sense non sono proprio il massimo. Disegni meravigliosi.
    Ma ancora più belle sono le tavole mute di Arzach e "The Long tomorrow" nonchè le altre meravigliose storie ...continua

    "Il garage ermetico" non mi ha troppo entusiasmato. Certo, è surrealismo fantascientifico assurdo, ma 200 pagine di quasi non-sense non sono proprio il massimo. Disegni meravigliosi.
    Ma ancora più belle sono le tavole mute di Arzach e "The Long tomorrow" nonchè le altre meravigliose storie brevi, tra cui vorrei sottolineare almeno la meravigliosa "Deviazione", con disegni a dir poco sublimi e una trama ai limiti della razionalità, caratterizzata da un ottimo gusto per il grottesco.
    E' empre elettrizzante vedere Moebius tessere i suoi mondi alieni con il suo tratto eccezionale.

    ha scritto il 

  • 3

    Architetto di Mondi

    Moebius costruisce incredibili mondi, personaggi, veicoli, paesaggi: tutto si innalza lungo un'architettura mitica e fantastica di una visione talmente unica, personale e perfetta da lasciare senza fiato. La narrazione latita e, se in alcuni casi come Arzach non se ne senta il bisogno, esperiment ...continua

    Moebius costruisce incredibili mondi, personaggi, veicoli, paesaggi: tutto si innalza lungo un'architettura mitica e fantastica di una visione talmente unica, personale e perfetta da lasciare senza fiato. La narrazione latita e, se in alcuni casi come Arzach non se ne senta il bisogno, esperimenti come "Il garage ermetico" (per quanto geniali) smarriscono il lettore nelle tavole, che diventano un po' troppo asetticamente estetiche.

    ha scritto il 

  • 3

    I disegni di Moebius sono straordinari, poetici, lirici, onirici, una gioia da guardare. Le sue storie invece io le ho lette a fatica, inoltre questo formato ha il difetto di non valorizzare per nulla l'arte di Moebius, anzi di penalizzarla essendo piccolo.

    ha scritto il 

  • 2

    La bravura di Moebius come disegnatore ed illustratore è pari soltanto all'irritazione che suscitano le sue storie: prive di un filo logico, non riescono neanche a suscitare quel senso di "straniamento" sublime che trasmette l'opera d'arte criptica. Ma le tavole sono stupende.

    ha scritto il